• Notizia
  • Intrattenimento

Gucci dice basta alle pellicce dal 2018

Gucci dice basta alle pellicce dal 2018

"Mentre la moda diventa sempre più etica, le catene di approvvigionamento che ruotano intorno agli animali saranno una cosa del passato" spiega Simone Pavesi, responsabile dell'Area Moda Animal Free di Lav. A quanto scrive il Times, il presidente di Gucci avrebbe anche promesso di destinare ad associazioni per la difesa degli animali il ricavato delle vendite di pellicce di quest'anno.

L'annuncio è stato dato da Marco Bizzarri, presidente e amministratore delegato di Gucci, durante l'evento Kering Talk al London College of Fashion: la maison fiorentina del gruppo Kering non utilizzerà più pellicce animali nelle proprie produzioni a partire dalla collezione Primavera-Estate 2018, e non ne promuoverà l'uso. Una decisione che si inserisce in un più ampio piano di sostenibilità e che rappresenta una svolta rivoluzionaria per un brand del lusso internazionale come Gucci che entra così a far parte da ora della "Fur Free Alliance". "Con l'aiuto di HSUS e LAV, Gucci è entusiasta di compiere questo ulteriore passo e spera che possa contribuire a ispirare l'innovazione e diffondere consapevolezza, cambiando l'industria della moda del lusso in meglio".

Ma questa importante decisione presa dalla Maison non è nuova.

La scelta "fur free" è già diventata realtà per oltre 200 case di moda: tra le più note figurano Armani, Hugo Boss, Stella McCartney, Benetton, Calvin Klein, Lagerfeld e Vivienne Westwood. Inoltre persino sul sito di shop on line Yoox e Net-a-Porter non sono vendute pellicce vere.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Marco Predolin attacca Giulia De Lellis, concorrente del Grande Fratello Vip

Insomma a gran voce Predolin ha ripetuto quanto già detto a Verissimo e a Domenica Live: " Non dico bestemmie e non sono omofobo". Io dovevo entrare al Gf Vip e in mente avevo la parola reality . "Lei manipolava, lei ha detto 'Votiamo Carmen'".

Roma, Pellegrini: "Col Napoli è uno scontro diretto, ci sarò"

Pellegrini non ha un giocatore per il suo ruolo a cui si è ispirato ma De Rossi è senza dubbio un punto di riferimento. Sabato ci aspetta una partita importante, è uno scontro diretto per i primi posti -ha sottolineato Pellegrini a Sky-.

Roma. Finanziamenti pubblici, otto arresti

Arerstato e messo ai domiciliari anche Riccardo Solfanelli , già capo di gabinetto dell'ex vicesindaco della giunta Alemanno , Sveva Belviso.

Rapina a mano armata in una tabaccheria di Sorso, accoltellato un cliente

Indagano sulla vicenda i carabinieri di Sorso , Porto Torres e del Nucleo investigativo. A Sorso si è cosi aperta la caccia all'uomo, tuttora in corso.

Xbox One X non includerà l'adattatore gratuito per Kinect

Ma non è un prodotto per tutti. "Che vi troviate su una TV a 1080p o una a 4K avrete un'esperienza fantastica ma non è per tutti". Si tratta della console più accessibile e permette di giocare a tutti i titoli.

X Factor 2017, la seconda parte del Bootcamp con Mara e Levante

La fase finale dei Bootcamp quindi, secondo quanto dichiarato dal sito ufficiale di X-Factor sarà scoppiettante. Nella brevissima clip, si sente il "buu" del pubblico presente, evidentemente contrariato.

La dolorosa confessione di Mara Venier: "Ho perso un figlio"

Maurizio Costanzo chiacchiera con Mara Venier parlando di tutto, del suo lavoro, dei suoi amori, dei suoi legami familiari e non. Mara Venier stasera tornerà in tv da Maurizio Costanzo all'interno del suo programma L'Intervista .

Disabile e cieco, Loris Bertocco in Svizzera per la morte assistita

Loris era paralizzato e non vedente dall'età di 18 anni , quando ebbe un incidente stradale, investito da un'auto in motorino. E' così che ieri mattina alle 11 l'uomo ha messo la parola fine alla sua esistenza in una clinica di Zurigo.

Oculus Rift: nuovo taglio di prezzo permanente, ora a 449 euro

Mark Zuckerberg , CEO di Facebook , ha annunciato ufficialmente una versione a basso costo di Oculus Rift , chiamata Oculus Go . Il visore va a posizionarsi in una fascia di mercato che vede Oculus Rift da una parte e il Gear VR dall'altra.

Dovizioso, il Mondiale è apertissimo

Noi dobbiamo cercare di sfruttare al massimo il potenziale che abbiamo: "questo è quello che bisogna fare adesso". Qui il livello è altissimo, basta un niente per trovarsi indietro: basta poco, puoi fare settimo o podio.