• Notizia
  • Sportivo

Mirabelli: "Donnarumma? Sicuramente giocherà nel Milan"

La bufera mediatica, la durissima contestazione dei tifosi (che gli hanno lanciato dollari finti in faccia), le minacce di morte come svelato da Raiola: Gigio non è sereno (c'è che lo racconta addirittura in lacrime) e sta seriamente prendendo in considerazione l'idea di fare un passo indietro. Ma io parlo del Milan, poi Mirabelli è stato un esponente che ha condotto questo e quindi si prenderà le sue responsabilità. Sono stati troppo esuberanti, i toni sono stati sbagliati e i rapporti non sono stati giusti. Penso che andrò in Polonia, ancora non ho organizzato nulla, per vedere le partite ma non per parlare con Donnarumma non ho bisogno di andare fino là per parlarci. Non era una questione di rubarsi il giocatore, ma forse ho sbagliato io, non sono stato molto convincente, non lo so. Lo ha detto, ai microfoni di Sky, il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli. "È stato gestito tutto male secondo me". Ne prenderemo atto. Chiusura al Milan da parte mia?

Non ci appare strano nemmeno che chi bandiera voleva esserlo davvero (Hamsik) si sia allontanato da questo personaggio, diventando capitano della società che ha scelto di amare. "Oggi non voglio riaprire questi discorsi perché sarebbe riaprire un'altra volta il circo e non lo voglio fare".

Poi conclude parlando della possibilità che Donnarumma possa rimanere in tribuna per un anno: "Se Donnarumma rischia di perdere un anno?" Hanno il diritto di cercarne anche altri sette di portieri, non è mica un nostro problema.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Perez: "Il Real Madrid segue Donnarumma"

Un suo addio? Ha un contratto e deve rispettarlo ed io non ho parlato né con il PSG né con altri club. Beh, se il Real vuole Donnarumma siamo pronti a parlarne con Perez .

Meret, vicepresidente Udinese: "Sono fiducioso. Tocca al Napoli fare la sua parte"

Delle valutazioni non me ne occupo io, vedremo se il Napoli farà la sua parte, ma sono ottimista. I colleghi del quotidiano L'estense hanno svelato il futuro di Meret .

Dragon Ball FighterZ su Switch? Dipende dai fan

Parole che suonano un po' come un'arma a doppio taglio, nella speranza che il roster del titolo non venga inficiato dalla politica commerciale dei DLC post lancio.

Tragedia nella boxe: il pugile Tim Hague muore dopo il combattimento

Negli ultimi anni, infine, aveva deciso di tornare nel mondo della boxe e diventare un puglile professionista. Nel 2011, in seguito ad una commozione cerebrale, il pugile si era ritirato per un lungo periodo di riposo.

Lotito: "Marotta mi ha chiesto scusa per Keita"

L'esterno senegalese ha un solo anno di contratto e non vuole mettere la firma sul rinnovo. Alla base di tutto ci sarebbe l'intesa fra il giocatore e la Juventus .

Barbiana, ultimi preparativi per l'arrivo del Papa

Barbiana si prepara a una visita storica che cade nel 50mo anniversario della morte di don Lorenzo Milani . Un dialogo breve, come tra vecchi amici che non hanno bisogno di tante parole per andare dritti al cuore.

Messi: 41 Dom Perignon 37.000 di conto

La combriccola avrebbe consumato qualcosa come 27 pizze e 41 bottiglie di Dom Perignon oltre ad altri piatti pregiati . Insomma, Messi e i suoi amici in vacanza si sono concessi all'abbuffata e al lusso più sfrenato.

Morta Carla Fendi, lutto nel mondo della moda

Ha istituito anche un premio che nel 2016 è andato ad Antonio Pappano. Marito e moglie, però, non si dedicarono solo alla moda . Il marito, Candido Speroni , morto nel 2013 a 83 anni.

Marani: "Questa vicenda lascerà comunque il segno"

Forse perché nel famoso gioco de "il compenso che spetterebbe al Milan sarà mio " alcuni aspetti elementari non hanno valore. Matteo Marani , intervenuto a SkySport24, ha commentato così il caso Donnarumma: "Il Milan esce vincente da questa vicenda".

Festa europea della musica

Concerti gratuiti, valore del gesto musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alle Festa. Si tratta, ha spiegato la sindaca, di "consentire a tutti di vivere la città e la musica.