• Notizia
  • Nazionale

"Lo stupratore non può pagare", niente risarcimento alla vittima

"Ma è anche una rivalsa nei confronti dello Stato, perché lo Stato non mi ha tutelato quando sei anni fa sono stata aggredita da uno stupratore seriale e adesso mi ha abbandonata, non assicurandomi nemmeno un risarcimento". Per i giudici torinesi, però, la donna non avrebbe fatto tutto ciò che era in suo potere per ottenere quel risarcimento direttamente dall'uomo che abusò di lei. Come racconta il quotidiano La Stampa, infatti, la donna non ha potuto avere alcun risarcimento dei danni visto che l'aggressore era indigente e il tribunale del capoluogo piemontese le ha negato l'indennizzo da parte dello stato italiano.

Il 22 ottobre del 2011 Roberta stava rientrando a casa dopo una giornata di lavoro. La donna ha denunciato il suo stupratore che, successivamente, è stato individuato dagli inquirenti e condannato a scontare 8 anni e due mesi di carcere.

Incredibile sentenza a Torino: il tribunale non ha risarcito una donna stuprata perché l'aggressore è indigente. Per questo motivo non le è stato concesso nessun indennizzo dallo Stato Italiano. Nel ricorso la difesa del governo aveva sostenuto che in base alla direttiva europea non doveva risarcire i cittadini italiani, ma soltanto quelli transfrontalieri, ma per i giudici milanesi "la normativa parla esclusivamente di 'vittime' senza mai operare alcuna distinzione in ragione della loro cittadinanza", altrimenti ci sarebbero "evidenti profili discriminatori". Negli stessi giorni in cui il giudice torinese negava l'indennizzo a Roberta, la Corte d'Appello civile del capoluogo lombardo condannava la Presidenza del Consiglio a risarcire con 220mila euro due donne, madre e figlia, vittime di rapina e stupro. La vittima dovrebbe necessariamente dimostrare, in primis, che l'autore della violenza non sia economicamente in grado di far fronte al risarcimento in denaro.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Scicli, nascondeva droga nella sua officina: arrestato un trentenne

L'arresto è maturato nell'ambito di articolate attività investigative finalizzate al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Milan, Fassone: "Investiremo in maniera importante in estate"

Contiamo di avere il doppio dei ricavi dello stadio di Torino, in una struttura da 55/60.000 posti. Ho assicurato agli azionisti che ci sarà un'asticella.

Destiny 2 debutta in 4K su PC con NVIDIA GeForce GTX

Il sequel del titolo Bungie verrà rilasciato per PlayStation 4, Xbox One e per la prima volta per PC. Nel video viene mostrata la nascita dell'Ultima Città, l'ultimo bastione dell'umanità sulla Terra.

Cannes 2017: interrotta la proiezione di Okja di Bong Joon-ho e Netflix

Questa mattina, durante la proiezione del film Okja del coreano Bong Joon-ho, targato Netflix , qualcosa è andato storto. Intanto, #Okja è trending topic su Twitter e certamene il film più chiacchierato del Festival di Cannes .

Università: Palermo partecipa a 'Notte europea dei musei'

Domenica 21 maggio per Il Patrimonio per Tutti alle ore 16 Musa offre ai suoi ospiti una visita guidata gratuita al museo condotta nella antica lingua della terra di Romagna.

Gasdotto Tap: blitz della polizia, trasportati 11 ulivi

Blitz nella notte delle forze dell'ordine per trasportare 11 ulivi espiantati dal cantiere del gasdotto Tap a Melendugno (Lecce). Con lo spray e' stato scritto " Mello come Tap ".

Roma, incidente sulla Nomentana: motociclista in gravi condizioni

Un grave incidente si è verificato nella mattinata di oggi, venerdì 19 maggio, su via Nomentana . Non è escluso che nel sinistro sia coinvolto anche un altro mezzo.

Mille Miglia, partita seconda tappa Padova-Roma

La Lombardia e il Veneto ci hanno riservato un'accoglienza straordinaria. Domani mattina la carovana di auto d'epoca si dirigerà verso Roma .

Fincantieri conquista i cantieri francesi di Stx

Proseguono le negoziazioni tra Fincantieri e lo Stato francese per finalizzare gli accordi di governance tra i futuri azionisti di Stx France .

Asili e nidi vietati a chi non si vaccina

Lo prevede il decreto varato dal Consiglio dei ministri che reintroduce l'obbligatorietà delle vaccinazioni. Con la nuova norma si dovrebbe salire a diverse migliaia di euro, ma occorre aspettare i decreti attuativi.