• Notizia
  • Nazionale

Migranti: botte e stupri Libia, un fermo

Migranti: botte e stupri Libia, un fermo

L'uomo, individuato presso l'hotspot dell'isola siciliana, è sospettato di far parte di un'associazione per delinquere di carattere transnazionale dedita a tratta di persone, violenza sessuale, omicidi aggravati e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

I particolari saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 11 in Questura. L'uomo è stato portato nel carcere di Agrigento.

Le indagini sull'accaduto sono iniziate lo scorso 27 maggio, quando il 23enne è arrivato a Lampedusa.

Le indagini sono state condotte dalla seconda Divisione del servizio centrale operativo della Polizia di Stato, dalla Squadra Mobile di Palermo e dalla Squadra Mobile di Agrigento. "Perché a Lampedusa - ha tenuto ad evidenziare sempre il capo della Squadra Mobile di Agrigento - noi ci siamo 365 giorni all'anno e sentendo i migranti che sbarcano riusciamo a conoscere le peripezie che vivono prima di arrivare in Italia". Lui picchiava i migranti. Si divertiva a umiliarci e a farci pesare la sua supremazia. "Ci picchiava così forte da ridurci in fin di vita", racconta uno dei migranti.

Ad emettere il provvedimento di fermo la Dda (Direzione distrettuale antimafia) della Procura di Palermo, a seguito delle dichiarazioni di alcuni migranti secondo cui il fermato colpiva con tubi di gomma e minacciava con armi le vittime affinché non lo denunciassero alla Polizia italiana.

"Spesso mi costringevano a contattare telefonicamente i miei parenti e durante le comunicazioni mi colpivano ripetutamente con dei tubi di gomma", ha riferito un migrante.

Ancora "Mohamed il somalo faceva parte dei torturatori, ovvero di quelli che ti torturavano per costringere i tuoi congiunti a pagare".

La redazione resta a disposizione di chiunque voglia aggiungere informazioni o esercitare il proprio diritto di rettifica e replica, rispetto agli articoli pubblicati.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Incendio in impresa di smaltimento di rifiuti a Monterotondo

Dalle prime informazioni sembra che andare a fuoco sia stata principalmente carta, ma ci sarebbero anche legno e plastica. Secondo quanto riferito dai pompieri, al momento non risulterebbero esserci persone ferite o intossicate nell'incendio.

Amministrative: Lombardia, Como, Lodi, Monza e Sesto al centrodestra

Tutti e tre i capoluoghi chiamati a rinnovare l'amministrazione, Monza, Como e Lodi e per la prima volta anche Sesto San Giovanni.

Tim internet e telefono non funzionano. Rete guasta da alcune ore

Disagi per chiunque abbia cercato di connettersi nell'arco di tempo compreso tra le 15.30 e le 16.30. Non è stata resa nota la gravità né l'entità del "down" che avrebbe colpito migliaia di utenti.

Ryanair, O'Leary: "Acquisteremo Alitalia solo se possiamo avere la maggioranza"

Inoltre la low cost irlandese ha informato il governo che è pronta a subentrare su altre rotte se l'Alitalia le lasciasse. Ecco le parole dell'amministratore delegato di Ryanair , Michael O'Leary , in merito alle offerte Alitalia .

Adescava minori in chat ottenendo selfie erotici: arrestato un dirigente sportivo

La gravissima accusa all'uomo di 24 anni è di aver adescato online almeno 100 minori in più di 3 anni tutti identificati e sentiti in audizione protetta.

Raz Degan ritorna in televisione: condurrà Survivor 2017?

Stavolta, però, non sarà un concorrente: il modello israeliano vestirà i panni di conduttore . Raz Degan il prossimo autunno condurrà un nuovo programma su Italia1: Surviving Raz .

Banche venete cedute a Intesa: "Non ci saranno licenziamenti"

Un'operazione alla cifra simbolica di un euro per il colosso di Ca' de Sass ma che metterà in moto in realtà diversi miliardi. VENETO BANCA - L'intervento sulle due banche venete "assicura la tutela di tutti i risparmiatori e dei creditori senior ".

Addio al conduttore TV Paolo Limiti

Conquista una nomination ai "Telegatti" grazie a "Dove sono i Pirenei? ", di cui è autore, presentato da Rosanna Cancellieri. Nato l'8 maggio del 1940, Paolo Limiti da mesi combatteva contro il cancro , causa del decesso avvenuto poche ore fa.

Italia, Donnarumma non risponde sul Milan e Di Biagio: "Tecnico Slovacchia ridicolo"

Affronto ogni partita in modo tranquillo, tutte alla stessa maniera. Noi due anni fa potevamo lamentarci ma non l'abbiamo fatto. Mi spiace che si sia creato questo putiferio attorno a me.

F1 GP Baku, Hamilton attacca Vettel: "Si è comportato in modo scorretto"

Una brutta botta per il morale di Kimi , che non lo aiuta di certo in questo periodo di grandissima sfortuna. Tutto questo ha fatto passare in secondo piano il risultato della gara e la lotta per il titolo mondiale.