• Notizia
  • Esteri

Parigi: premier tuona contro Le Pen, è senza vergogna

Parigi: premier tuona contro Le Pen, è senza vergogna

L' attentato influenzerà il voto, non si sa come, il commento di Berlino. All'indomani dell'attentato terroristico costato la vita a un agente, del resto, il presidente Usa e il portavoce del ministro degli Esteri tedesco hanno firmato messaggi pressoché identici.

Dall'affermazione di nuove correnti politiche alla crisi dei grandi partiti, le prossime elezioni presidenziali francesi sono piene di novità. Un simile episodio rafforza i suoi temi chiave: Marine Le Pen ha proposto di nuovo il blocco delle frontiere dopo l'attentato di Parigi di ieri sera. Non è un moderato qualsiasi, ma l'erede di una grande tradizione che affonda le sue radici nell'ottocento, quando la nascita del movimento operaio dal calderone della rivoluzione industriale ha affiancato le rivendicazioni sociali alle rivendicazioni democratiche diffuse in tutta Europa dalla rivoluzione francese.

Strali per le proposte sovraniste di Marine Le Pen arrivano da esponenti di istituzioni economiche e finanziarie internazionali.

"Non posso dire di più, ma sappiamo che lo Stato islamico ha inviato almeno un terrorista per compiere degli attentati e che questa persona è ancora in giro, quindi il pericolo è altissimo". Figlia del negazionista Jean-Marie Le Pen, Marine dal 2004 è parlamentare europea e dal 2011 leader del Front National, partito a estrazione profondamente nazionalista fondato dal padre, eletta presidente con oltre il 67% dei voti battendo lo sfidante Bruno Gollnisch in seguito alle dimissioni di Jean-Marie Le Pen. E sono stati "presi di mira i nostri poliziotti" perché sono "i primi a portare avanti la lotta contro questa ideologia totalitaria e mostruosa che ha dichiarato guerra alla nostra nazione e alla civiltà". François Fillon e Jean-Luc Mélenchon si piazzano terzi in perfetta parità (19%) mentre non si arresta il crollo del socialista Benoît Hamon, che scende al 7,5%. "Non possiamo permetterci di perdere questa guerra". "Il nostro popolo si è sempre opposto alla barbarie".

Ieri Parigi "ha vissuto ancora la barbarie terroristica".

Negli ultimi mesi - per chi scrive - sembra evidente che la Francia è oggi lo Stato che più di ogni altro raccoglie le contraddizioni del nostro presente, una punta di un iceberg che si dipana in tutto il nostro continente, una crisi politica e umana che è il frutto di processi materiali e cambiamenti che hanno investito per intero l'insieme di tutti i mondi sociali.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Vaccinazioni obbligatorie, legittimo l'obbligo a Trieste per materne e nidi

Il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata da due famiglie contro la sentenza del Tar del Friuli Venezia Giulia, che aveva confermato la validità della delibera del Consiglio Comunale di Trieste , che ha introdotto l'obbligo delle vaccinazioni per l'accesso ai nidi e alle scuole dell'infanzia comunali e convenzionate.

Atlantia, Castellucci, con Abertis operazione "totalmente friendly"

Deve essere un'operazione per valorizzare l'azienda aiutarla a crescere, un'operazione che deve avere il coinvolgimento di Caixa. "La nostra strategia - ha proseguito l'a.d. - è la crescita e l'ottimizzazione del costo del capitale".

Francia: Macron e Le Pen sempre in testa a primo turno

La risposta può essere che al sedicente Stato Islamico converrebbe maggiormente la vittoria della destra populista. LMa il dato più interessante del sondaggio riguarda la solidità del blocco elettorale dietro ai singoli candidati .

Grasso: "Ancora manca la piena verità sulla strage di Portella della Ginestra"

Sappiamo che ce ne possono essere altri: vanno ricercati e resi pubblici. " Ma ci sono ancora molte zone d'ombra da esplorare ". Bisogna che chi sa qualcosa metta a disposizione la propria conoscenza.

Elezioni Francia, i cinque candidati a confronto

Anche nel sondaggio Ipsos/Sopra/Steria, Macron è visto in testa con il 24%, seguito da Le Pen con 22%, Mélenchon e Fillon al 19%. Fillon batterebbe Le Pen al ballottaggio con il 59% contro il 41% se superasse il primo turno.

Attacco Isis a Parigi, terrore sul voto

Ne ha dato conferma il portavoce Pierre-Henry Bradet, spiegando che le condizioni dei poliziotti feriti sarebbero migliorate. L'area è stata evacuata e in zona si sono riversate ambulanze e forze speciali che hanno blindato l'intero quartiere.

Marnate: distrutto dalle fiamme lo stabilimento della Piatti Freschi Italia

La solidarietà del sindaco di Marnate , Marco Scazzosi: "È una delle aziende più importanti del nostro paese, un fiore all'occhiello per noi".

Morta la madre di Eva Grimaldi: il post commovente dell'attrice

Sempre sui social, la Grimaldi ha salutato per l'ultima volta l'amata madre, augurandole buon viaggio. A piangere quando era necessario, a correre quando ne avevo la forza' ha esordito l'attrice veronese.

Rivoluzione in Serie A, arriva la VAR: "Attiva dalla prima giornata"

Naturalmente la moviola in campo può essere utilizzata per le azioni-decisioni che hanno maggiore impatto sulla partita: gol, episodi discussi in area di rigore, cartellini rossi e possibili scambi di persona.

Ventole RoadPro

La ventola RoadPro, grazie alla sua potenza e al suo lungo cavo, può essere utilizzata anche durante i picnic o i campeggi. La base regolabile permette di decidere l'angolo attraverso il quale verrà diretto il flusso d'aria all'interno dell'auto.