• Notizia
  • Salute

La dipendenza da smartphone è una malattia

La dipendenza da smartphone è una malattia

Per gli esperti la dipendenza dallo smartphone è una malattia.

Chi ne è colpito può arrivare a sperimentare veri e propri attacchi di panico, con tanto di vertigini, tremore, mancanza di respiro e tachicardia in caso di assenza di rete mobile o di cellulare fuori uso. Ovviamente, italiani compresi, soprattutto nella fascia d'età che va dai 18 ai 24 anni! E un'altra ricerca, condotta dall'Università Federale di Rio de Janeiro, indica che la nomofobia è da considerare una dipendenza patologica piuttosto che un disturbo d'ansia.

Ma come si cura questa patologia? Un approccio creativo che si manifesta con la messa in scena di una situazione attraverso verbalizzazione ed azione. Ezio Benelli, presidente del Congresso Mondiale di Psichiatria Dinamica e dell'International Foundation Erich Fromm -, ovvero la paura di perdere il collegamento dalla rete. "Il fenomeno è in forte crescita", afferma Giuseppe Rombolà Corsini, psicologo, psicoterapeuta e vice direttore della scuola di psicoterapia Erich Fromm.

Per le generazioni che sono cresciute senza lo smartphone c'è ancora l'ancora della memoria di utilizzare alternative come leggere un libro, dedicarsi allo sport, alla musica o anche semplicemente una passeggiata in un parco, respirare profondamente e godersi la visuale... senza l' impulso di scattare un selfie! Il cellulare non ha solo un utilità pratica, ma anche delle valenze affettive. "Il problema è che queste persone non si rendono conto che il cellulare può essere uno strumento consolatorio e illusorio".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Mercato digitale in continua ascesa, in USA rappresenta il 74% del totale

Al giorno d'oggi, gli Stati Uniti d'America vantano 2.322 studi di sviluppo dislocati in 50 stati, e 526 distributori in 44. Lo stipendio medio annuale si aggira intorno ai 97.000 dollari.

Morgan Stanley: trimestrale da record. Rally del titolo già nel pre-market

Le attese degli analisti erano per un utile per azione di 88 centesimi ed un giro d'affari di 9,27 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,88 dollari su ricavi per 9,27 miliardi.

Borussia Dortmund, Bartra segue la squadra a Montecarlo

I pronostici delle altre partite del ritorno dei quarti di finale di Champions League sono disponibili nella sezione "Sport". In campo, con la speranza di accedere alle semifinali della prestigiosa competizione, anche Monaco e Borussia Dortmund .

Francia: i primi 4 tra il 19 e il 23%

Il candidato dei Republicains, François Fillon, otterrebbe il 21% e Jean-Luc Melenchon di La France insoumise il 18%. Questa elezione è un referendum: pro o contro la globalizzazione selvaggia, pro o contro la Francia.

Laura Pausini: è morta la nipotina Francesca

Sono molto commossa perché non riesco ad immaginare il suo dolore, mi sento come se volessi respirare e non so come si fa . Il resto rimane tra noi. " Buon Viaggio piccola Aliena Bellissima ".

Monza, blitz in campo nomadi: sequestrato denaro falso per 1,4 milioni

Il controllo, disposto dal Comando provinciale di Milano in tutti i campi nomadi del territorio, ha visto anche la partecipazione delle unità cinofile del Nucleo di Casatenovo.

Milano: domani 'semina proibita' pubblica, da radicali semi cannabis a cittadini

Affascinati dall'idea di scoprire il loro tesoro nascosto , i ragazzi, che si chiamavano fra loro Waldos, decisero di darsi appuntamento all'uscita da scuola alle 4 e 20, per partire alla ricerca della piantagione.

Julia Roberts donna piu' bella del mondo

A "incoronare" l'attrice, il magazine People , che ogni anno sceglie una bellissima di Hollywood e le regala una speciale copertina beauty.

Disabilità minori: firmato Protocollo sperimentale di intesa

Una conoscenza del paziente che specifichi l'esatta patologia, evita al minore disabile , inutili lungaggini e terapie non adeguate, inoltre evita esami superflui.

Ranocchia, la Premier mi fa bene

Giocare in una grande squadra come l'Inter è sempre bellissimo, al di là di quello che è successo, degli episodi difficili. Non si creano molti problemi, in nessun caso: c'è poca cultura dell'alibi, questa è la prima cosa che ho notato.