• Notizia
  • Esteri

CANTIERE CALABRIA. Le conclusioni di OLIVERIO

CANTIERE CALABRIA. Le conclusioni di OLIVERIO

Per "strappare" una mezza nota di vicinanza a chi è stato pestato per cercare di manifestare liberamente il proprio pensiero all'Unical a giugno scorso, il Movimento Cinquestelle ha atteso tre giorni prima di partorire una innocua dichiarazione addirittura dell'europarlamentare Laura Ferrara.

"La presenza odierna del ministro dell'Interno, Marco Minniti, avvalora il percorso intrapreso con grande sapienza e spirito riformista dal presidente della Regione, Mario Oliverio, che ha voluto condividere con i calabresi tutti l'inizio della fase due della legislatura regionale". Il punto cruciale è puntare sugli elementi positivi.

Poi un passaggio veloce sul tema lavoro, perché "creare posti di lavoro deve essere la nostra ossessione", non si può più per Minniti "far nulla se uno su due di noi non ce la fa". Secondo Minniti, il destino della Calabria è quello di essere ponte naturale tra l'Europa e l'Africa, che costituirà, nei prossimi quindici anni, la vera questione con la quale dovrà confrontarsi l'intera Europa.

"Sono pure necessari in quest'ottica - ha proseguito il vicepresidente di Confagricoltura - politiche energetiche e per l'ambiente, creazione di filiere, accesso al credito e nuovi strumenti finanziari e assicurativi, sviluppo dell'innovazione ed una ricerca non cattedratica ma legata alle esigenze ed alle richieste delle aziende agricole ed agroalimentari locali". Parlando poi del timore che si ha di parlare di "ndrangheta perché significherebbe "indebolire la Calabria", il Ministro dell'Interno ha ribadito la necessità, invece, che parlarne per poterla "combattere e sconfiggere, è un atto d'amore per la Calabria". E' un risultato straordinario, che segna il nostro cammino e ne disegna orizzonti e confini" ha affermato il segretario Pd Ernesto Magorno. La 'ndrangheta costituisce oggi il principale nemico allo sviluppo della Calabria.

Al centro del Mediterraneo. Abbiamo messo in liquidazione mulini come Calabria etica, Calabresi nel mondo, Ardis, Field, quei mulini che hanno macinato risorse, sprecato energie ed alimentato spesso la clientela e il malaffare. Abbiamo programmato con un metodo nuovo, con il concorso delle forze sociali, che ringrazio; un tavolo permanente, con Confindustria, le organizzazioni sindacali, il partenariato, i rappresentanti dell'agricoltura, del commercio, dell'artigianato, perche' siamo convinti che una programmazione che non scaturisce dai bisogni del territorio, dalle esperienze reali e' una programmazione che cala dall'alto e quindi puo' correre il rischio di astrarre dalla realta'. "Se l'Africa sta bene, l'Europa starà bene, se l'Africa sta male, l'Europa starà male". La Calabria ha una collocazione geopolitica fondamentale, quindi è fondamentale parlare anche di una piccola politica estera della Calabria, utilizzando le università calabresi come risorse straordinarie di formazione e cultura.

Investimenti su obiettivi chiari, precisi come il sostegno alle imprese, attraverso uno sistema che ha spinto e spinge verso l'automatismo e non con la mediazione della politica, come avveniva in passato. E poi, persino i tirapiedi di Minniti hanno "libertà" di sparare sul sangiovannese e sulla sua corte dei miracoli. Dobbiamo partire dal progetto forte presentato oggi, che si realizza solo se cresce la fiducia del popolo calabrese. "Bisogna comprendere - ha concluso - che ormai "le parole si sono logorate". Questa sfida deve vivere all'interno della comunità calabrese, ma non con le chiacchiere, con i progetti. "Ma oggi la Calabria è l'Italia e l'Italia è la Calabria - ha detto Minniti - perchè da qui si guarda l'Italia e l'Italia in questi giorni ha guardato la Calabria, e Italia e Calabria non hanno bisogno di pessimismo, non hanno bisogno dell'approccio alla Bartali, che diceva che è tutto sbagliato e tutto da rifare. Ma prima di ogni cosa, prima delle appartenenze, prima dei partiti, prima degli schieramenti, la nostra bussola deve essere la Calabria - sottolinea Oliverio - Abbiamo la responsabilità di condurre questa terra dal pantano in cui è stata spinta da decenni di assoluta inadeguatezza della classe dirigente".

Nel suo intervento il ministro dell'Interno Marco Minniti ha detto che "queste iniziative sono importanti, ma dovete e dobbiamo pensarla come una sfida democratica".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Force India: Perez confermato per il 2018

Sono orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto sino ad ora, e credo che potremo fare ancora molto. La prossima sarà la quinta stagione consecutiva per Sergio Perez con la Force India .

Roma, lite Bruno Peres-Gerson: tutta colpa di De Rossi!

Gesto che non sarebbe piaciuto al giovane attaccante romanista, che si sarebbe dunque scagliato contro il terzino destro.

Alife (Caserta), Giuseppe Leggiero aggredisce la moglie: figlio Daniele lo uccide

L'arrestata e' stata accompagnata presso la casa circondariale di Pozzuoli (Na) e posta a disposizione della competente Autorita' Giudiziaria.

Ravenna, la volante finisce fuori strada: due poliziotti morti sul colpo

Due poliziotti sono morti sul colpo in un incidente stradale, avvenuto intorno alla mezzanotte. Sul luogo oltre ai soccorsi, nella notte, sono corsi tanti colleghi, sgomenti per l'accaduto.

Lazio all'assalto del Genoa. Inzaghi: "Non sono un mago, contano i giocatori"

A Marassi dovremo mettere in campo corsa, aggressività e determinazione, continuando su questa strada che abbiamo tracciato. Ho cercato di prendere il meglio da tutti gli allenatori, ora non li elenco perché potrei dimenticarne qualcuno.

Man of Steel 2: Matthew Vaughn in lizza per dirigere il film

Goyer e prodotta da Christopher Nolan, ovvero il regista e sceneggiatore della trilogia del cavaliere oscuro dedicata a Batman. La pellicola è stata scritta da David S.

Esplosione a Londra, 18 ferti. Polizia conferma: è terrorismo

Arrivando nella stazione di Waterloo, Dick si é detta fiduciosa sulla capacità dei suoi concittadini di assorbire la botta. Panico a Londra per l'esplosione di un ordigno artigianale nel treno della stazione di Parsons Green .

Le probabili formazioni di Spal-Cagliari: Borriello ritrova i sardi

E' da temere tutto l'impianto di gioco della Spal , in particolar modo Lazzari , tenuto d'occhio da tutti gli addetti ai lavori. Ieri si è allenato a parte il difensore Andreolli , sicuramente sarà convocato ma la sua titolarità è a forte rischio.

Messico: ucciso uno degli assistenti alla produzione di Narcos

La Serie è già stata rinnovata per una quarta stagione, prevista per il 2018 , di cui però non si sa ancora la data di uscita. Forse, gli assassini hanno pensato che stesse raccogliendo informazioni della zona e lo hanno seguito.

Ciak, si rigira: il destino degli allenatori alla seconda stagione

Una stagione anomala, dunque, nel segno di quella continuità sempre più rara quando si tratta di allenatori. Una fra queste è rappresentata da Mourinho , capace al secondo anno di vincere al Porto, Chelsea, Inter e Real.