• Notizia
  • Scienza

Nintendo lancerà lo SNES Mini a Natale?

Nintendo lancerà lo SNES Mini a Natale?

Lo sviluppo del Nintendo Classic Mini: SNES sarebbe già in corso e il Nintendo Classic Mini: NES sarebbe stato (forse momentaneamente) messo da parte proprio perché già era pianificata l'uscita del suo successore: lo sviluppo e la produzione dello SNES Mini avrebbero avuto la priorità sulla produzione e la distribuzione di ulteriori modelli di NES Mini, nonostante la sua popolarità.

Dopo che il NES Mini ha sbancato in tutto il mondo, registrando addirittura il tutto esaurito delle scorte, Nintendo deve dunque aver pensato di continuare a cavalcare l'onda con un progetto che non dovrebbe distaccarsi troppo da quanto già visto con la riedizione del tanto amato NES. La pratica potrebbe anche rispecchiare quella applicata per la Nintendo Mini NES: prezzo intorno ai 70 euro, vendita di un numero centellinato di unità (non possiamo di certo quantificarle al momento, non ce ne vogliate) e ritiro dal mercato al primo giro di giostra, in modo da far impennare il costo sui vari siti di aste online.

In arrivo un "fratellone" per il NES Mini?

E se Nintendo intende puntare sul futuro di Switch, non disdegna il soldo facile, lo abbiamo detto. Lo ha appreso Eurogamer da fonti vicine alla stessa Nintendo.

Fino a quando Nintendo non si pronuncerà, ovviamente, trattiamo la notizia come un rumor, quale è. Lo SNES avrà circa lo stesso destino, non sarà un prodotto creato per essere permanentemente sul mercato.

In pratica, la Nintendo Mini SNES sarebbe in rampa di lancio per le prossime festività natalizie, e quindi in tempo per dicembre 2017, e con pre-ordini verosimilmente aperti qualche settimana prima.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Giro: Cairo, buona cosa diritti alla Rai

"La Rai quest'anno con abilità è riuscita a mantenere i diritti del Giro d'Italia, anche se c'erano molti broadcaster interessati".

Salerno, infermiere al Ruggi ruba medicine e alimenti. Denunciato

I generi alimentari e i farmaci portati via dall'uomo sono stati restituiti al Pronto Soccorso . Entrambi i prodotti farmaceutici riportavano la dicitura " Confezione Ospedaliera ".

VITERBO/ Attivato in Comune il registro del testamento biologico

Il problema, infatti, non potrà essere risolto adesso perché c'è la questione delle coperture finanziarie. Il medico , quindi, potrà rifiutarsi di " staccare la spina ".

Stefano De Martino, lite con la mamma di Belen Rodriguez? La smentita

Il motivo di tanto astio? Uno Stefano De Martino che litiga animatamente al telefono è stato pizzicato da Chi per le vie di Milano .

Itri, i Testimoni di Geova ricordano la morte di Gesù

A livello mondiale i presenti sono stati oltre 20 milioni, radunati nelle 119.000 comunità presenti in 240 nazioni del mondo. Faranno questo in concomitanza con i Testimoni di Geova di tutto il mondo.

Ranieri: "Tornerei ad allenare in Italia, ma non alla Lazio. Sulla Juve…"

Attenzione ad Atletico Madrid e Monaco , squadre da prendere con le molle. Al momento nessuno mi ha contattato in Italia. Da italiano faccio il tifo per la Juventus .

Marotta: "Adesso siamo noi a fare paura"

Marotta ha poi toccato anche alcune tematiche legate al calciomercato, soprattuto relative a Dybala e Mascherano . Ha avuto un ruolo importante, anche psicologico nella gestione degli uomini e nel dare la mentalità vincente.

Ok autorizzazione per festival a Pontida

Oggi, dopo le continue pressioni, la notizia è ufficiale: l'uso del pratone delle Ferrovie dello Stato ... è autorizzato". "Il - osservato l'attivista - può ostaggio partiti e, soprattutto, idee e antimeridionali". "La festa dimostrerà la e lavoro tantissime realtà base è più dei pregiudizi, stereotipi dei ricatti".

Uomini e Donne: Marco Cartasegna sbotta contro Gianni Sperti…

Mattia e Desirée fanno una gara in gokart , poi riprendono fiato fra le margherite di un prato e...si baciano, si baciano... In studio Tina Cipollari ha preso le difese di Marco , accusando Onestini di aver fatto la spia.

Trump, ordine esecutivo per difendere lavoro e prodotti Usa

A questo tipo di permessi ricorrono soprattutto i big del web e della tecnologia, da Facebook a Google, Amazon, Microsoft e Apple. Ma non solo: anche giganti come Walt Disney o la Edison , a caccia di figure professionali 'super-esperte' e specializzate.