• Notizia
  • Salute

Spinaci alla mandragora, rientra l'allarme. La Bonduelle:"Soddisfatti dei risultati delle analisi"

Spinaci alla mandragora, rientra l'allarme. La Bonduelle:

"Gli esiti delle analisi effettuate dall'Ats Milano sui lotti di spinaci Millefoglie surgelati richiamati, come misura precauzionale, nei giorni scorsi - ha spiegato l'azienda - sono negativi: non rivelano la presenza di sostanze anticolinergiche responsabili della sospetta intossicazione da mandragora". A riferirlo è la stessa Bonduelle in una nota stampa.

La ditta si dice inoltre lieta dell'esito delle analisi ribadendo che la sicurezza dei consumatori è per loro una priorità assoluta. L'Ats di Milano - precisando che le analisi sono state eseguite dall'istituto di ricerche farmacologiche di via Balzeretti - dal canto suo ha confermato che non sono state rilevate tracce di mandragora negli spinaci Millefoglie Bonduelle surgelati.

In attesa che venissero effettuate le debite analisi di controllo su tutta la verdura consumata dalle 4 persone intossicate, la ditta aveva deciso per il ritiro precauzionale degli spinaci surgelati Bonduelle.

. "Confido che i consumatori capiranno che il ritiro dei nostri prodotti è stato solo un atto di responsabilità e prevenzione". La pianta della mandragora ha infatti proprietà allucinogene. I sintomi vanno da nausea, vomito, problemi intestinali, secchezza delle fauci e difficoltà a urinare per intossicazioni leggere fino appunto ad allucinazioni, delirio e tachicardia, anche se sono riportati anche casi di morte per sospetto avvelenamento.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Ghost Recon Wildlands: prova gratuita dal 12 al 15 ottobre

I giocatori che vorranno provare il titolo, potranno effettuare il pre-load del gioco a partire da oggi sulla piattaforma Uplay PC.

Ecco quando uscirà il trailer di Star Wars: The Last Jedi

Carrie Fisher ancora nei panni della principessa Leia per l'ultima volta, dopo la morte dell'attrice il 27 dicembre dello scorso anno.

Insigne: "L'Italia non muore mai. Io terzino? In Nazionale mi adatterò sempre"

Infine, sul modulo preferito: "Se un giocatore ha voglia di fare bene e di dare il massimo penso che non influisce il ruolo ". A Napoli sono abituato a giocare in modo diverso, ma sono sempre a disposizione del mister per giocare al meglio.

Mattarella, monito ai magistrati: "La toga non è un abito di scena"

Vi è un delicato confine, da rispettare, tra interpretazione della legge e creazione arbitraria della regola". La toga che indossano i magistrati " non è un abito di scena ".

Panchina Catanzaro, UFFICIALE: il nuovo allenatore è Dionigi

La notizia circolava già da qualche giorno e ora è arrivata anche l'ufficialità: Dionigi è il nuovo allenatore del Catanzaro . La stessa Reggina lo chiama nella stagione 2012-2013, ma quell'esperienza si conclude con l'esonero a marzo.

I neonicotinoidi nel miele di tutto il mondo

Ben tre quarti del miele consumato a livello globale contiene almeno un insetticida potenzialmente dannoso per le api . Il danno per gli insetti impollinatori è esteso su tutto il pianeta e la loro sopravvivenza è seriamente minacciata.

Bimba di 4 anni cade dalla finestra: paura a Maggianico

Le condizioni della bimba sono gravi, anche se la piccola, che non ha mai perso conoscenza, non sarebbe in pericolo di vita. È successo lunedì 9 ottobre a Maggianico in provincia di Lecco. È stata posta sotto stretta osservazione clinica.

Ronaldinho: 'Dybala? Adoro vederlo giocare. Quasi tra i migliori 3 al mondo'

Su Dybala: "Mi piace molto vedere giocare Dybala, penso che in questo momento sia già tra i migliori dieci giocatori del mondo". L'ex fenomeno rossonero si è quindi dilungato su altri temi relativi al calcio italiano: "Scudetto al Napoli? ".

Rapinano un tir di sigarette, l'autista rilasciato tra Trani e Corato

Immediato l'intervento delle forze dell'ordine immediatamente allertate dalla ditta di autotrasporti. L'uomo è stato sequestrato, mentre i banditi si sono impossessati del camion con il prezioso carico.

Studente si lancia dalla finestra: "Volevo avere un attimo di gloria"

Un compagno di scuola ha rivelato che lo studente voleva essere ripreso con il telefonino mentre si buttava dalla finestra. Secondo quanto si è appreso , dopo la caduta lo studente ha detto: " L'ho fatto per avere un attimo di gloria ".