• Notizia
  • Finanza

Cene a spese dei romani: Marino condannato

Cene a spese dei romani: Marino condannato

L'allora primo cittadino della Capitale avrebbe pagato delle cene per un totale di tredicimila euro con la carta di credito del Campidoglio ad amici e parenti.

Roma, 11 gen. (askanews) - Responsabile dei reati ascritti: l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino è stato condannato in appello a 2 anni di reclusione in relazione al caso cene-scontrini. Il giudice sottolineò che Marino non aveva commesso alcun reato, ma da parte sua c'era stata "imprecisione e superficialità". Non posso non pensare - continua l'ex sindaco - che si tratti di una sentenza dal sapore politico proprio nel momento in cui si avvicinano due importanti scadenze elettorali per il Paese e per la Regione Lazio. Mentre è stato assolto per truffa, sui presunti pagamenti irregolari a un dipendente della sua Onlus Imagine. A differenza dell'accusa di falso e peculato, per quella di truffa è arrivata l'assoluzione anche in appello. Il Procuratore Generale della Corte d'Appello di Roma aveva sollecitato nei confronti di Marino una condanna a 2 anni e 6 mesi con l'accusa di falso e peculato per il "caso scontrini", e aveva chiesto invece l'assoluzione per il caso delle consulenze della sua onlus. E ha poi ricordato l'esiguità della cifra in discussione spese per le cene a fronte dell'attività del sindaco della Capitale d'Italia. Marino, presente in aula, in primo grado era stato assolto da tutte le accuse.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma. Con il mio assistito ricorrerò in Cassazione confidando in una valutazione aliena da sospetti di natura politica. Lo ha detto l'avvocato Enzo Musco, difensore dell'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, al termine dell'arringa difensiva nel processo d'appello per la vicenda degli scontrini.

"La corte di Appello di Roma oggi condanna l'intera attività di rappresentanza del sindaco della Città Eterna". Sono amareggiato anche se tranquillo con la mia coscienza perché so di non aver mai speso un euro pubblico per fini privati.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Catania, sequestrati beni per un valore di 41 milioni di euro

Ad oggi, suo carico, è stata anche richiesta l'applicazione della misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di P.S.

E' arrivato Machach, visite mediche a Roma

Machach al Napoli: è stata la prima voce concreta di mercato, con Giuntoli abile a fiutare l'affare. Primo acquisto invernale per il Napoli .

Catania al quinto posto, Tripadvisor: "Feedback positivi su alloggi e ristoranti"

Ai primi posti si piazzano come prevedibile località di mare , ma nessuno ha detto che si debba trattare di un mare caldo. Completano la classifica Halifax (4°, Canada), Danzica (5°), San José (6°, Costa Rica), Rovigno e Nerja .

PSG, Pastore smentisce Thiago Silva: "Non voglio andarmene"

L'argentino , insieme all'attaccante Cavani , è rientrato in ritardo al raduno della squadra dopo le vacanze. Sono sempre stato fedele e non è vero che voglio lasciare Parigi.

Panchina Italia, Mancini: "Non lo escludo assolutamente"

Tanti i temi trattati dall'allenatore ex Inter , da un possibile futuro in Nazionale al momento attuale della sua vecchia squadra. Mancini , che periodo è della sua vita? Ho il corpo e gli affetti in buona salute.

Zlatan Ibrahimovic, lo svedese vuole lasciare Manchester. Le ipotesi

Zlatan Ibrahimovic può lasciare il Manchester United prima della fine della stagione. Un recupero quasi miracoloso per un giocatore di 36 anni.

Pedaggi A24-A25, sconto per i pendolari

L'obiettivo del Mit è quello di poter permettere in futuro un adeguamento del costo dei pedaggi non superiore al 4%. Ma a firmare il documento d'intesa presentato a governo e Regioni, sono stati più di 70 enti.

Tunisia, terza notte di scontri e disordini

Le unità dell'esercito hanno affiancato le forze di polizia in molte città del Paese per reprimere la rivolta. Le accuse nei confronti dei giovani arrestati sono di furto, devastazione e saccheggio di beni pubblici.

Il "galateo Serracchiani" per i sindaci? Lo stesso di Michelle Obama

Ma nelle 75 pagine del vademecum istituzionale, c'è pure il divieto di sandalo, di calzino corto e banditi i gioielli. E mi raccomando: "niente calzini corti".

Non solo l'Atalanta, ci sono altri tre club su Giaccherini

Verdi è stato già un calciatore di Sarri , a Bologna è uno dei protagonisti mentre a Napoli guadagnerebbe più soldi, ma è emerso tardi ed è giusto che rifletta sul suo futuro.