• Notizia
  • Sportivo

Ciak, si rigira: il destino degli allenatori alla seconda stagione

Scopriamo l’andamento storico dei tecnici al bis sulla stessa panca

Risultati immagini per mourinho guardiola

Quella alle porte è una stagione anomala, soprattutto considerando quello che era accaduto appena 12 mesi fa. Un terremoto che nella stagione passata era cominciato da Klopp, trasferitosi al Liverpool. Per passare poi ai 4 allenatori cambiati dall’Inter, fino a Mourinho allo United, Guardiola lungo l’opposta sponda di Manchester, Ancelotti al Bayern, Emery al Psg e per finire Conte al Chelsea. Un movimento di pezzi da novanta come mai si era visto in una medesima stagione, quasi inevitabile in Premier dopo che a vincerla era stata l’incredibile favola di Ranieri.

Durante la stagione altre teste importanti sono saltate, come quella di Sampaoli trasferitosi in Argentina per guidare la nazionale biancoceleste e Spalletti, che ha detto addio alla Roma per sposare il progetto Inter. Ecco, quello del toscano, con l’arrivo di Di Francesco in giallorosso è l’unico avvicendamento degno di nota a livello europeo, Perché lo sbarco di Valverde al Barcellona al posto di un esausto Luis Enrique non ha infiammato il mercato e tanto meno la piazza, desideroso forse di un nome dal maggiore appeal.

Una stagione anomala, dunque, nel segno di quella continuità sempre più rara quando si tratta di allenatori. Un approfondito studio Bwin ha evidenziato quanto sia complicata la seconda stagione per un tecnico sulla medesima panchina, tranne sporadiche eccezioni. Una fra queste è rappresentata da Mourinho, capace al secondo anno di vincere al Porto, Chelsea, Inter e Real. In attesa di capirà se potrà farlo anche ai Red Devils, può comunque vantare già una bacheca arricchita di tre trofei all’esordio.

In Europa, nei cinque maggiori campionati, chi chiude il primo campionato fra le prime cinque dei 191 allenatori dei quali bwin ha raccolto i dati, solo un terzo di loro (71 su 191) ha visto aumentare la propria media punti nella seconda annata. Esistono poi casi particolari, come quelli che riguardano squadre quali Genoa e Crotone: ovvero che si sono salvate ma a ridosso della zona retrocessione. Ebbene, lo studio bwin rivela come per loro vi sia una maggiore possibilità di finire addirittura nella parte sinistra della classifica, piuttosto che di cadere in Serie B.

Altro caso anomalo riguarda i subentranti: è la loro la possibilità maggiore di fare meglio rispetto alla stagione precedente, in caso di conferma, rispetto a quello che sarebbe potuto accade nel caso in cui fosse rimasto chi guidava il club inizialmente.

In generale, soprattutto in Italia, non cambiare ripetutamente allenatore paga: in termini di continuità tecnica e tattica, oltre che di conoscenza dei giocatori ed assimilazione degli schemi, con un rapporto fidelizzato fra tecnico, società e tifosi. Anche se, come affermò Capello, la vita massima fisiologica di un tecnico alla guida di una grande squadra non può e non deve superare le tre stagioni. Soprattutto nel caso di tecnici come Conte e Mourinho, portati a spremere e svuotare i propri giocatori più mentalmente che fisicamente.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Ostetrica con morbillo a Senigallia. Regione: "Non era vaccinata"

Lo comunica in una nota la Regione Marche , precisando che la donna non era vaccinata e che è assente dal lavoro dal 20 agosto. Al momento si sono vaccinati due contatti familiari, due genitori di neonati ed un operatore sanitario.

Sarahah, l'app del momento non è anonima: raccoglie numeri e indirizzi

Un software che intercetta il traffico dati in uscita ha rivelato che Sarahah entrava in comunicazione con server sconosciuti. Gli sviluppatori però hanno minimizzato il tutto, ma le preoccupazioni restano lo stesso.

Sorpresa Italia! Ventura convoca "solo" tre nerazzurri

Raduno già in serata a Coverciano; da domani allenamenti fino a venerdì, poi partenza per Madrid. Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Genoa ).

Cinema, addio a Mireille Darc

Per un lungo periodo è stata la compagna di Alain Delon, è scomparsa la scorsa notte a Parigi . Nel '96 aveva poi conosciuto l'architetto Pascal Desprez , che aveva sposato nel 2002.

Jesolo, stupro nei confronti di una 17enne: fermato il presunto aggressore

La giovane avrebbe conosciuto il ragazzo all'interno del locale, poi si sarebbero appartati all'esterno per trovare intimità. Le telecamere di videosorveglianza avrebbero chiarito l'uscita assieme dei due mano nella mano.

Coppia di neo-sposi respira gas fognari per un guasto: gravissimi dimensione font +

Le esalazioni di gas hanno causato ad entrambi una grave crisi respiratoria. Gli altri ospiti della struttura sono stati trasferiti in un altro hotel.

Milan, Abbiati: "Donnarumma? Non mi ha mai parlato della fascia"

Ha 18 anni, ha tutto il futuro davanti, può solo migliorare, probabilmente diventerà uno dei migliori portieri del mondo.

L'Equipe celebra Mbappé e scrive: "Il Napoli non vende Reina"

Si segue anche Rui Patricio dello Sporting Lisbona che ha però una clausola rescissoria di 40 milioni di euro. Per il momento De Laurentiis - e soprattutto Maurizio Sarri - hanno fatto muro.

Inter: c'è la chiave per liberare Mustafi

I nerazzurri avrebbero già raggiunto l'accordo con il difensore da alcuni giorni, contando anche su un'alleata eccezionale. Defilato, in attesa di eventuali sviluppi finali, Mamadou Sakho del Liverpool.

Samsung Galaxy S9 avrà una dual-camera

Ma quello che si prefigge Samsung con questo dispositivo è fornire uno dei migliori display mai visti prima . Un rapporto di 18.5:9 e una risoluzione di 1440 per 2960 pixel!