• Notizia
  • Sportivo

Inter: Pioli "ho pieno supporto club"

Inter: Pioli

Stefano Pioli sfida il passato e forse il suo futuro. "Non vinciamo da 4 partite, non ci siamo abituati e tornare a vincere sarebbe importante". L'intervista, riportata da La Gazzetta dello Sport, ha messo in luce un allenatore convinto delle proprie potenzialità e di quello che sarà il futuro. "Gli obiettivi devono essere tornare alla vittoria, migliorare la classifica ed entrare in Europa League". Se dovessi andare avanti con queste scelte è perché mi dà delle garanzie e abbiamo raggiunto degli equilibri, è giusto continuare così. I motivi di questi risultati? Abbiamo sbagliato nella gestione della palla e sulle palle inattive. Poi le palle inattive. I nerazzurri falliscono l'appuntamento con la vittoria dal 12 marzo scorso, quando a San Siro rifilarono un clamoroso 7-1 all'Atalanta. "Abbiamo sempre lavorato settimana per settimana, certi cali sono fisiologici". "Dobbiamo ritrovare la capacità di stare dentro al match fino al 95′". Deluso da qualcuno che è entrato male a gara in corsa? Quella è stata l'unica pecca. Gabigol rischia di perdere motivazioni non giocando? E in vista della Fiorentina: "Non stravolgo la squadra perché abbiamo una nostra identità".

Champions sfumata. "Non credo sia in quella situazione il nostro momento delicato". Dobbiamo solo evitare di commettere degli errori che prima non commettevamo, solo così possiamo risalire la china. Ho sempre grande supporto dalla società. Troppo facile sostenere quando tutto va bene... Dovrei fare delle sfuriate alla Mourinho? Firenze è come un bivio. La Fiorentina è la squadra in cui ho giocato più a lungo, ricordi belli malgrado una retrocessione dolorosa. Ma non c'è spazio per l'amarcord, Pioli viole pensare a vincere per ritornare in corsa per l'Europa: "La Fiorentina é un avversario forte e allenato molto bene. Ripeto, sarà una gara difficile...".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Stefano De Martino, lite con la mamma di Belen Rodriguez? La smentita

Uno Stefano De Martino che litiga animatamente al telefono è stato pizzicato da Chi per le vie di Milano . Su richiesta di Maria De Filippi - vedremo sabato - Emma Marrone e Stefano De Martino balleranno insieme.

Chiellini è la Juventus. La sorella: "Provate ancora a criticarlo: immenso!"

PELO NELL'UOVO - "Dovevamo fare meglio con il pallone tra i piedi, abbiamo sbagliato troppo, io per primo, a gestire la palla quando ce l'avevamo".

Salerno, infermiere al Ruggi ruba medicine e alimenti. Denunciato

I generi alimentari e i farmaci portati via dall'uomo sono stati restituiti al Pronto Soccorso . Entrambi i prodotti farmaceutici riportavano la dicitura " Confezione Ospedaliera ".

Abrogazione voucher e gestione periodo transitorio, istruzioni Inps

Tra i più espliciti Roberto Fico (M5S): "Hanno tanta paura di perdere il referendum sul lavoro che hanno ritirato i voucher ...".

Morgan lascia Amici: il comunicato ufficiale di Maria De Filippi

Se lo scorso anno non è accaduto nulla, cambierà qualcosa in questi mesi tra una prova e una registrazione? Non sarà Emma il nuovo coach dei bianchi, ma...

Testimoni di Geova, pronti a ricorrere a Strasburgo

Un portavoce dei Testimoni di Geova russo, Iaroslav Sivoulski, ha detto di essere "scioccato" dalla decisione dei giudici. E abbiamo già inviato un reclamo alla Corte europea . "Faremo tutto il possibile", ha affermato Cerepanov.

Stefano De Martino, lite con la mamma di Belen Rodriguez? La smentita

Il motivo di tanto astio? Uno Stefano De Martino che litiga animatamente al telefono è stato pizzicato da Chi per le vie di Milano .

Itri, i Testimoni di Geova ricordano la morte di Gesù

A livello mondiale i presenti sono stati oltre 20 milioni, radunati nelle 119.000 comunità presenti in 240 nazioni del mondo. Faranno questo in concomitanza con i Testimoni di Geova di tutto il mondo.

Formula E: arriva l'ok del Campidoglio per il Gran Premio di Roma

Stando a quanto dichiarato da Angelo Diario , la FIA dovrebbe farsi carico del rifacimento del manto stradale sul percorso di 4 chilometri.

Arrigo Sacchi ridimensiona la Juventus: "E' una squadra senza gioco"

Hanno giocato all'ottanta o novanta per cento in difesa e solo al dieci per cento in attacco", ha concluso Sacchi . L'ex allenatore di Milan e della Nazionale Italiana predilige di gran lunga il gioco del Napoli dell'ottimo Sarri.