• Notizia
  • Sportivo

Italia-Russia Under 21 termina 3-2

Italia-Russia Under 21 termina 3-2

Prosegue dal Benito Stirpe di Frosinone il cammino dell'Italia Under 21, già qualificata agli Europei di categoria del 2019 in qualità di Paese ospitante: gli Azzurrini di Di Biagio in Ciociaria vincono per 3-2 in amichevole contro i pari età della Russia grazie ai gol di Verde, Parigini ed Orsolini. Sale piano piano di tono la Russia, che al 67′ coglie il palo con Chernov di testa, poi al 71′ il sorpasso ospite: Kuchaev serve Bakaev, che rientra sul sinistro e batte Scuffet. Il milanista a pochi minuti dal termine spreca un calcio di rigore ma poi ci pensa Orsolini con un gol al 94' a regalare la vittoria agli Azzurrini.

DI BIAGIO: BENE SOLO NELLA PRIMA MEZZ'ORA - Gigi Di Biagio sorride solo a metà: "Fa sempre piacere vincere le partite ma ancora di più giocare bene e noi lo abbiamo fatto solo per la prima mezz'ora e non deve succedere". C'era pero' bisogno di questo successo il giorno dopo il fallimento della Nazionale maggiore.

Italia Under 21 (4-4-2): Audero; Dickmann, Romagna, Mancini, Pezzella; Orsolini, Murgia, Locatelli (Cap), Chiesa; Favilli, Cutrone. Evgeni Bushmanov sceglierà invece un 4-2-3-1 con Melkadze unica punta, a centrocampo ci saranno Lanin ed il capitano Zhigulev con il compito di rifornire i tre trequartisti: Bakaev, Oblyakov e Zuev.

Reti: 12′ pt Verde, 46′ pt Rasskazov, 26′ st Bakaev, 32′ st Parigini, 48′ st Orsolini. A disposizione.: Mitrushkin, Maksimenko, Likhachev, Bezdenezhnykh, Shakuro, Kalugin.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Ue, 23 Paesi firmano per la difesa comune

I Paesi aderenti promettono quindi "l'aumento periodico in termini reali dei bilanci per la difesa al fine di raggiungere gli obiettivi concordati".

Libia: migranti venduti all'asta come schiavi. ONU: respingimenti UE disumani

Attualmente il Dipartimento libico per la lotta contro la migrazione illegale (DCIM) conta 19.900 persone detenute dall'inizio di novembre, e oltre 7.000 a metà settembre.

Ambra e Allegri, "luna di miele" romantica a Venezia

Il settimanale diretto da Alfonso Signorini anticipa anche quello che è stato un momento precedente alla mini-vacanza a Venezia . L'allenatore e l'attrice farebbero sul serio.

Eliminazione dal Mondiale, l'Equipe titola: "Ciao Italia"

Sono dispiaciuto perché lo stadio stasera per l'ennesima volta mi ha fatto capire cosa significa allenare la nazionale . La gestione Tavecchio è risultata fallimentare probabile una rifondazione ma staremo a vedere l'evolversi degli eventi.

Ostia, Minniti: ''Avanti attività per liberarla dalla mafia''

La vigilanza sarà importante ma discreta e dovà impedire che ci possa essere qualunque forma di condizionamento del voto. L'obiettivo è quello di " garantire la piena e assoluta libertà di voto in un quadro di assoluta tranquillità".

Giallo della pittrice scomparsa, la figlia riconosce il corpo

Era atteso per questa mattina l'interrogatorio di Giuseppe e Simone Santoleri. Il corpo è stato avvistato da un passante, attirato dal cattivo odore.

Azzurri fuori dai Mondiali, addio fra le lacrime di Buffon

Il Presidente della FIGC , Carlo Tavecchio , si è preso dalle 24 alle 48 ore per decidere il suo futuro . E' una mia parentesi che finisce, ma non potrei essere più orgoglioso dei compagni che ho visto.

Morgan attacca Asia Argento sul caso Weinstein…

La provocazione arriva da Morgan , un esperto "pungolatore" che non a caso ha tirato in ballo la sua ex compagna, Asia Argento . Stupro o scelta di comodo: Castoldi si interroga. . "Qui mi sembra che si tratti davvero di un'altra cosa".

Italia, in caso di eliminazione si punterà su Ancelotti

Un traguardo mancato che ha definito come una occasione persa per risalire a livello non solo sportivo ma anche sociale. "Dopo la debacle spagnola, quello che poi è successo in Svezia è la prova che avvalora le nostre convinzioni".

"Dramma Italia, è fuori dal Mondiale": i quotidiani esteri sulla disfatta azzurra

Lascio ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, da Perin a Donnarumma, vorrei dare un grande abbraccio a chi mi ha sostenuto. Che, con un tocco di sincerità, ammette: "Peccato per il campionato del Mondo, ma per noi è un bene".