• Notizia
  • Nazionale

"Incomprensione linguistica", muore facendo bungee jumping

Svolta nelle indagini in seguito alla morte, inizialmente dichiarata accidentale, di una 17enne turista olandese che stava facendo bungee jumping da un ponte. Il salto termina in tragedia e Vera muore sul colpo. Le circostanze che hanno procurato la disgrazia sono fin troppo fortuite, al limite del paradossale, tuttavia una su tutte è quella determinante, l'irresponsabilità dell'istruttore. Secondo quanto riportato dal "Daily Mail", a un certo punto l'istruttore avrebbe detto in un inglese stentato "no jump".

I fatti risalgono al 2015, ma il processo ha avuto inizio solo ora.

Il pessimo inglese dell'istruttore non sarebbe l'unica causa della tragedia, visto che le autorità spagnole hanno ricordato che quel ponte non dovesse essere usato per il bungee jumping.

L'uomo avrebbe infatti affermato "no jump" al posto di "now jump": uno scarto minimo che però ha fatto sì che un divieto divenisse un ordine, purtroppo fatale.

Vera Mol, questo il nome della giovane vittima, era pronta in piattaforma di lancio sul ponte di Cabezon de la Sal in Cantabria, era imbragata ma non aveva ancora le funi di ancoraggio alla gabbia collegata al cavo elastico, aveva sì una corda attaccata, forse più di una, ma non era legata alle corde di sicurezza. Andando letteralmente incontro alla morte.

A provocare la morte dell'olandese Vera Mol, hanno decretato in queste ore i giudici che si occupano del caso, sarebbero state le parole dell'istruttore che la stava seguendo, pronunciate in un inglese maccheronico e dunque poco comprensibile da parte della giovane. È stato infatti proprio l'errore di pronuncia dell'uomo a causare la morte della ragazza.

Gli inquirenti sostengono che se l'istruttore avesse usato la formula corretta, prevista anche dal regolamento, "don't jump" per dirle di non saltare, a quest'ora la ragazza sarebbe viva perché avrebbe capito il comando.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Juventus, Allegri: "La sconfitta di Cardiff ci servirà da lezione"

E' stata una partita importante e decisiva e se anche avessimo perso dopo avremmo avuto la forza per vincerne altre dieci. Ci sono momenti in cui è giusto chiudere un occhio e dei momenti in cui gli occhi vanno tenuti entrambi aperti.

Nubifragi a Milano, tromba aria a Modena

Ieri la Protezione Civile aveva emesso un allarme di moderata criticità per maltempo col monitoraggio dei fiumi Seveso e Lambro. Una imponente tromba d'aria ha colpito nella giornata di oggi il comune di Fiorano , nella provincia di Modena.

Palermo, ecco Tedino e Lupo: "Occasione unica, promozione unico obiettivo"

Tedino fino ad ora ha allenato in Lega Pro: "Il calcio è difficile anche nelle categorie inferiori, forse lo è di più". La vita è sempre fatta di compromessi, se noi riusciamo ad accettarli e a digerire arriviamo ad un futuro brillante.

Adescava minori in chat ottenendo selfie erotici: arrestato un dirigente sportivo

La gravissima accusa all'uomo di 24 anni è di aver adescato online almeno 100 minori in più di 3 anni tutti identificati e sentiti in audizione protetta.

Garlasco, no alla revoca della condanna per Stasi

La pronuncia della Cassazione è previsto tra la serata di martedì e la mattina di mercoledì 28 giugno. La famiglia Poggi , parte civile, sarà rappresentata come sempre dall'avvocato Gian Luigi Tizzoni.

Anonymous rivela: la Nasa ha trovato vita nello spazio

"La Nasa sta per annunciare l'esistenza degli alieni": a dirlo, in un video postato su YouTube , sono gli hacker-attivisti di Anonymous .

Addio al conduttore TV Paolo Limiti

Conquista una nomination ai "Telegatti" grazie a "Dove sono i Pirenei? ", di cui è autore, presentato da Rosanna Cancellieri. Nato l'8 maggio del 1940, Paolo Limiti da mesi combatteva contro il cancro , causa del decesso avvenuto poche ore fa.

Comuni: Palermo; Orlando,in giunta quattro assessori uscenti

Così il sindaco Leoluca Orlando ha commentato con i giornalisti la formazione sulla nuova giunta che ha visto la conferma di quattro degli uscenti Cusumano, Arcuri, Marino e Marano .

Donna scomparsa su nave da crociera, ricerche nell'Adriatico

Le ricerche sono intensificate nel centro Adriatico, poco a nord di Pescara dove si presume sia scomparsa la marittima. La nave si trova all'esterno del porto per via del vento forte che ha impedito l'ingresso nel porto interno.

I Kiwi si prendono la Coppa America: BYE BYE, ORACLE

Nel 2000 è ancora protagonista, chiamato da Patrizio Bertelli a collaborare al progetto di Luna Rossa . Alla One Ton Cup di Porto Cervo una barca impressiona tutti per la sua velocità e per la sua storia.