• Notizia
  • Esteri

Ue, 23 Paesi firmano per la difesa comune

Ue, 23 Paesi firmano per la difesa comune

Sono 23 i paesi Ue, su 28, firmatari della "notifica congiunta" in cui annunciano la volontà di partecipare alla Cooperazione strutturata permanente (Pesco), nel campo della Difesa e della Sicurezza europea.

Non hanno aderito Portogallo, Malta, Irlanda, Danimarca e Regno Unito, in procinto di uscire dell'Unione. "Sono molto contenta - ha aggiunto - perché il percorso iniziato con una lettera a quattro ha avuto una adesione altissima, la stragrande maggioranza delle nazioni della UE ha firmato l'adesione alla Pesco". La "notifica congiunta" stabilisce i principi della Pesco sottolineando in particolare che "la Pesco è un quadro legale europeo ambizioso, vincolante ed inclusivo per gli investimenti per la sicurezza e la difesa del territorio della Ue e dei suoi cittadini". I Paesi aderenti promettono quindi "l'aumento periodico in termini reali dei bilanci per la difesa al fine di raggiungere gli obiettivi concordati". La decisione formale per la costituzione della Pesco è attesa al Consiglio Esteri dell'11 dicembre a Bruxelles.

Questo articolo ha ricevuto commenti!

Tale quadro permanente per la cooperazione in materia di Difesa consentirà agli Stati membri che lo desiderano e sono in grado di farlo di sviluppare congiuntamente capacità di difesa, investire in progetti comuni o accrescere la prontezza e il contributo a livello operativo delle rispettive forze armate.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Libia: migranti venduti all'asta come schiavi. ONU: respingimenti UE disumani

Attualmente il Dipartimento libico per la lotta contro la migrazione illegale (DCIM) conta 19.900 persone detenute dall'inizio di novembre, e oltre 7.000 a metà settembre.

California, spari in una scuola elementare: 3 morti compreso il killer

Trasportato in ospedale con ferite da arma da fuoco anche un ragazzo di 30 anni. Un testimone ha raccontato che i colpi sparati sono stati un centinaio.

Malagò: "Se fossi in Tavecchio mi dimetterei"

E' anche un problema culturale, che parte dalla scuola calcio dei ragazzi e da come si insegna ai genitori che stanno in tribuna". Una domanda anche sul commissario tecnico Giampiero Ventura: "Purtroppo è stata una scommessa persa dalla Federcalcio".

Napoli, l'obiettivo principale resta Vrsaljko: intesa con l'agente, l'Atletico apre alla cessione

Il calciomercato invernale permetterà al Napoli di colmare le lacune emerse dopo gli infortuni di Faouzi Ghoulam e Arkadiusz Milik che torneranno a disposizione di Maurizio Sarri soltanto a 2018 inoltrato.

Azzurri fuori dai Mondiali, addio fra le lacrime di Buffon

Il Presidente della FIGC , Carlo Tavecchio , si è preso dalle 24 alle 48 ore per decidere il suo futuro . E' una mia parentesi che finisce, ma non potrei essere più orgoglioso dei compagni che ho visto.

Italia, in caso di eliminazione si punterà su Ancelotti

Un traguardo mancato che ha definito come una occasione persa per risalire a livello non solo sportivo ma anche sociale. "Dopo la debacle spagnola, quello che poi è successo in Svezia è la prova che avvalora le nostre convinzioni".

Pil, Istat: +1,5% la crescita acquisita per il 2015

In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,3% negli Stati Uniti, del 2,2% in Francia e dell'1,5% nel Regno Unito. Guardando al dato in valori assoluti, il Pil del trimestre risulta pari a 400 miliardi e 547 milioni di euro.

Donald Trump messes up ASEAN handshake, Twitterati lose it!

Human rights groups had urged Trump to raise in his meeting with Duterte human rights concerns over the Philippines' war on drugs. Previously, Trump also praised Duterte's handling of the war on drugs, saying that Duterte was doing an "unbelievable job".

"Dramma Italia, è fuori dal Mondiale": i quotidiani esteri sulla disfatta azzurra

Lascio ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, da Perin a Donnarumma, vorrei dare un grande abbraccio a chi mi ha sostenuto. Che, con un tocco di sincerità, ammette: "Peccato per il campionato del Mondo, ma per noi è un bene".

Ciak, si rigira: il destino degli allenatori alla seconda stagione

Una stagione anomala, dunque, nel segno di quella continuità sempre più rara quando si tratta di allenatori. Una fra queste è rappresentata da Mourinho , capace al secondo anno di vincere al Porto, Chelsea, Inter e Real.