• Notizia
  • Finanza

Unicredit, al via l'Assemblea per cambiare la governance

Unicredit, al via l'Assemblea per cambiare la governance

(Teleborsa) - L'assemblea di Unicredit ha detto sì alla nuova governance, a larghissima maggioranza.

"Oggi è una giornata storica, è la prima assemblea a Milano nella splendida cornice del nostro Pavilion".

A libro soci, ha riferito il presidente, gli azionisti con partecipazioni superiori alla soglia rilevante del 3% sono Capital Research and Management Company con il 5,072% e Aabar Luxemburg con il 5,038%, le cui quote risultano essere invariate. "Siamo consapevoli che siamo solo all'inizio del cammino che vi abbiamo presentato con il piano industriale - ha proseguito Vita - ma sono convinto che unicredit avrà tutte le carte in regole per affrontare le sfide competitive e per avere un posizionamento adeguato nel nuovo contesto".

L'approvazione dei vari punti all'ordine del giorno è avvenuta con percentuali di voto "bulgare", tra il 98% e il 99%, in presenza di oltre il 60% del capitale votante.

In particolare, i soci hanno dato il via libera all'attribuzione al Cda della facoltà di presentare una propria lista di candidati alla carica di amministratore e l'incremento da uno a due del numero degli amministratori tratti dalla lista di minoranza (a favore il 98,66% del capitale presente, pari al 63% circa del capitale totale).

Approvato anche il trasferimento della Sede Sociale da Roma a Milano.

Il Direttore Generale dell'istituto, Gianni Papa, invece, rispondendo alle domande degli azionisti ha dichiarato che Unicredit non prevede a breve termine di cedere la quota dell'8,5% detenuta in Mediobanca.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Karina Cascella e l'attacco al clan Rodriguez a Domenica Live

La cosa è andata avanti passo passo e quando ho iniziato a capire che ero ricambiato allora non abbiamo capito più nulla. Ho anche cercato di reprimere i miei sentimenti perché era lei quella impegnata. "Per il resto non lo conosco".

Abusa 16enne con la scusa di toglierle il malocchio

L'uomo aveva dato appuntamento alla minore per " toglierle il malocchio " e curarle, con pozioni magiche , la cellulite . Solo così, diceva, l'avrebbe potuta 'liberare' dal malocchio, 'toglierle il male' .

Yemen: Saleh ucciso fuori Sana'a, uno dei figli è stato catturato

Prima voci, indiscrezioni e rivendicazioni, ma alla fine anche il suo partito ne ha confermato la morte. Ma la tv panarabo-saudita al Arabiya continuava a sostenere " Saleh sta bene".

Venezuela tendrá su sistema propio de criptomonedas

Precisamente Venezuela es un país que ha registrado una gran actividad de "minería" de bitcoins. Los cuatro recursos son abundantes en el territorio.

Banca Etruria, indagato il padre della Boschi. M5S attacca il Pd

Da una parte la Procura di Arezzo ha aperto un fascicolo di indagine, dall'altra è scoppiato il caso del procuratore Roberto Rossi .

Il dipendente pubblico che commette una molestia sessuale sarà licenziato

Si tratta dunque di una stretta, accompagnata da misure di tutela per le dipendenti vittime di violenza. Per ora sono indicati tre mesi di congedo retribuito che i sindacati vorrebbero vedere raddoppiati.

Nord Corea, dove arrivano i missili di Kim Jong-un?

La conferma è arrivata dalla stessa compagnia che ha parlato dell'avvistamento del test missilistico nordcoreano . Nel weekend Pyongyang ha infatti etichettato l'esercitazione come "l'inizio di una guerra nucleare".

Traffico in tilt a San Giovanni, Tangenziale chiusa

Il traffico proveniente dalla Colombo e diretto verso Roma Nord viene deviato su via Nola e quindi Porta Maggiore. Caos sin dalla Prenestina: dopo Largo Preneste i vigili autorizzano i veicoli a transitare sulle corsie del tram.

Italia: A Prysmian 100% di General Cable, operazione da 3 mld dlr

Il colosso italiano dei cavi ha annunciato l'acquisto di General Cable Corporation. Il gruppo combinato sarà presente in più di 50 paesi con circa 31.000 dipendenti.

Pietro Grasso: la sfida contro Renzi e la Destra regressiva

Matteo Renzi , ospite nel salotto di Fabio Fazio , in onda su Rai1 nella serata di ieri, domenica 3 dicembre 2017: "Noi siamo rispettosi ci ciò che avviene alla nostra sinistra, certo ci dispiace".