• Notizia
  • Intrattenimento

Simona Izzo: "Lasciami per sempre" un invito a non separarsi mai

Simona Izzo:

Una famiglia molto allargata quella che presenta 'Lasciami per sempre' di Simona Izzo, in sala da domani con Notorius Pictures in oltre 150 copie, con tanti personaggi che vivono storie nuove, ma che alla fine non hanno mai davvero chiuso con quelle vecchie. È un film apparentemente divertente, ma che in realtà ha un tessuto drammatico. Tutto avviene in una giornata nella quale, come sempre in queste occasioni, tutti vanno carichi delle proprie felicità e infelicità da attribuire ovviamente alla famiglia. "Il fatto è che io vengo da una famiglia tradizionale dove i sentimenti che si provano sono tutti trattenuti, al contrario di quanto accade in questo film". Speriamo che questo valga anche per i film. "Tra cinema e televisione questa è circa la mia trentesima opera" ha esordito la regista "Ma come per i figli sembra sempre la prima volta".

Il motore scatenante dell'intera pellicola è la scelta di Viola (Barbora Bobuľová) di organizzare una festa per i vent'anni del figlio Lorenzo. E' un inno per dire 'non lasciamoci', perché il nostro passato deve essere presente.

E di seguito ecco le clip dal lungometraggio: I due video già ci introducono nella famiglia di "Lasciami per Sempre", introducendoci in un ambiente popolato da persone decisamente particolari. Si è risparmiato molto sulla location, una splendida villa di proprietà della Izzo e di Tognazzi, cosa che ha contribuito a creare l'aria familiare e confidenziale che lo staff ha tanto decantato. Avremo infatti Max Gazzè, Barbora Bobulova, Veruska Rossi, Valentina Cervi, Vanni Bramati, Marco Cocci, Myriam Catania, Andrea Belisario, Niccolò Cancellieri, Camilla Calderoni, Sean Cubito, Maiga Balkissa, Addis Rossi, il piccolo Pietro Nuccorini, Maurizio Casagrande e la partecipazione di Mariano Riggillo.

Riguardo la coppia cardine del film, la cineasta esprime la sua soddisfazione nel lavoro con la Bobuľová, definendola istintiva e sfaccettata; la Izzo rivela di aver concepito l'intero progetto per Gazzè, voleva lui per il ruolo di Nikos, proprio perché, secondo lei, era l'esatto compromesso: un musicista, alter ego maschile di Viola, che avesse una spiccata sensibilità.

Max Gazzè ha definito la pellicola musicale, non solo per le melodie di Paolo Vivaldi, ma anche per i toni di voce che spesso, dice, richiamano nel loro urlare, nei loro toni le sonorità dei cinguettii degli uccelli; mai metafora fu più azzeccata, dato che questi animali sono sempre un simbolo con cui tutti ci siamo misurati per esprimere il concetto di famiglia e il suo groviglio di legami, che tendono a infittirsi bruscamente, come quelli dei rami di un nido.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Moto E4 e Moto C, nuove informazioni e video

Entrambi i dispositivi si collocano non in competizione ma su di un'altra fascia di mercato rispetto agli economici Moto E .

Biotestamento, registro attivo da maggio

Ci sono voluti sei anni dalla prima proposta, arrivata il 19 aprile 2011 dal gruppo dell'Alpe. Dovranno farsi carico delle volontà di chi sottoscrive il testamento biologico .

È festa Real, ma il Bayern può recriminare

Le emozioni sono continue e al 52′ Robben viene steso da un ingenuo Casemiro: Lewandowski dal dischetto trasforma in rete, 1-0. Passano appena due minuti e un clamoroso autogol di Sergio Ramos permette agli ospiti di riportarsi in vantaggio.

Pronto soccorso: verso codice verde a pagamento

Ma cosa sono come funzionano i superticket? L'altra ipotesi è quella di "modulare la contribuzione alla spesa sanitaria in base al reddito Isee".

Il ballo tra Stefano De Martino ed Emma Marrone, riaccesa la fiamma?

Era stata la presenza di Santiago a riportare la calma tra i due. Mostrando l'articolo del settimanale ha scritto: " Caz*ata ".

L.Enrique: Juve può vincere la Champions

In generale, suggerisce Allegri tornando all'analisi dello 0-0 del Camp Nou , "dobbiamo gestire meglio la palla". Elogi per Pjanic: "Sta diventando straordinario, uno dei migliori centrocampisti d'Europa".

Uso scorretto del cellulare causa tumore Inail condannata: risarcirà un lavoratore

Il giudice del lavoro del Tribunale di Ivrea , Luca Fadda , riconosce che il tumore, benigno ma invalidante , contratto dall'uomo è stato causato dall'uso scorretto del cellulare .

Rimborsi Lombardia, Regione chiede 3,4 milioni di danni a 28 imputati

Più della metà degli imputati - in tutto sono 57 gli ex consiglieri e assessori finiti alla sbarra - hanno già risarcito l'Erario. La provvisionale più alta, 620.783,85 euro, viene chiesta all'ex capogruppo della Lega Stefano Galli .

Sampierdarena, grave savonese colpito alla testa dalla convivente con una chiave inglese

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna avrebbe colpito alla testa il convivente dopo che l'uomo era caduto. A chiamare il 112 sono stati i vicini di casa, che hanno sentito le urla provenire dall'appartamento.

Emma, il ballo hot con Stefano De Martino scatena i fan

Tra querele, accuse e schieramenti, la giurata Ambra Angiolini si è confidata in un'intervista a Tv Sorrisi Canzoni. Ecco cosa accadeva nella casetta dei Bianchi e come si comportava Morgan con i ragazzi della squadra.