• Notizia
  • Esteri

Stupri e torture su migranti, Matammud condannato all'ergastolo

Stupri e torture su migranti, Matammud condannato all'ergastolo

Per Matammud è stato deciso anche l'isolamento diurno per tre anni.

È stato condannato all'ergastolo Osman Matammud, 23 anni, somalo, arrestato un anno fa dopo essere stato riconosciuto da un gruppo di rifugiati nel centro di via Sammartini: "È lui".

Il 22enne era il carceriere di un campo profughi irregolare in Libia. Osman, ha sostenuto il pm Marcello Tatangelo, era solo uno degli uomini di un'organizzazione criminale in grado di gestire migliaia di emigranti. Il procuratore aggiunto Ilda Boccassini, che aveva raccolto lo sfogo di alcune giovanissime, ha detto che nella sua carriera non aveva "mai visto un orrore simile". Era stato fermato per evitare che i connazionali, dopo averlo riconosciuto, lo aggredissero per vendicarsi delle violenze subite nel campo.

Per l'avvocato difensore, il giovane non era uno dei capi del campo di Bani Whalid, ma "un migrante che si è comportato come gli altri". Diciassette giovani uomini e donne avevano poi raccontato agli inquirenti nel corso di un incidente probatorio che nel campo c'era una 'stanza delle torture' dove gli uomini venivano portati a lavorare e picchiati con le spranghe e le donne violentate.

"È stata l'intuizione e la capacità di indagine dell'Unità Tutela Donne e Minori della Polizia Locale che ha permesso di raccogliere le testimonianze necessarie a condannare all'ergastolo un torturatore e un assassino". Un'altra voce: "Volevano i soldi e per ottenerli in modo veloce ci facevano violenze per far pagare in fretta i nostri familiari". Cosi' alcune delle presunte vittime di Osman Matammud esprimono la loro gioia commentando la sentenza di condanna all'ergastolo dell'uomo che considerano il loro aguzzino nel campo profughi di Bani Walid.

L'accusa di omicidio volontario per la morte di almeno 4 prigionieri è stata assorbita dal reato di sequestro di persona aggravato. Ora, fuori dall'aula della prima corte d'assise di Milano, circondati dalla telecamere, spiegano che il viaggio verso l'Italia non lo rifarebbero piu' ma che da qui non se ne andranno, perche' hanno trovato un riconoscimento dei loro diritti. Quando aveva voglia iniziava a picchiarmi finché non si stancava.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

L'ex sindaco Piccini accusa"Festini? Tutti sapevano"

Ci andava qualche personaggio nazionale? L'inchiesta sarebbe stata aperta dopo l'invio da parte del procuratore capo di Siena Salvatore Vitello della registrazione della puntata.

Pedofilo si finge ragazza e istiga 17enne ad abusare del fratellino: arrestati

Nei giorni scorsi il giovane è stato riportato sul territorio nazionale e ha confermato agli inquirenti l'autenticità dei fatti documentati.

Banca Etruria: chiesti 400 milioni di risarcimento

La prima richiesta era di 300 milioni di euro, ovvero 8,1 milioni di euro ciascuno, ma fu respinta dagli accusati. Santoni spiega che a portare la banca al fallimento sono stati i comportamenti dolosi e colposi dei dirigenti.

Google Home Mini: un bug permette di registrare audio 24/7

Google non ha aggiunto ulteriori commenti limitandosi a confermare che le unità in vendita non sono affette da questo problema. Senza che nessuno avesse pronunciato " Ok Google ", il dispositivo aveva registrato qualunque suono 24 ore su 24 .

Cancelleri: Musumeci pieno di impresentabili, è una foglia di fico

Non saranno più in 8 ma in 5 i candidati alla Presidenza della Regione a concorrere alle prossime elezioni del 5 novembre. Cosi Fabrizio Micari prende le distanze dal duello senza limiti verbali in atto tra i suoi rivali Cancelleri e Musumeci.

Messico, rivolta in carcere: morti 13 detenuti e decine di feriti

Una rivolta è scoppiata in Messico, nel carcere di Cadereyta , nel nord del Paese. Ci sono anche due agenti feriti, uno versa in gravi condizioni.

Dovizioso: "Motegi è una pista speciale. Titolo? Ce la giocheremo"

Dovizioso è chiamato a riscattare l'opaca prestazione di Aragon: " Motegi è una pista speciale - premette l'ex campione del mondo della 125cc -.

Matuidi sullo scudetto: "Il Napoli non mi sorprende, vincerà…"

Le mie prestazioni nel club determinano quelle con la Francia: sono contento di quello che sto facendo con la maglia bianconera. Matuidi che esalta Buffon: "spero riesca a piazzarsi sul podio del Pallone d'Oro, perché è reduce da una grande stagione.

Licenziato il produttore Harvey Weinstein, accusato negli Usa di molestie sessuali

Il produttore cinematografico Harvey Weinstein è stato licenziato dalla Weinstein Company , l'impresa cinematografica che aveva fondato nel 2005 insieme al fratello Bob.

Ventole RoadPro

La ventola RoadPro, grazie alla sua potenza e al suo lungo cavo, può essere utilizzata anche durante i picnic o i campeggi. La base regolabile permette di decidere l'angolo attraverso il quale verrà diretto il flusso d'aria all'interno dell'auto.