• Notizia
  • Nazionale

Droga tra Crotone e Catanzaro, 17 misure cautelari

Droga tra Crotone e Catanzaro, 17 misure cautelari

La droga era spesso nascosta tra le campagne dell'agro isolitano. I dettagli dell'operazione sono stati illustrati in una conferenza stampa che si è tenuta in Questura alle ore 11, alla presenza del Procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia. Un ampia rete di spaccio che vede al centro un albanese di 44 anni, Betim Xeka, residente a Isola Capo Rizzuto (Kr). L'albanese si riforniva di ingenti quantitativi di eroina da un 46enne di Isola Capo Rizzuto, Santo Vittimberga, mentre utilizzava un complice per effettuare le consegne anche portandola di persona a coloro che erano impossibilitati a farlo magari perche' sottoposti agli arresti domiciliari come nel caso di Giovanni Martino, 49enne di Crotone. Tra questi si sono evidenziati, per la frenetica e quotidiana attività di spaccio nella città di Crotone, Giulio Bubba, Emilio Poerio, Pasqualino Trusciglio e Domenico Longo.

La droga di cui l'albanese disponeva gli aveva consentito di allacciare rapporti illeciti anche con personaggi di Catanzaro che gestivano alcune piazze dello spaccio cittadino e che a lui si rivolgevano per acquistare partite di eroina.

Predisposto invece il divieto di dimora nelle province di Crotone e Catanzaro oltre quello cautelare per TRUSCIGLIO Pasqualino vero esperto nella vendita dello stupefacente e violazione della sorveglianza speciale, mentre solo l'obbligo di presentazione alla P.G. per LONGO Domenico per cui si spera possa garantire la dissuazione dal ritornare a delinquere.

Nel corso delle indagini gli agenti della squadra mobile hanno sequestrato tre chilogrammi di eroina e un etto di marijuana.

In uno specifico servizio di osservazione e pedinamento è stato inoltre rinvenuto, in un'area rurale in agro del comune di Isola di Capo Rizzuto un fucile mitragliatore modello M70 - Zastava (arma di fabbricazione serba considerata una delle migliori versioni di kalashnikov prodotta in tutti i paesi del blocco sovietico e non) fornito del relativo caricatore con 21 cartucce calibro 7.62 x 39, precedentemente occultato dallo Xeka. Il quale, secondo gli investigatori della Mobile, sarebbe anche l'autore dell'incendio di un'autovettura in uso ad uno degli indagati colpevole di non aver pagato una partita di stupefacente.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Salute: oncologa italiana trova un test anti-cancro

La dottoressa, italiana, vive da anni in Francia , insegna biologia cellulare e molecolare all'Università Paris-Descartes . Al suo insorgere, infatti, il cancro è mostruoso sì, ma malato, informe e fragile, a volte in stato comatoso.

Lega Serie A, niente accordo sul presidente: venerdì il commissariamento

Sono mesi che la situazione al tavolo della Lega di Serie A non sembra indirizzarsi verso una soluzione " amichevole ". I 20 club di Serie A non hanno trovato l'accordo sulla nomina del presidente di Lega , che verrà così commissariata.

Appalti: Governo depotenzia ANAC senza informare Parlamento

Per questo non si è mai pensato, nel corso dell'iter parlamentare, di modificare quell'articolo. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Diretta Manchester United-Anderlecht, seguila live: le formazioni ufficiali

Discorso simile per il Besiktas che ospita il Lione: i francesi partono in vantaggio (2-1 all'andata). Sarebbe un finale di stagione perfetto, una stagione difficile con tante partite .

Stefano De Martino, lite con la mamma di Belen Rodriguez? La smentita

Qualche settimana fa, il fratello di Belen aveva attaccato sui social De Martino perché non aveva difeso la Rodriguez di fronte alle dichiarazioni e insinuazioni di Fabrizio Corona.

Huawei Honor 9 - prime immagini per il nuovo smartphone

Il render apparso, essendo leaked, non può essere confermato, di conseguenza meglio recepire il tutto col beneficio del dubbio. Allo stesso tempo, comunque sia, l'immagine sembra essere plausibile visto la curvatura posteriore ed il vetro riflettente .

Morgan torna ad Amici? "Smentisco, devono chiedermi scusa"

Insomma ormai è chiaro che tra Mediaset e Marco Castoldi il rapporto si sia incrinato per sempre. E poi ancora: "Non ha rispettato le nostre caratteristiche, le nostre identità".

Jorginho: "Puntiamo al secondo posto, ma adesso pensiamo al Sassuolo. Napoli…"

Secondo posto? Sicuramente lo vogliamo, ma dobbiamo pensare solo al Sassuolo , questa è la cosa principale per noi. Napoli è una città fantastica, che ti resta dentro e se passi da qui non puoi dimenticarla.

Lega di Serie A commissariata, club vogliono Carlo Tavecchio

Lì c'è un contrasto che non porta a niente, anche se qualche ipotesi di mediazione l'ho notato. Domani , il consiglio federale ufficializzerà la nomina (scontata) del presidente Tavecchio .

Maxi rissa sul lungomare di Pozzuoli: 23enne aggredisce i vigili urbani

Movida violenta tra il lungomare ed i vicoli del centro storico con tutti i suoi baretti. Si indaga per risalire agli altri partecipanti alla folle rissa.