• Notizia
  • Finanza

Delitto di Garlasco, no alla revisione del processo per Alberto Stasi

Delitto di Garlasco, no alla revisione del processo per Alberto Stasi

Il provvedimento della corte d'Appello di Brescia "pertanto prende semplicemente atto, allo stato, della impossibilità di decidere non essendo stata presentata davanti all'autorità giudiziaria di Brescia alcuna istanza di revisione da nessuna delle parti legittimate".

No alla revisione del processo che ha portato alla condanna definitiva di Alberto Stasi per l'omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi, uccisa il 13 agosto 2007 nella sua villetta di Garlasco.

Ovvero, Andrea Sempio, 28 anni, amico della famiglia Poggi. Una svolta investigativa che per i giudici d'appello di Brescia non basta comunque a giustificare una revisione processuale: hanno decretato "non luogo a provvedere", decisione che è stata notificata proprio oggi. Alberto Stasi sta scontando una condanna a 16 anni. In assenza di una procedura contemplata dal codice di procedura penale alla Corte d'Appello di Brescia non è rimasto che dichiarare il cosiddetto "non luogo a provvedere".

Sulla stessa linea dovrebbe seguire anche la procura di Pavia, orientata sull'archiviazione delle nuova inchiesta aperta a dicembre. I legali si sono presi tempo per effettuare nuove verifiche da riportare nell'istanza di revisione sulla quale la Corte dovra' pronunciarsi nel merito nelle prossime settimane. "Abbiamo sollecitato la procura generale di Milano a valutare se, sulla base delle nostre indagini difensive, ci fossero gli estremi per una revisione del processo. Presenteremo la nostra istanza alla Corte d'Appello di Brescia tra un paio di settimane, quando avremo completato i nostri accertamenti difensivi che stanno proseguendo".

Immediata la replica della difesa di Alberto Stasi che ha precisato che si riserva di presentare un'istanza di riapertura del caso alla corte competente, accertato che la procura di Milano non ha ritenuto opportuna la trasmissione degli atti.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Hotel Rigopiano, trovati vivi i cuccioli di Nuvola e Lupo

L'ex sindaco spiega che era quasi impossibile prevedere la caduta di una valanga sulla struttura: "Facile dirlo ora". Stiamo raccogliendo tutti i riscontri documentali, audio e video di tutte le dichiarazioni che vengono rese.

Rigopiano: il funerale di una delle vittime della tragedia COMMENTA

Civile nella quale si chiede una turbina per liberare le strade provinciali anche nella zona di Farindola . L'avvocato ha anche riferito che gli inquirenti hanno ascoltato prima lei e poi ascolteranno il fidanzato.

Giornata della Memoria, le iniziative a Ivrea

Anche la Biblioteca comunale ospita e organizza in questi giorni una serie di eventi collegati alla ricorrenza del Giorno della memoria .

Meningite C, vaccino gratuito per chi abita fuori Firenze: sì dal Consiglio

I casi sono pochissimi, assolutamente nella norma e non c'è nessun motivo di preoccupazione. L'annuncio dei vaccini gratis è stato accompagnato anche dai numero.

Manifestazioni per Giulio Regeni a Roma, il Comune di Aprilia ci sarà

Repubblica trasmetterà gli eventi live su Repubblica .it; Rai Radio 3 dedicherà agli eventi la sua programmazione quotidiana. Sarà una giornata di mobilitazione per continuare a chiedere la verità sul brutale omicidio del ricercatore.

Ragazzi aggrediti vicino a una discoteca a Milano Picchiati perché gay

Una spedizione punitiva di matrice omofoba davanti alla discoteca Borgo del Tempo Perso , alla periferia di Milano . Quest'ultimo, 19enne, ha anche dovuto subire un intervento chirurgico.

Hotel Rigopiano, estratti altri corpi: il bilancio delle vittime sale a 14

La donna era all'hotel insieme al fidanzato, Marco Vagnarelli, marchigiano come lei e come lei ancora nell'elenco dei dispersi. Ma ogni ora, ogni minuto che passa, non fa altro che ricacciare sempre più giù quella speranza.

Maxi operazione antidroga: sequestrate otto tonnellate di cocaina

Lo stupefacente arrivava in Italia prevalentemente attraverso i porti di Gioia Tauro, Genova e Napoli. I finanzieri stanno sequestrando beni per circa 8 milioni di euro.

Roma: Raggi indagata per abuso d'ufficio e falso

Tanto che si era parlato di svolta garantista (definizione rispedita al mittente dallo stesso leader pentastellato). Sull'episodio la Procura di Roma aveva aperto un fascicolo coordinato dall'aggiunto Paolo Ielo.

Niang Milan, Montella: "Non lo convoco"

Dispiace, perchè ci sono state delle belle storie di squadre che negli ultimi anni hanno raggiunto la Serie A per la prima volta. Su Niang e se si sente sconfitto dopo le parole di stima di inizio stagione: "Non mi sono ancora posto questa domanda".