• Notizia
  • Salute

Cecità, entro il 2050 è destinata a triplicarsi

Cecità, entro il 2050 è destinata a triplicarsi

È quanto emerso da uno studio pubblicato sulla rivista "Lancet Global Health", secondo cui i casi di cecità triplicheranno se le autorità sanitarie e i governi non interverranno in modo mirato. I non vedenti potrebbero dunque divenire un vero e proprio esercito, se non si attueranno al più presto tutte le misure di prevenzione e trattamento della patologia. Secondo le previsoni entro il 2020 la cifra raggiungerà i 38,5 milioni e tra 30 anni raggiungerà i 115 milioni. Il problema è stato evidenziato nello studio internazionale coordinato dal dottor Rupert R.A. Bourne, dell'Anglia Ruskin University di Cambridge (Uk).

In realtà, lo studio dimostra che il numero delle persone con disabilità visive sarebbe in calo, ma è destinato ad aumentare con passare del tempo; se non verranno messe in atto strategie ad hoc per evitare la diffusione della malattia, il progressivo invecchiamento della popolazione farà si che il numero di persone affette da disturbi della vista aumenteranno in maniera significativa, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

Secondo la ricerca il più grande numero di ciechi si troverà nell'Asia meridionale e nei paesi africani al sud del Sahara. Hanno quindi calcolato che attualmente ci sono oltre 200 milioni di persone affetta da moderata o grave compromissione della vista, e che questa cifra dovrebbe superare i 550 milioni entro il 2050. Scendendo più nel particolare la revisione ha permesso di rilevare come alcuni dei tassi più alti di cecità e di disturbi visivi si hanno nell'Asia meridionale e orientale e nell'Africa sub-sahariana. Tuttavia, nell'Europa occidentale, la percentuale delle persone colpite è meno dello 0,5%, a fronte di un 4% della popolazione residente in alcune zone dell'Africa sub-sahariana. "Bourne - Per esempio, può ridurne l'indipendenza. che spesso si traduce nell'impossibilità di guidare".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Il velivolo precipitato è di una colonia giovanile

L'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) è stato informato al riguardo dalla polizia cantonale retica. A morire, poco prima delle 9:30 del mattino del 4 agosto, sono stati il pilota e due ragazzi di 14 anni.

Meloni: non usare Sicilia per accordo nazionale con Alfano

E su questo si che siamo disposti ad aprire il confronto con chiunque - scrivono -. Si parte sabato 5 agosto da Marina di Ragusa. Mancano due mesi, quindi bisogna decidere.

Australia: vendite al dettaglio in progresso anche in giugno

Scendendo nel dettaglio del report ISTAT si possono osservare vendite di prodotti alimentari a +1,7% in valore e a +0,7% in volume.

Justice League: Superman compare nel nuovo Poster

La regia è di Zack Snyder , che ha dovuto lasciare il progetto in piena post-produzione a causa di una tragedia famigliare. Inoltre, alcuni personaggi faranno il loro debutto proprio in Justice League , come il Commissario Gordon (J.K.

World Grand Prix 2017, Italia in semifinale: data, orario e diretta tv

La semifinale dell'Italia sarà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube della FIVB e in DIRETTA LIVE scritta su OASport. L'Italia nella tarda sera di oggi partirà alla volta di Nanchino per disputare le Final Six del World Grand Prix 2017 .

Vallo della Lucania, anziano in ospedale striscia in corsia per protestare

Il direttore sanitario, Adriano De Vita , spiega come il paziente non fosse "affetto da alcuna frattura nel momento in cui è stato girato il video .

MotoGP Brno: Zarco il più veloce nelle libere 1

Brno e' un circuito dove mi sento molto a mio agio e penso di poter ottenere una buona prestazione con la mia moto. Sono concentrato e rilassato, questo mi rende molto forte.

Napoli, i convocati per l'Audi Cup contro l'Atletico Madrid: out Strinic e Zapata

In compenso, Giaccherini sarà aggregato alla squadra che domani affronterà l'Atletico Madrid (ore 17.45). Assenti Zapata e Strinic , entrambi in odore di mercato.

Sassuolo, sbanda e abbatte due pali. Muore 46enne

E' morto così, ieri sera, poco dopo le 19,30, Pietro Gallidoro, 46enne originario di Palermo ma da tempo residente a Sassuolo. La macchina è finita sullo spartitraffico, abbattendo la staccionata di legno e diversi pali della segnaletica verticale.

Niente aria condizionata, chiudono gli Uffizi

Schmidt ha comunque spiegato che tecnici sono già al lavoro e la Galleria dovrebbe essere riaperta nel primo pomeriggio alle 15 . Al momento, si stanno trasportando riserve speciali d'acqua per riempire nuovamente il sistema di condizionamento .