• Notizia
  • Salute

Charlie, Corte europea: "Possono staccare la spina al bimbo di 10 mesi"

Charlie, Corte europea:

Secondo la Corte dei Diritti Umani di #strasburgo, la terapia somministrata al piccolo può terminare: i medici del Great Ormond Street Hospital possono sospendere le cure.

Nell'ambito di questa lotta i due genitori, Connie Yates e Chris Gard, avevano deciso di ricorre al tribunale di Strasburgo ottenendo anche una sospensiva della decisione britannica nei giorni scorsi ma purtroppo anche questa mossa si è rivelata inutile.

Come Ponzio Pilato, i magistrati hanno ribadito che non spetta a loro sostituirsi alle autorità nazionali. Nel decidere sul ricorso ha tenuto conto "del considerevole margine di manovra che gli Stati hanno nella sfera dell'accesso alle cure sperimentali per malati terminali e nei casi che sollevano delicate questioni morali ed etiche".

Tutto è iniziato quando il piccolo, dopo otto settimane di vita, aveva cominciato a perdere forze e peso, ed è stato così portato nel più importante ospedale pediatrico inglese, dove gli era stata diagnosticata una rarissima malattia genetica, la sindrome di deperimento mitocondriale, che provoca il progressivo indebolimento dei muscoli fino ad impedirgli anche di respirare. Alle scelte di porre fine alle cure per il piccolo figlio, la mamma di Charlie si è sempre opposta: la strada indicata dai medici, però, veniva confermata a maggio dalla Corte d'appello.

"Mettetevi nei nostri panni; sedetevi per un giorno a fianco di questa creatura e cambierete il modo di pensare", con queste parole il papà di Charlie ha risposto in televisione a quanti avevano criticato la campagna di sostegno alla sua famiglia. Sono stati loro a portare la storia davanti ai giudici.

Lo scorso 15 giugno è stata organizzata una fiaccolata a Roma proprio per lanciare un messaggio chiaro: non si può lasciar morire un piccolo malato perché ritenuto un costo eccessivo sulla società. Infine: "Ci stringiamo attorno ai genitori di Charlie, già straziati dalla sofferenza della loro creatura, non senza esprimere sgomento per una sentenza irrevocabile, peraltro da applicare in un Paese che dall'Europa ha voluto uscire".

I medici dell'ospedale ritengono che il bimbo non abbia speranza di sopravvivere mentre i genitori si battono per mantenerlo in vita.

Forse sta prendendo il sopravvento una vergognosa selezione tra battaglie che a livello mediatico si rivelano più cool da affrontare. Evidentemente, quella di un bimbo di dieci mesi affetto da una malattia rara non suscita abbastanza interesse e per questo deve essere "scartata".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Tragedia a Terracina, uomo annega per salvare il nipote

Sorte un po' meno tragica per le altre due soccorritrici, che sono state tratte in salvo . L'intervento dei tre soccorritori è stato provvidenziale per i bambini .

Huawei Honor 9: immagini, prezzo e disponibilità in Italia

Il vetro curvo 3D posteriore, realizzato sovrapponendo 15 strati, riflette la luce naturale creando effetti che ricordano l'aurora boreale.

Mucca pazza, anziana muore nel Pistoiese. Torna il morbo della mucca pazza

Ma solo l'esame autoptico potrà chiarire la natura della malattia: quindi se si tratta della variante umana o di quella bovina . Potrebbe essere stato il cosiddetto morbo della "mucca pazza" a uccidere una donna di 76 anni a Pescia (Pistoia).

Calciomercato Juventus, intreccio tra Douglas Costa, Bernardeschi e Danilo: la situazione

Non appena si sbloccherà questa situazione, il terzino brasiliano partirà per l'Inghilterra a fronte di un assegno di circa 70 milioni di euro.

Turista chietino muore a Stromboli: possibile causa la puntura di una zecca

Un 59enne di Bellinzona ha perso la vita mentre si trovava in vacanza sulle Isole Eolie in compagnia di una coppia di amici. E' stata forse una puntura di zecca , scrivono i giornali locali, a provocare la morte di un turista a Stromboli.

Tennis, Maldini ko nel primo match con i professionisti

Un'esperienza comunque positiva per Maldini , che a 49 anni appena compiuti non ha ancora intenzione di rinunciare alle sue tante passioni, tra cui anche il tennis.

Rilasciati i 5 attivisti italiani fermati in Russia

Cinque attivisti italiani sono stati fermati in Russia , a Nizhny Novogorod, nel corso di una riunione con i colleghi della ong Committee Against Torture .

Germania, Merkel apre al voto di coscienza sulle nozze gay

Si tratta di un forte cambio di linea per Merkel, che nel 2013 si è detta contraria ai matrimoni omosessuali per " il benessere dei figli ".

Senza lavoro si dà fuoco, grave a Torino

I dipendenti della sede Inps descrivono i terribili momenti poco dopo mezzogiorno: " Si è data fuoco qui, in mezzo alle persone che aspettavano il loro turno agli sportelli ".

Salva 3 bambini, anziano annega in mare,gravissima una donna

In mare si sono tuffati tre adulti , che hanno messo in salvo i bambini, ma si sono poi trovati a loro volta in difficoltà . E' accaduto non lontano dalla foce del Fiume Sisto , nei pressi di un campeggio.