• Notizia
  • Finanza

Bankitalia: Il debito pubblico aumenta nel 2016 a 2.217,7 miliardi

Bankitalia: Il debito pubblico aumenta nel 2016 a 2.217,7 miliardi

Lo dicono gli ultimi dati diffusi da Bankitalia oggi, mercoledì 15 febbraio, nel Supplemento "Finanza pubblica, fabbisogno e debito".

Italia: debito pubblico cresce nel 2016 - Il debito pubblico dell'Italia continua a salire.

Il debito pubblico in Italia sale nel 2016 a quota 2.217,7 miliardi di euro, ovvero 45 miliardi in più rispetto ai 2.172,7 miliardi di euro registrati nel 2015. Il dato è di 38,2 miliardi inferiore al picco record di 2.255,9 miliardi toccato a luglio e di 13,2 miliardi più basso rispetto ai 2.230,9 miliardi segnati alla fine di novembre.

Da che cosa è dipeso questo nuovo incremento del debito pubblico dell'Italia nel 2016? È quanto risulta dal supplemento al bollettino statistico della Banca d'Italia dedicato alla finanza pubblica. Per contro, aggiunge Via Nazionale, l'effetto complessivo degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione del cambio ha contenuto il debito per 4,9 miliardi.

Quanto alla vita residua del debito, 515,312 miliardi ne hanno fino a un anno, 699,796 miliardi tra 1 e 5 anni e 1.002,567 miliardi oltre 5 anni. In calo il debito delle amministrazioni locali di 3,6 miliardi a quota 89,1 miliardi di euro.

Stabile infine il debito degli enti di previdenza. Allora il Belpaese aveva chiuso con un debito di 2.172,7 miliardi, mentre il 2016 si è concluso portando a casa un debito di 2.217,7 miliardi.

Soltanto nel mese di dicembre, le entrate sono risultate pari a 70,17 miliardi di euro dagli 80,09 miliardi di euro del mese di dicembre 2015.

Nell'intero 2016 sono state pari a 438,6 miliardi, in crescita dai 433,4 mld del 2015.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Isola dei Famosi, Alessia Marcuzzi a Raz Degan: "Mi stai trattando male"

In mezzo alla tempesta lei, Alessia Marcuzzi , a cui va riconosciuto il merito di non perdere mai la calma né il buonumore. Sono due gli episodi presunti omofobi (e non uno) andati in onda a L'Isola dei Famosi.

Pd: Zoggia, al 70% vado via dal partito

Emiliano intanto ufficializza la sua candidatura a segretario del partito e torna ad attaccare Renzi: è stato un disastro. La scissione sembra a un passo, anche se Delrio assicura: "La scissione non c'è, non si può giocare sulle parole".

Lo stadio sarà più verde Berdini, addio definitivo

Oggi il sindaco della Capitale, Virginia Raggi , potrebbe sciogliere la riserva sull'assessore all'Urbanistica . Anche in quel caso, io glie l'ho detto: 'Sei sindaco, quindi mettiti intorno il meglio del meglio di Roma' .

Berdini si dimette e abbandona Virginia Raggi: "Non si può continuare così"

Facile ora cercare di scaricare tutto su uno stadio, che ancora non s'è capito quando e se i grillini vogliono davvero. Ma, come sottolinea un esponente di peso della maggioranza "Berdini rimane nostro assessore fino a prova contraria".

Furbetti del cartellino a Messina. Arrestati due medici del 118

In particolare i sanitari avrebbero sistemato i turni, coprendosi a vicenda. " È la mia parola contro la sua ", avrebbero detto. Abusando dei propri uffici , simulavano la presenza e sottoscrivendo il registro apposito.

Corruzione, arrestate 4 persone: ci sono anche due sindaci

L'ordinanza è stata firmata dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura della Repubblica. Si tratta di Antonio Catone , assessore del Comune di Vituliano, e Francesco Criscione, geologo dello stesso Comune.

PD: dopo Bersani anche un "insospettabile" contro Renzi. La scissione è vicina?

Matteo Renzi intende apporre modifiche minime all'Italicum riscritto dalla Corte costituzionale, confermando i capolista bloccati. Sta di fatto che l'ex segretario ha chiesto chiarezza, reclamando che Renzi dicesse esplicitamente che si vota a febbraio 2018.

Grave infortunio per Gabriel Jesus, stagione finita?

Durante il corso della gara di Premier League fra Manchester City e Bournemouth, il talento della Nazionale verdeoro ha dovuto lasciar il campo per un problema ad un piede.

Callejon torna nel suo stadio: "Real favorito, ma noi non partiamo battuti"

Speriamo di fare una buona partita. "Inoltre non è solo CR7 che dobbiamo tenere a bada, ma tutti". Non lo vogliamo fare neanche al Bernabeu . "Napoli è stata una buona scelta in tal senso per me".

Montella - Berlusconi, rapporto deteriorato in casa Milan: 'colpa' di Suso?

Stima reciproca, tanto 4-3-3 e 184 gol in coppia: "due giovani che sanno lanciare i giovani". Sulla classifica: "Mi aspettavo di lottare fino alla fine per arrivare in Europa ".