• Notizia
  • Esteri

Un neurologo statunitense andrà a Londra per visitare Charlie Gard

Un neurologo statunitense andrà a Londra per visitare Charlie Gard

La tanto attesa sentenza dei giudici dell'Alta Corte inglese circa la delicata - e quanto mai controversa - vicenda del piccolo Charlie Gard arriverà il 24 o il 25 luglio prossimo, dopo aver accuratamente valutato le risultanze del team di medici che si riuniranno la prossima settimana, mentre dal Great Ormond Street Hospital non arrivano notizie incoraggianti. Il prof. Hirano raggiungerà la prossima settimana Londra per parlare personalemnte con i medici che hanno in cura il piccolo, che proprio in queste ore hanno fatto sapere che sebbene Charlie sia cresciuto di peso, il suo stato di salute generale presenta dei segni di deterioramento, tali da aver incominciato a somministrare piccole quantità di morfina. I genitori di Charlie, che da mesi si battono per tentare tutte le cure possibili, sono usciti dall'aula bruscamente criticando il giudice per aver travisato le loro dichiarazioni sulla qualità della vita del bimbo.

È ripresa pochi minuti dopo le 14 (le 15 in Italia) l'udienza presso la High Court di Londra sul caso del piccolo Charlie Gard con due decisioni della Corte: la prima di rivelare il nome del medico americano che ieri, in collegamento dagli Stati Uniti, ha risposto alle domande del giudice e degli avvocati delle parti riguardo la terapia sperimentale proposta per curare la patologia genetica del piccolo Charlie. La seconda decisione riguarda un incontro a Londra tra il dottor Hirano e i medici dell'Ospedale Great Ormond Street e altri per ora non meglio precisati "specialisti" che potrebbe avvenire lunedì. All'inizio della seduta, con i genitori - che avevano con sé l'immancabile peluche, una scimmietta, diventato simbolo della loro battaglia per tenere in vita il figlio - era entrato al cospetto dell'Alta Corte il portavoce Alasdair Seton-Marsden, che con la voce rotta ha letto l'appello finale della famiglia alla clemenza da parte 'Mr Justice' Nicholas Francis.

La sorte del piccolo Charlie Gard rimane incerta. "Lo amiamo piu' della vita stessa, lui sta combattendo e noi stiamo ancora combattendo". Il giudice ha convocato una nuova udienza oggi pomeriggio, che tra l'altro dovrebbe essere ancora interlocutoria. "Ma - ha aggiunto - non posso riaprire questioni gia' affrontate da me e dalla Corte d'Appello". I legali della famiglia forniranno le prove oggi pomeriggio. Con la consulenza di ulteriori prove mediche fornite dai ricercatori italiani Francis però ha espresso la preoccupazione che i test sui topi della nuova terapia non potrebbero essere presi in considerazione rispetto alla condizione di Charlie.

Giovedì durante l'udienza, in video-collegamento da New York, il neurologo aveva spiegato che l'elettroencefalogramma del bimbo "mostra una disorganizzazione dell'attività cerebrale, ma non un danno strutturale maggiore".

"L'unico modo per dire quanto sia permanente la disfunzione cerebrale" del piccolo Charlie Gard "e' tentare la terapia", ha spiegato ancora. Quando i legali della famiglia si sono nuovamente rivolti al medico Usa, l'esperto ha confermato di aver detto che ci sono chance più alte, alla luce dei nuovi dati, che la terapia sperimentale in questione oltrepassi la barriera ematoencefalica.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Ciak, si rigira: il destino degli allenatori alla seconda stagione

Una stagione anomala, dunque, nel segno di quella continuità sempre più rara quando si tratta di allenatori. Una fra queste è rappresentata da Mourinho , capace al secondo anno di vincere al Porto, Chelsea, Inter e Real.

Bertolacci: "Sono felice di essere tornato a casa. La Nazionale? Ci spero"

Fosse per me non cederei alcuno dei piu' forti, a volte pero' ci sono esigenze di fare cassa e questo va accettato. Campionato - "La speranza è quella di diventare un punto di riferimento non soltanto in campo ma anche fuori.

"Cars 3" arriva al cinema il 14 settembre anche in 3D!

Kevin Reher: Per quanto riguarda me sono 24 anni che sono alla Pixar e diciamo che la parola pensionamento mi suona molto vicina. Le mie figlie, ad esempio, hanno evitato di imparare a suonare la chitarra perchè lo considerano uno strumento da maschi.

Migranti, la Chiesa: progetti concreti per aiutarli a casa loro

Il segretario della Cei è contrario alla contrapposizione tra migranti e poveri , una distinzione " fuori posto " che non fa altro che " alimentare una guerra tra poveri ".

Israel implements intensive security measures at Al Aqsa

A rash of Palestinian attacks on Israeli civilians and soldiers erupted in 2015, partly over tensions at the holy site. Israel says at least 175 of those killed were carrying out attacks while others died in clashes and protests.

Il mistero del califfo

Il successore di Abu Bakr al-Baghdadi alla guida dell'organizzazione terroristica Stato islamico (Isis) sarà Jalaluddin al-Tunisi , attuale leader Isis in Libia.

Star Wars e Disney: in arrivo il primo hotel tematico!

Molti di voi già saranno a conoscenza della nuova area di Disneyland in California che sarà dedicata a Star Wars . Di conseguenza verrà anche rilasciata un'app per i nostri dispositivi mobili .

Roma, di nuovo in fiamme la pineta di Castelfusano: appiccati 2 incendi

Impegnati nelle opere di spegnimento un canadair, tre elicotteri e sei squadre dei vigili del fuoco con autobotti. Le fiamme stanno lambendo alcune abitazioni che per questo motivo sono state evacuate.

One Piece: Grand Cruise viene rivelato e si mostra in nuovi screenshot

Ad accompagnare le due immagini, la compagnia riporta anche una piccola introduzione al gioco, che vi riportiamo di seguito. One Piece: Grand Cruise sarà giocabile in anteprima durante un evento il 22 luglio alla Tokyo Tower .

Ventole RoadPro

La ventola RoadPro, grazie alla sua potenza e al suo lungo cavo, può essere utilizzata anche durante i picnic o i campeggi. La base regolabile permette di decidere l'angolo attraverso il quale verrà diretto il flusso d'aria all'interno dell'auto.