• Notizia
  • Esteri

Mafia, cocaina dall'Argentina per rifornire la movida: colpo ai clan

Mafia, cocaina dall'Argentina per rifornire la movida: colpo ai clan

È stato individuato, inoltre, un gruppo di spacciatori prevalentemente operante nei locali notturni delle province di Palermo e Trapani.

Un vasto traffico internazionale di cocaina tra Italia ed Argentina è stato sgominato dai carabinieri di Palermo, che stanno eseguendo numerosi arresti tra il capoluogo siciliano, Roma e Udine. In tutto sono dodici le persone raggiunte da una misura cautelare voluta dalla Procura di Termini Imerese.

L'operazione - come riporta PalermoToday.it - riguarda capi e gregari di un mandamento mafioso accusati di traffico internazionale di sostanza stupefacente. Nel mirino alcuni mafiosi del clan di Bagheria. E' stato documentato ancora una volta, sottolinea l'Arma, "come il settore degli stupefacenti rivesta per Cosa nostra un'importanza fondamentale, imprescindibile nelle dinamiche criminali e, al contempo, fonte di accese e continue tensioni tra gli stessi affiliati". Al vertice di questa organizzazione c'era Nicolò Testa, mafioso di Bagheria aiutato dal suo stretto collaboratore Carmelo D'Amico, in rapporti di "affari" con Salvatore Drago Ferrante, procacciatore all'ingrosso di cocaina che, nel volgere di qualche mese, aveva creato una "squadra", di cui facevano parte anche Di Salvo e Militello, dediti all'importazione in Italia di stupefacenti provenienti dall'Argentina e alla cessione in favore di spacciatori all'ingrosso sul mercato palermitano.

Le attività di indagine sono state condotte anche all'estero e hanno consentito il sequestro di 5 chili di cocaina. Entrambi si sarebbero accordati per reperire la droga da piazzare poi sul mercato attraverso una serie di pusher che agivano all'interno dei locali notturni. In dettaglio, le indagini hanno permesso di ricostruire: l'acquisto in Argentina di 4,6 chili di cocaina, sequestrati all'Aeroporto di Buenos Aires; la cessione di un chilo di cocaina sulla piazza di spaccio palermitana; un gruppo dedito allo spaccio di stupefacenti di vario tipo (cocaina, MDMA o MD, Ecstasy, marijuana e hashish) in Provincia di Palermo.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Lo Monaco distrugge Fassone: "non capisce nulla di calcio. E con Montella…"

Qui al Milan invece la proprietà demanda tutto al management e quindi il compito di decidere spetta a me. Parole, quello dell'amministratore delegato del Catania , che sicuramente sono destinate a fare rumore.

Grande Fratello Vip, bestemmia anche Impastato. Espulso? Moige: "Chiudete il programma"

Le immagini mostrano il comico milanese che parla con Daniele Bossari e si lascia sfuggire l'imprecazione parlando di un comune amico.

Dovizioso, il Mondiale è apertissimo

Noi dobbiamo cercare di sfruttare al massimo il potenziale che abbiamo: "questo è quello che bisogna fare adesso". Qui il livello è altissimo, basta un niente per trovarsi indietro: basta poco, puoi fare settimo o podio.

Rosatellum, la Camera supera il primo voto di fiducia

Il governo ha autorizzato il ricorso alla fiducia sulla legge elettorale per blindare il Rosatellum bis alla Camera. Poi il voto finale sarà segreto. 'Impedite il ritorno della melma', manda a dire in un lungo post sul suo blog.

Ghoulam rifiuta Manchester City e Liverpool in attesa del rinnovo col Napoli

Sembrava così vicino l'accordo per il rinnovo del terzino, ma nelle ultime ore qualcosa è andato storto. In piena maturità calcistica sta offrendo alla squadra prestazioni che lo valorizzano gara dopo gara.

Tronchetti: "Inter, il gioco può migliorare. L'obiettivo è uno: vincere. Il derby…"

Marco Tronchetti Provera è intervenuto a Inter TV ed ha parlato della partita di domenica ma anche della stagione dei nerazzurri. Il gioco può migliorare però la squadra c'è e lotta per 90 minuti, questo è importante".

Tegola Fiorentina, infortunio per Gil Dias con la Nazionale

Non sono ancora stati resi noti i tempi di recupero per Dias, che quasi sicuramente salterà il prossimo impegno della Fiorentina . Preoccupazione per Gil Dias , ha riportato la frattura composta della falange prossimale del quinto dito del piede sinistro.

Genoa, Perinetti nuovo direttore generale. E Izzo rinnova

Il club ligure e Izzo hanno siglato un accordo che prevede il prolungamento del loro rapporto fino al 30 giugno 2022 . GENOA , È FATTA PER IL RINNOVO DI IZZO Gennaro Izzo rinnova il suo contratto con il Genoa .

Stupri e torture su migranti, Matammud condannato all'ergastolo

Un'altra voce: "Volevano i soldi e per ottenerli in modo veloce ci facevano violenze per far pagare in fretta i nostri familiari". Il 22enne era il carceriere di un campo profughi irregolare in Libia .

Il vostro cane sta male? Avete diritto a un permesso retribuito

Il cane , infatti, doveva essere operato per una paralisi alla laringe e la padrona, una impiegata amministrativa, non poteva delegare a nessuno l'assistenza.