• Notizia
  • Esteri

Meteo Dolomiti, allerta gelate fino a venerdì: possibili nevicate in quota

Meteo Dolomiti, allerta gelate fino a venerdì: possibili nevicate in quota

L'aria fredda in discesa dalle alte latitudini ha raggiunto l'Italia e al Nord le temperature in alcune zone sono scede fino a sfiorare gli 0°C nelle ore notturne. I prossimi giorni così, almeno secondo quanto riporta 3bmeteo, saranno i più freddi di tutto questo periodo con un apice di freddo previsto nelle giornate di mercoledì 19 e venerdì 21 aprile.

Oltre al freddo, arriverà anche la pioggia, soprattutto sulle regioni adriatiche e meridionali. Il freddo si allontanerà solo dopo il 22 Aprile, quando le temperature riprenderanno a salire (specie nei valori massimi) a partire da sabato e domenica.

Martedì, inoltre, sarà possibile una spruzzata di neve a metà pomeriggio sopra i 900 metri nelle vallate più strette. Sereno nel corso della serata e della nottata.

In Calabria condizioni meteo all'insegna della stabilità con sole prevalente al mattino su gran parte del territorio salvo innocui addensamenti sui settori meridionali. Sanò comunica ancora che, tra domani e dopodomani, ci sarà il rischio maggiore di nevicate in collina sulle regioni adriatiche e centro-meridionali appenniniche con accumuli finali anche sui 10 cm dai 6/700 metri, tra Abruzzo, Sud Marche, reatino e Nord Molise, quindi anche su aree colpite dal sisma. Attesi rovesci sparsi anche intensi al pomeriggio sulle aree settentrionali e sulla costa ionica, con neve fino a 900 metri sulla Sila.

Migliora in serata. Temperature in generale ulteriore diminuzione, con possibili gelate a causa delle temperature minime che potranno scendere al di sotto dello zero.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Corruzione: 15 arresti al comune di Guidonia

Alle prime luci dell'alba di oggi , 20 aprile, è scattato in tutto il Lazio un blitz della Guardia di Finanza di Roma . Nell'operazione, denominata "Ragnatela" , sono stati impegnati oltre 160 uomini delle Fiamme gialle .

Fox News scarica Bill O'Reilly dopo lo scandalo sessuale

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post. A nulla è dunque valsa la difesa di Donald Trump in persona, che aveva definito O'Reilly "un uomo per bene".

Chris Evans è favorevole all'idea di un film sulla Vedova Nera

Rende la sua presenza così palpabile, anche quando ci sono 50 supereroi diversi che corrono in giro per lo schermo. Non mi sorprenderebbe se ad un certo punto uscisse questo film. "Sono sicuro che Scarlett sarebbe disponibile".

Fatima, l'annuncio del Papa: "I pastorelli saranno santi il 13 maggio"

Francesco morì a causa della febbre spagnola il 4 aprile 1919 e Giacinta dieci mesi più tardi, il 20 febbraio 1920. Era il 13 maggio 1917 e riapparve loro ogni 13 del mese fino all'ottobre di quell'anno.

Milan, ufficiale: il cinese Li Yonghong è il nuovo proprietario

Fra queste persone , il primo da citare è Adriano Galliani, che del nostro Milan è stato l'infaticabile costruttore e motore . Nominarli uno ad uno sarebbe impossibile: a tutti loro un grande abbraccio collettivo.

Proteste in Venezuela, ieri 3 morti

Tutto è avvenuto sulla Plaza de la Estrella, nel quartiere di San Bernardino (nord della città). I primi problemi sono sorti, però, prima ancora che iniziasse la manifestazione.

Editoria sarda: da Milano ad Alghero è Tempo di libri

E ai cronisti che gli chiedevano "lei era per un unico Salone?" ha risposto: "adesso vediamo Milano , in maggio Torino". Penso che si debba fare davvero in lavoro insieme.

Cavalcavia crolla schiacciando auto di Carabinieri, militari salvi per miracolo

Fortunatamente, al momento del crollo, non c'erano veicoli che stavano transitando sotto il ponte. E non è accettabile un crollo di questo genere su di un ponte relativamente recente.

Venezuela: ancora morti nei cortei contro il governo

Il brutale copione della crisi politica nel Paese latino-americano si è ripetuto ieri con macabra precisione. Le contestazioni sono cominciate all'inizio di aprile e hanno causato la morte di cinque persone.

KGI svela nuovi dettagli sul Galaxy Note 8

Ad ogni modo avrebbe senso e, in particolare, la descrizione coinciderebbe con alcuni foto leak del Galaxy Note 8 girati in rete.