• Notizia
  • Salute

Lite in sala operatoria, nascitura muore

Lite in sala operatoria, nascitura muore

Otto avvisi di garanzia di fine indagine sono stati notificati, a Bari, tra medici ed infermieri.

BARI Due medici litigano per l'utilizzo di una sala operatoria, passa un'ora e mezza e una paziente attende inutilmente di poter partorire con taglio cesareo. Del presunto caso di malasanità scrive il quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno. È la tesi della Procura su un episodio accaduto un anno fa all'ospedale Di Venere di Bari. I medici dal canto loro sostengono che non erano a conoscenza che l'intervento fosse urgente. La sala utilizzata dall'Ostetricia è occupata per due cesarei programmati, quindi è necessario ripiegare su quella della Chirurgia generale.

In realtà ci sono ben tre sale operatorie disponibili, ma una sola equipe di anestesisti. Questi suggeriscono di procedere con il cesareo, ma - come è scritto in una loro relazione - verranno dissuasi "dalle rimostranze dei chirurghi che in maniera perentoria e ad alta voce, asserivano che nella sala di chirurgia generale potevano operare soltanto loro". Sta di fatto che la paziente con l'appendicite arriverà in sala operatoria tre ore dopo, alle 14 ("non è dipeso da me ma dal completamento dell'iter diagnostico della paziente" riferirà pur sempre il chirurgo), mentre Marta Brandi finisce sotto i ferri per il cesareo alle 12.05 (durante l'attesa non viene sottoposta a tracciato) quando ormai è troppo tardi.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Congedo papà, stop ai due giorni facoltativi per il 2017

Il "contentino" contenuto nel Def per il 2018 prevede la reintroduzione del congedo obbligatorio e facoltativo e il raddoppio dei fondi, da 20 e 41,2 milioni di euro.

Uomini e Donne, un nuovo cavaliere per Gemma in arrivo

Protagonisti in studio anche i corteggiatori, inoltre ci sarà un nuovo scontro tra Gianni e la tronista salernitana. Insomma stando a queste parole sembra proprio che questi giorni siano trascorsi via sereni e felici.

L'annuncio di Theresa May: "Elezioni anticipate l'8 giugno"

Lo ha annunciato , a sorpresa, la premier Theresa May questa mattina. La Gran Bretagna andrà ad elezioni anticipate il prossimo 8 giugno.

Pasquetta amara per il Latina: Rosina e Sprocati fanno gioire la Salernitana

Seconda frazione che parte con un'inzuccata di Bernardini su cross di Vitale, grande respinta di Pinsoglio in angolo. La Salernitana si vede al 29' da palla inattiva: calcio di punizione di Vitale, Pinsoglio fa buona guardia.

Alla guida con lo smartphone Subito sospensione della patente

Che ne pensate? L'idea di non poter guidare per alcuni mesi scoraggerà davvero l'utilizzo del cellulare in auto? Si parla di una sospensione della patente che può andare da un minimo di 1 mese ad un massimo di 3 mesi .

La dock di Nintendo Switch è predisposta per futuri upgrade?

Si tratta prima di tutto di uno stand regolabile in 3 angolazioni, molto più efficiente del supporto posteriore della console. Il publisher è conosciuto per titoli come Shantae: Half-Genie Hero ed Exile's End per Nintendo Wii U .

Alessandro Di Battista presto papà? La foto criptica su Instagram

Ma non si fermano qui e leggiamo infatti: "C'è un Dibba in arrivo." e "Un bimbo che nascerà sotto una buona stella". Manca l'annuncio ufficiale, ma la foto lascia pochi dubbi: Alessandro Di Battista diventerà papà.

Australia - Squalo uccide una ragazza di 17 anni a Wylie Bay

Wylie Bay è stata chiusa al pubblico e al momento le acque vengono pattugliate dalle autorità alla ricerca dell'animale. A farne le spese una surfista di 17 anni attaccata da uno squalo in presenza della madre e delle due sorelline.

Amici dopo il caos Morgan: Emma e Raz Degan nuovi giudici?

Amici 2017 Ed. 16, le news e le anticipazioni del quinto serale di sabato 22 aprile 2017: Raz Degan quinto giudice . Dopo i ringraziamenti iniziali, è dunque iniziata la sfida tra la Squadra Bianca di Emma e la Squadra Blu di Elisa.

Gerusalemme, studentessa britannica uccisa a coltellate su un tram

A ciò si aggiunge anche un burrascoso passato, con una condanna nel 2011 per aggressione sessuale ai danni della propria figlia. Il suo aggressore è un palestinese di 57 anni , residente nel sobborgo di Ras el-Amud a Gerusalemme est.