• Notizia
  • Finanza

Carige, giudice respinge la richiesta di Apollo

Carige, giudice respinge la richiesta di Apollo

Amissima si era rivolta al Tribunale di Genova per chiedere la sterilizzazione dei diritti di voto di Malacalza Investimenti perché, a suo dire, quest'ultima eserciterebbe il controllo su B.Carige senza aver richiesto le necessarie autorizzazioni.

E' stato respinto il ricorso del fondo statunitense Apollo con cui si chiedeva di inibire il voto al socio di maggioranza di Banca Carige, Vittorio Malcalza, all'assemblea degli azionisti del prossimo 28 marzo dove si deciderà se compiere un'azione legale contro la passata gestione della banca e lo stesso fondo. Il Cda di Carige aveva deliberato di citare in giudizio il precedente management della banca e Apollo per i presunti danni derivanti dalla vendita di Carige Vita nuova e Carige Assicurazioni al fondo americano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Puntuale anche la replica di Apollo: "Amissima confida che successivamente alla prossima assemblea del 28 marzo le Autorità di Vigilanza e l'Autorità Giudiziaria accerteranno l'esistenza di un controllo non autorizzato da parte di Malacalza, nonostante la legge preveda espressamente che il controllo di una banca debba essere previamente autorizzato dalla Banca Centrale Europea, e ciò a tutela degli interessi della Banca, dei suoi azionisti di minoranza e degli altri stakeholders".

E' quanto riferiscono fonti legali e confermato da una nota della stessa Malacalza Investimenti, che detiene il 17,6% di Carige.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Baby gang delle stazioni ferroviarie a Vigevano, Carabinieri sgominano banda di bulli

I carabinieri sono quindi venuti a conoscenza del caso e parlando coi genitori delle vittime li hanno convinti a sporgere denunce. Cinque di loro erano molto violenti.

Sci alpino: Mikaela Shiffrin vince la Coppa del Mondo femminile 2016

La stella di Vail chiude un 2016-17 mostruoso con 11 successi su 13 podi, e un dominio assoluto nelle prove tecniche. Visto il forfait di Stuhec all'americana basta il secondo posto dietro la Vhlova .

Consip, i legali di Romeo: pizzini non suoi

Se l'interdizione fosse accolta, l'azienda di Romeo si vedrebbe estromessa per un certo periodo dalla partecipazione alle gare di appalto della pubblica amministrazione, compreso l'Fm4 .

Tetto stipendi Rai anche per le fiction, perché Montalbano rischia di saltare

L'ipotesi è quella di un decreto che salvi le retribuzioni degli artisti, degli showman, dei registi e degli sceneggiatori. Il contratto indicherà anche le quote vincolanti di film, serie tv, documentari che Rai dovrà acquistare o fabbricare.

Paola Barale non lascia più l'Honduras

Torneranno collegialmente? I fan sono preoccupato ansia a motivo di osservare a motivo di innovativo la doppione unita. Sembrerebbe, pertanto, che la memoria di Paola Barale abbia delle lacune non indifferenti.

Usa, niente laptop e tablet su voli da 8 nazioni musulmane

La particolarità di questo dispositivo è quella di emulare in tutto e per tutto ciò che avviene sul display dello smartphone .

Destiny 2 finalmente confermato su PC?

Vi ricordiamo quindi che Destiny 2 debutterà l'8 settembre su PlayStation 4 ed a giugno ci sarà, forse, la beta del gioco. Viene menzionata anche una beta, che probabilmente potrà essere giocata da coloro che hanno pre-ordinato il gioco.

David Donatello, trionfa "La pazza gioia". Accorsi miglior attore

E poi iniziano i ringraziamenti: "Ringrazio Franco Basaglia che cambiò radicalmente l'approccio della malattia mentale in Italia". Premio Migliore Sceneggiatura Adattata a Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti e Salvatore De Mola per "La stoffa dei sogni".

Juventus: Agnelli deferito dalla Procura Figc

Ma cosa rischia la Juventus? "Alcuni si sono esercitati in ipotesi riguardanti il cambio del management della Juventus ". Tutto ciò mette ombra sulla situazione anche se Agnelli e la Juve si pongono decisi contro le accuse .

Giovane Massacrato ad Alatri: cosa dicono gli inquirenti

Il ventenne non ce l'ha fatta e, come estremo gesto d'amore, i familiari hanno acconsentito alla donazione degli organi . E questo perché Emanuele Morganti è arrivato in ospedale con fratture multiple alla cervicale ed al cranio.