• Notizia
  • Finanza

Pandoro e panettone, destino incrociato: Melegatti in crisi, Cova pensa alla Borsa

Pandoro e panettone, destino incrociato: Melegatti in crisi, Cova pensa alla Borsa

"Sono alla Melegatti da 40 anni, conosco uno per uno tutti i dipendenti e sono addolorato da questa situazione" ha spiegato Michele Turco per poi annunciare l'intenzione di "prendere in mano la Melegatti e farla uscire dalla crisi". L'allarme arriva dai dipendenti che da alcuni giorni sono in sciopero e mercoledì 4 ottobre hanno dato vita a una manifestazione davanti al municipio di San Giovanni Lupatoto (Verona), mentre i dirigenti sindacali e i componenti della Rsu incontravano il sindaco, Attilio Gastaldello, che si è attivato per fissare un incontro con la proprietà.

I tempi sono molto stretti. La produzione è in effetti a grande rischio, se è vero, come hanno dichiarato i sindacati al Corriere del Veneto, che "le problematiche economiche hanno creato molti disagi, non consentono l'approvvigionamento necessario delle materie prime e degli imballaggi del prodotto, tanto che il processo di produzione viene avviato con una programmazione di giorno in giorno". Dopo il nuovo rinvio dell'incontro decisivo per il futuro della notissima azienda, dipendenti e sindacati non ce l'hanno più fatta e hanno deciso di manifestare pubblicamente il loro malcontento. Nell'azienda veronese si attendeva l'ingresso di un nuovo socio o una partnership per commesse conto terzi con un colosso dolciario, ma finora non si è visto nulla. I lavoratori denunciano di non aver ricevuto lo stipendio di agosto e al momento neanche quello di settembre.

"A San Martino Buon Albergo - ha detto Paola Salvi, segretario della Flai-Cgil - hanno addirittura coperto con il nylon i macchinari".

Una situazione mai vista in 123 anni di storia. dell'azienda. La società è quindi destinata a trovare un accordo per la ristrutturazione del debito con le banche sulla base dell'art.

La società aveva chiuso il 2015 con 55,1 milioni di euro di ricavi consolidati (da 57,4 milioni nel 2014), 2,17 milioni di ebitda (da 1,65 milioni) e una perdita netta di 188 mila euro (da -379 mila), il tutto a fronte di un debito finanziario netto di 15,5 milioni (da 16 milioni).

L'azienda al momento sta attraversando una crisi societaria, che si potrebbe già risolvere durante la prossima riunione dei soci. La società è guidata dal presidente e amministratore delegato Emanuela Perazzoli, parte della famiglia Turco.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Grande Fratello VIP: lite furibonda tra Alfonso Signorini e la De Lellis

I gay, come gli etero, sono sullo stesso piano nella trasmissione delle malattie a sfondo sessuale. Sei ignorante , leggi libri anziché dire queste cazzate.

Jeremias Rodriguez pesava 114 chili: dimagrito con un intervento chirurgico

Dunque, Belen doveva presenziare alla puntata ma la bestemmia di Marco Predolin ha stravolto la serata. Tra tutti gli outfit sfoggiati, il migliore è stato probabilmente la jumpsuit fuxia Manila Grace .

Le banche possono "abbandonare" la Catalogna indipendente

Secondo Il Sole 24 Ore , anche CaixaBank , il primo istituto bancario della Catalogna , starebbe valutando si spostarsi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies leggi l'informativa estesa.

Tragedia al porto: operaio muore colpito dai cavi d'acciaio

Sul luogo della tragedia sono piombati per le indagini gli uomini della Capitaneria di Porto e gli ispettori dello Spesal. Sarebbe stato il cedimento di una struttura a cui erano assicurati dei cavi di tensione a determinare il grave incidente.

Incidente a Genova: donna investita, è grave fotogallery

Nel violento impatto la donna è rimasta gravemente ferita ed è stata trasportata in codice rosso all'ospedale San Martino . Genova - Una donna di 86 anni è stata investita questa mattina in via Carrara, nel quartiere genovese di Sturla.

"Vi porteremo una bufera nucleare", la Corea del Nord minaccia il Giappone

La Corea del Nord torna a farsi avanti con le sue ormai tipiche minacce e questa volta se la prende con il vicino Giappone . Agenoress - Dalla Corea del Nord arriva una nuova minaccia, questa volta diretta al "vicino" Giappone .

Viaggiava con a bordo 36 chili di marijuana, arrestato 41enne catanese

Inutile il suo tentativo di nascondere i cinque grossi sacchi in cellophane utilizzati per il trasporto vicino a un canale di scolo delle acque.

Destiny 2: il raid 'Il Leviatano' torna a difficoltà Autorevole

Sembra, inoltre, che con questo primo torneo non sarà possibile aggiudicarsi armi esclusive, ma solamente delle nuove armature. Non ci sarà quindi nessun aumento del livello potere , il massimo resterà proprio quello attuale di 305.

Problemi per il Brasile, Miranda e compagni con le bombole d'ossigeno

Neymar e compagni hanno dovuto ricorrere all'ossigeno per riprendersi dalla fatica della partita giocata ai 3.600 metri di La Paz .

GF Vip 2, Belen Rodriguez si sfoga e difende Jeremias

Belen correrà a consolare i suoi fratelli? Cliccate qui per vedere il daytime con la storia di Jeremias . Sono l'unico fratello e per un sacco di tempo non ho fatto niente.