• Notizia
  • Nazionale

Spalletti: "Non ho chiesto cessione Paredes. Kessié? Mi piace di molto..."

Spalletti:

A partire dalla prossima settimana il giocatore inizierà ad allenarsi con la Primavera. Per cui siamo tutti contenti.

Quanto è cambiata la Samp nei mesi con Giampolo e quali sono le maggiori insidie? Giampaolo? Lo conosco da tanto tempo e non posso che parlarne bene. Già lì, la squadra evidenziava le qualità di questo allenatore. "Noi siamo riusciti a vincere 2 partite contro di loro ma con grande difficoltà". Abbiamo sfruttato il fattore Roma. Bisogna far sapere ai giocatori i tempi delle giocate e gli automatismi. Si parla di un affare da 25 milioni di euro; affare che gioverebbe ad entrambe le squadre.

"Per me c'è un filo conduttore uguale per tutti: la professionalità". Non sono i discorsi, le amicizie, il dare per avere.

E i momenti sono quello che possiedi, non sono il domani o quello che è accaduto, è quello che possiedi. Per avere una vita carica di soddisfazioni devi vivere intensamente il momento. Si nasce una volta sola, si vive una volta sola, due non è possibile.

"Se i punti sono questi e la somma degli errori porta ad essere in questa posizione, si può accettare". L'essenziale è che la squadra abbia un equilibrio. Ho provato a spiegarlo ai difensori: "devono trovare soddisfazione in questo comportamento, in questi numeri, questa ricerca". "Nessuno ha dato grandissimo rilievo al fatto che Rüdiger ha fatto un assist importante". "Questa è casa nostra e la situazione la puliamo noi". C'è Paredes tra i 21 convocati atterrati a Genova, c'è Paredes pure al centro del mercato. Infine sulla cessione di Paredes: "Ho chiesto la cessione di Paredes?"

Ieri è arrivato Grenier: come lo cataloga? Fermo restando che Kessié ha caratteristiche ben diverse (nel modulo di Spalletti giocherebbe probabilmente interno in un 4-3-3), l'ivoriano è comunque ancora alla prima stagione in Serie A e non è detto che non possa subire le pressioni dell'ambiente giallorosso una volta calatosi nella parte. Lo dobbiamo vedere lavorare con i compagni. Nutre grande fiducia in lui per il futuro e pensa che basteranno poche sedute di allenamento per aiutarlo ritrovare entusiasmo e qualità. "Se ne trova un altro, la Roma ha dimostrato di saperlo fare". Siamo pronti ad utilizzarlo con più continuità. Giochiamo con i più forti e il merito è loro. Quindi a me sta bene rimanere così. È giusto fare così e dipende anche dalla volontà dei calciatori. "Non abbiamo niente da riparare". Sono buoni i rapporti tra i vertici e anche tra gli uomini mercato e l'agente.

"Penso che ci sia anche una qualità di struttura nel poter sostituire i calciatori". Noi ora siamo nelle condizioni di confrontarci con chiunque. È la preparazione che fa la differenza nel confronto di con quelli che ti possono mettere dietro.

A distanza di 10 giorni, Roma e Sampdoria tornano di nuovo ad affrontarsi. "Se prendiamo altri, come faccio, soprattutto a febbraio e marzo?" Più fiducia gli diamo, più ci danno indietro. Sottotraccia, ma si muove. Lavoro bene con questa società, vedo le cose fatte bene e con impegno. Leo si è allenato bene, ha avuto qualche problemino. Paredes è il calciatore ideale per giocare play davanti alla difesa. Ha un piede ottimo, è un giocatore forte e diventerà fortissimo. Noi facciamo sul serio, i calciatori fanno sul serio e la gente lo ha notato. Ad esempio El Shaarawy. Secondo la Gazzetta dello Sport l'interesse della Juve è molto concreto ma dall'altra parte la Roma è restia a trattare.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Trump: scure anti-islamica su Oscar, diserta candidato iraniano

Trump ha infatti siglato un ordine esecutivo un paio di giorni fa in cui si sospende l'ingresso dei rifugiati negli Usa per 120 giorni, imponendo un divieto a tempo indeterminato per i rifugiati dalla Siria.

Trump: Google richiama dipendenti da Paesi islamici

Mentre il Sudan è uno dei sette paesi musulmani inclusi nel divieto di immigrazione di Trump , il Sudan del Sud non è nella lista. Un altro iracheno viaggiava per riunirsi con la moglie e il figlio, rifugiati dopo aver collaborato con l'esercito americano.

Roma, Spalletti: "Niente contro Paredes, e Kessié mi piace molto"

"Dobbiamo tentare di vincere ancora ma abbiamo un avversario tosto davanti, soprattutto a causa di Giampaolo ". La Roma, al secondo posto solitario, dovrà proseguire la scia positiva per non distaccarsi dalla Juventus .

Mafia e ultras, rischio deferimento per Agnelli e per la Juve

Il presidente del Coni - secondo Malagò - non "deve dare opinioni su vicende che riguardano la giustizia ordinaria o sportiva". Secca e dura è arrivata la smentita della Juventus , che ha annunciato che adirà le vie legali contro 'Il Fatto quotidiano' .

Pioli: "Non poniamoci limiti. Ora con la Juve per vincere"

La partita si chiude qui, c'è tempo per l'esordio di Cubas e per una buona parata di Bizzarri su Gabigol , entrato a nel finale. Guardando la classifica dopo il sorpasso al Milan la formazione nerazzurra si trova ancora dietro a Roma e Napoli .

Inter-Pescara, Pioli: "Lotteremo per la Champions, con la Juve sfida fondamentale"

In questo senso, come riferito da TuttoSport, arrivano conferme importanti sulla voglia di espansionismo in Europa di Suning. Basterebbe guardare il divario di punti che esiste tra le due squadre per dare pochissimo credito al Pescara di Oddo .

Mandzukic suggerisce il modulo ad Allegri

In questo momento andiamo con il 4-2-3-1 senza dimenticare quanto fatto fino a questo momento. " Pjanic sa giocare a calcio ". Il 4-2-3-1 una sfida? "Deve essere una sfida importante perché per arrivare in fondo bisogna fare tante vittorie".

Russia. Nel paese dei femminicidi il parlamento depenalizza la violenza domestica

Secondo loro non è giusto che un genitore che molla uno scappellotto al figlio rischi di più di un vicino che faccia lo stesso. La Corte russa ha stabilito che picchiare qualcuno non è più un reato a meno che non avvenga in famiglia.

Trump: stop ingressi da 7 paesi musulmani

E ha deliberato che, dopo questo periodo, sarà data priorità innanzitutto alle "minoranze cristiane" perseguitate. Trump lo sta facendo e il Presidente Messicano ha già dichiarato che il suo Paese non pagherà mai tale opera.

Tennis, Federer-Nadal: la finale degli Australian Open 2017 per riscrivere la storia

Ci si sono messi anche Rafa e Roger a trarre in inganno i propri tifosi, interpretando alla perfezione il ruolo degli ex tennisti. Si ritrovava a dover difendere i tanti punti accumulati con la semifinale dell'anno precedente e le premesse erano nere.