• Notizia
  • Nazionale

Droga tra Crotone e Catanzaro, 17 misure cautelari

Droga tra Crotone e Catanzaro, 17 misure cautelari

La droga era spesso nascosta tra le campagne dell'agro isolitano. I dettagli dell'operazione sono stati illustrati in una conferenza stampa che si è tenuta in Questura alle ore 11, alla presenza del Procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia. Un ampia rete di spaccio che vede al centro un albanese di 44 anni, Betim Xeka, residente a Isola Capo Rizzuto (Kr). L'albanese si riforniva di ingenti quantitativi di eroina da un 46enne di Isola Capo Rizzuto, Santo Vittimberga, mentre utilizzava un complice per effettuare le consegne anche portandola di persona a coloro che erano impossibilitati a farlo magari perche' sottoposti agli arresti domiciliari come nel caso di Giovanni Martino, 49enne di Crotone. Tra questi si sono evidenziati, per la frenetica e quotidiana attività di spaccio nella città di Crotone, Giulio Bubba, Emilio Poerio, Pasqualino Trusciglio e Domenico Longo.

La droga di cui l'albanese disponeva gli aveva consentito di allacciare rapporti illeciti anche con personaggi di Catanzaro che gestivano alcune piazze dello spaccio cittadino e che a lui si rivolgevano per acquistare partite di eroina.

Predisposto invece il divieto di dimora nelle province di Crotone e Catanzaro oltre quello cautelare per TRUSCIGLIO Pasqualino vero esperto nella vendita dello stupefacente e violazione della sorveglianza speciale, mentre solo l'obbligo di presentazione alla P.G. per LONGO Domenico per cui si spera possa garantire la dissuazione dal ritornare a delinquere.

Nel corso delle indagini gli agenti della squadra mobile hanno sequestrato tre chilogrammi di eroina e un etto di marijuana.

In uno specifico servizio di osservazione e pedinamento è stato inoltre rinvenuto, in un'area rurale in agro del comune di Isola di Capo Rizzuto un fucile mitragliatore modello M70 - Zastava (arma di fabbricazione serba considerata una delle migliori versioni di kalashnikov prodotta in tutti i paesi del blocco sovietico e non) fornito del relativo caricatore con 21 cartucce calibro 7.62 x 39, precedentemente occultato dallo Xeka. Il quale, secondo gli investigatori della Mobile, sarebbe anche l'autore dell'incendio di un'autovettura in uso ad uno degli indagati colpevole di non aver pagato una partita di stupefacente.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Green Angel: l'angelo verde del kiwi, tollerante alla batteriosi

Arriva il Kiwi Green Angel: lo hanno definito un "miracolo della natura" e non hanno tutti i torti. La nuova pianta si chiama Green Angel ed è frutto di una mutazione genetica naturale .

Facebook lancia Spaces: immergersi in foto e video a 360 gradi

La seconda novità rigiarda la realtà virtuale , si chiama Spaces , e a moltio ha ricordato Second Life . Anche per Mark Zuckerberg è giunto il momento di confrontarsi con la realtà virtuale .

Appalti: Governo depotenzia ANAC senza informare Parlamento

Per questo non si è mai pensato, nel corso dell'iter parlamentare, di modificare quell'articolo. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Pyeongchang: Malagò, riprendiamoci oro

La squadra è formata non solo da chi punta al podio, ma anche da chi ha come obiettivo la qualificazione". Il conto alla rovescia si è iniziato, all'inaugurazione mancano meno di dieci mesi.

Buffon tiene i piedi per terra e elogia Allegri: "Fa dei prodigi"

Buffon crede comunque in questa Juventus: "Ci presenteremo al Camp Nou senza timori e con le antenne ben dritte". Loro, come naturale che sia, hanno un pochino di fame in meno che li rende più umani .

Stefano De Martino, lite con la mamma di Belen Rodriguez? La smentita

Qualche settimana fa, il fratello di Belen aveva attaccato sui social De Martino perché non aveva difeso la Rodriguez di fronte alle dichiarazioni e insinuazioni di Fabrizio Corona.

Appalti, Esposito: poteri Anac saranno ripristinati in manovrina

Sul punto, assicurano le stesse fonti, sarà posto rimedio già in sede di conversione del DEC e in maniera inequivocabile".

Maxi rissa sul lungomare di Pozzuoli: 23enne aggredisce i vigili urbani

Movida violenta tra il lungomare ed i vicoli del centro storico con tutti i suoi baretti. Si indaga per risalire agli altri partecipanti alla folle rissa.

Inter: Pioli "ho pieno supporto club"

Dobbiamo solo evitare di commettere degli errori che prima non commettevamo, solo così possiamo risalire la china. La Fiorentina è la squadra in cui ho giocato più a lungo, ricordi belli malgrado una retrocessione dolorosa.

Fatima: Papa, pastorelli santi 13 maggio

Il miracolo attribuito alla intercessione dei due bambini che consentì la loro beatificazione è stato riconosciuto nel 1999. Il 13 maggio il Papa sarà , come annunciato, a Fatima , e dunque presiederà lì il rito di canonizzazione.