• Notizia
  • Salute

Amianto nei thermos: l'allarme del Ministero coinvolge alcuni modelli

Amianto nei thermos: l'allarme del Ministero coinvolge alcuni modelli

E' stato trovato dell'amianto nei thermos.

Amianto nei thermos. Il Ministero della salute ha ritirato un lotto di contenitori termici prodotti in Cina perché al loro interno è presente amianto.

Il materiale con amianto è costituito da piccoli corpi di forma cilindrica di colorazione grigio biancastra costituiti da materiale fibroso compresso di amianto crisotilo posti nell'intercapedine del doppio involucro in vetro dei thermos, con funzione di distanziatori.

Il Ministero della salute ha disposto il divieto di vendita a livello nazionale dei thermos Kitchen Club, oltre che il ritiro e il richiamo di quelli sul mercato, con protocollo DGPRE 0039236-30/12/2017-DGPRE-MDS-P. L'allarme è scattato per il rischio di contaminazione chimico-cancerogeno con un prodotto altamente pericoloso come l'amianto: nel dettaglio si tratta del termos porta pranzo esterno in plastica con capienza 0,35 lt, identificato con il numero articolo 2170297, codice a barre 8-029121702978. I thermos sono stati importati dalla Cina e distribuiti in Italia dall'azienda Galileo Spa, con sede in strada Galli 27 nella frazione Villa Adriana di Tivoli, e scoperti nel punto vendita di proprietà della Società La Satur Srl in corso Martiri della Libertà 9 a Brescia. In caso di rottura del prodotto si possono liberare le fibre di amianto, che sono considerate cancerogene per inalazione (classificazione Iarc 1). 111381/17 del 1 dicembre 2017.

Il rischio per i consumatori è di tipo chimico-cancerogeno. Infatti, in Italia è vietata la commercializzazione e l'importazione di prodotti che contengano, anche solo come componenti interni, amianto, sostanza notoriamente dannosa per rischio cancerogeno. Questo comunicato riporta i dati inseriti direttamente nel sistema GRAS RAPEX della UE.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Ecco il video di Kit Harington ubriaco e cacciato da un pub

Kit Harington ubriaco è stato costretto a lasciare un bar a New York , con l'accusa di aver disturbato la quiete pubblica. Il video mostra l'attore 31enne che si appoggia a un tavolo da biliardo, biascica parole.

Ridley Scott ha in mente un altro sequel di Blade Runner

Il secondo film, diretto da Denis Villeneuve e prodotto e sceneggiato da Scott , non ha dato i risultati sperati. Ridley Scott sta pianificando un altro sequel di Blade Runner .

L'enorme display NVIDIA da 65 pollici, 120Hz, HDR e SHIELD incluso

NVIDIA ha annunciato al CES di Las Vegas di essere a lavoro, insieme ad HP, Asus e Acer , sul nuovo Nvidia Big Format Gaming . Il PC gaming arriva su schermo gigante con BFGD , l'esclusivo display da gioco di grande formato presentato da NVIDIA .

Roma, Nainggolan nella bufera: i giallorossi valutano la cessione

Il tecnico giallorosso si sofferma anche sul periodo difficile: "Magari non tutte le prestazioni sono state identiche". Deve capire quello che è successo, sarà importante per il ritorno".

Allerta arancione nel Ponente, le immagini in attesa del maltempo

Anche a Loano e Boissano le scuole saranno regolarmente aperte , mentre nel comune di Toirano saranno chiuse dalle ore 13:00. A Giustenice plesso chiuso per lo sciopero degli insegnanti di tutto l'istituto comprensivo.

Iran, agli arresti Ahmadinejad. L'ex presidente accusato di "incitamento alla rivolta"

Il malcontento è stato però anche cavalcato dagli ambienti ultraconservatori ostili al presidente riformista Hassan Rohani. L'accusa sarebbe di incitamento alla rivolta contro il governo per le manifestazioni dell'ultimo periodo nel paese.

Deulofeu, si all'Inter ma arriva la clamorosa richiesta del Barcellona

Non ci sono soldi per fare mercato , aveva detto Luciano Spalletti alla vigilia dell'ultima sfida contro la Fiorentina . Deulofeu non ne fa parte e dovrà aspettare per avere la sua occasione.

La famiglia Versace contro la serie tv: "È finzione, ci dissociamo"

" La famiglia Versace non ha autorizzato né ha avuto alcun coinvolgimento nella serie televisiva dedicata alla morte di Gianni Versace ".

Genitori pubblicano foto dei figli su Facebook? Rischiano 10mila euro di multa

Inoltre i minorenni godono di una tutela rafforzata data dall' articolo 16 della Convenzione sui diritto del fanciullo del 1989. Pubblicare le foto dei figli minorenni sui propri social network può costare molto caro ai genitori , in senso letterale.

Monster Hunter World: Tutte le informazioni sulla terza open beta!

Saranno invece disponibili sei modelli maschili, sei modelli femminili e sei modelli di palico tra cui scegliere. In questa beta vi troverete difronte un nuovo e più pericoloso nemico, il drago Nergigante .