• Notizia
  • Esteri

Congedo parentale: licenziamento se non si cura il figlio

Congedo parentale: licenziamento se non si cura il figlio

Per legge il lavoratore-genitore ha diritto di astenersi dal lavoro fino ai primi otto anni di vita del bambino, percependo solo fino al terzo anno un'indennità pari al 30% dello stipendio. Da qui la facoltà, per il datore di lavoro, di licenziare il padre distratto. L'articolo 1, comma 354, della legge 232/2016 (legge di bilancio 2017) ha infatti innalzato, a partire da quest'anno, da due a quattro i giorni di congedo obbligatorio, nonché ripristinato il congedo facoltativo di un giorno da fruire in alternativa alla madre, congedo che non era stato prorogato per il 2017.

Secondo la giurisprudenza il diritto al congedo parentale si configura come un diritto potestativo costituito dal potere del lavoratore di soddisfare un proprio interesse (legato alla famiglia). Inoltre il comportamento del lavoratore va a danneggiare il datore di lavoro che viene privato ingiustamente della prestazione del dipendente. Nella sentenza la Corte sottolinea che "conta non tanto quel che il genitore fa nel tempo da dedicare al figlio, quanto piuttosto quello che invece non fa nel tempo che avrebbe dovuto dedicare al minore".

Non basterebbe invece a giustificare il congedo parentale il solo contributo ad una migliore organizzazione della vita familiare (per esempio dedicandosi ad altra attività o sostituendo il coniuge), poiché quest'ultima esigenza può essere assicurata da altri istituti (contrattuali o legali) che solo indirettamente influiscono sulla vita dei bambino e che, in ogni caso, mirano al soddisfacimento di necessità diverse da quella tutelata con il congedo parentale. Quest'ultimo non attiene ad esigenze puramente fisiologiche del minore ma è finalizzato ad appagare i suoi bisogni affettivi e relazionali per realizzare il pieno sviluppo della sua personalità, sin dal momento dell'ingresso nella famiglia.

Un dipendente aquilano di una ditta di trasporti abruzzese aveva infatti richiesto di assentarsi dal lavoro attraverso un congedo parentale per assistere il figlio piccolo ma in realtà in quei giorni non si sarebbe occupato del bambino bensì avrebbe usato le giornate per fare tutt'altro. Qualora non fosse così è giustificato il licenziamento disciplinare.

[1] Cass. sent. n. 509 del 11.01.2018.

[3] Cass. sent. n.16207/2008.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Salerno, ritiro di numerosi lotti di colatura di alici

L'azienda raccomanda di non consumare il prodotto in questione e di riportarlo al punto vendita. Istamina oltre i livelli consentiti.

Scoperti 141 chili di marijuana in una scuola a Catania: due arresti

Le affermazioni fatte dall'uomo, Davide Schillaci , erano false, avendo il personale della Mobile potuto notare la scena. Trascorsi pochi muniti, Cuffari si è allontanto dalla scuola a bordo dello scooter con una busta della spesa.

Il Game Boy sta tornando grazie ad Hyperkin

Tra le console Nintendo che molti vorrebbero vedere rivivere ci sono sicuramente Nintendo 64 e Game Boy . Chiaramente la retroilluminazione può essere spenta per accedere all'esperienza di gioco originale.

Napoli. Gay "bullizzato" da un medico, l'Arcigay denuncia l'ospedale Cotugno

Il ragazzo ha poi raccontato quanto subito in ospedale nel corso di un incontro dell'Arcigay . L'ospedale ha aperto un'indagine interna nei confronti del medico.

Mediatek Helio P40 e Helio P70 arriveranno nel Q2 2018

L'Helio P40 supporterà la funzionalità AI con il supporto Tensor Flow. La GPU sarà la Mali-G72 MP4 da 800 MHz, il modem sarà un Cat. Quest'ultima è triple core per P40 e quad core per P70.

Zermatt, 13mila turisti bloccati dalla neve: il trasferimento in elicottero

E anche se l'accesso a due quartieri è chiuso - ma gli abitanti vi si possono recare a piedi - la sindaca non drammatizza. Il rischio di colate di fango e di frane è aumentato e ha provocato la chiusura preventiva di numerose piccole strade.

L'Atalanta ritorna Dea e manda a casa il Napoli

Significa togliere la Serie A a 20 piazze che sono un bacino importante. "Non sono le riserve il problema". Serve un'attenzione difensiva feroce e bisogna capitalizzare quel poco che concedono.

Verdone a Firenze per "Benedetta follia"

E visto che la realtà supera l'immaginazione, le vite di Guglielmo e Luna avranno dei risvolti totalmente inaspettati. Poi è avvenuto l'incontro con Verdone e i due hanno iniziato a lavorare insieme per la prima volta.

Genitori rompono costola a un insegnante: aveva rimproverato loro figlio

Un insegnante di educazione fisica è stato aggredito, con calci e pugni , stamattina davanti alla scuola Vittorini di Avola . E non è chiaro come sia avvenuto il rimprovero: i militari dell'Arma sentiranno domani il docente per avere chiarimenti.

Ciak, si rigira: il destino degli allenatori alla seconda stagione

Una stagione anomala, dunque, nel segno di quella continuità sempre più rara quando si tratta di allenatori. Una fra queste è rappresentata da Mourinho , capace al secondo anno di vincere al Porto, Chelsea, Inter e Real.