• Notizia
  • Intrattenimento

Game of Thrones: ecco perché andrà in onda nel 2019

Game of Thrones: ecco perché andrà in onda nel 2019

La scorsa settimana, la rete americana HBO ha annunciato che l'ottava e ultima stagione della popolare serie fantasy Il Trono di Spade non arriverà in tv prima del 2019. Se dovessimo andare avanti e ordinare un pilota e [successivamente] una serie, nulla sarebbe in onda su HBO almeno fino a un anno dopo la fine de Il Trono di Spade. Si tratta dell'hotel del Trono di Spade, ispirato alle vicende e ai personaggi della tanto apprezzata saga.

Ecco allora spuntare suggestive stanze immolate all'esercito degli estranei, statue a forma di leone per i sostenitori dei Lannister e draghi vari ed eventuali, come potete vedere dalle immagini nella nostra gallery. "Sono stato un fan di Game of Thrones sin dall'inizio, e i suoi scenari, le sue ambientazioni, i suoi tocchi artistici sono semplicemente perfetti".

La bellissima iniziativa è insieme di Lapland Hotels Snow Village e di HBO Nordic.

L'hotel è stato realizzato da scultori del ghiaccio professionisti, provenienti da Ucraina, Russia, Polonia e Lettonia.

Passando all'argomento spin-off, le sue parole, in perfetto stile Game of Thrones, spengono immediatamente qualunque speranza e chiariscono inequivocabilmente che dovranno passare almeno 2 anni prima di vederli debuttare sul piccolo schermo. E siccome senza il gelo le strutture avrebbero qualche problema, c'è tempo fino all'8 aprile per prenotare una stanza o una suites.

Lo SnowVillage finlandese viene costruito ogni anno con oltre 40mila metri cubi di ghiaccio e neve, trasformati in suite, sale da pranzo e bar a disposizione degli ospiti. Dopo questa data, infatti, le porte della struttura si chiuderanno, perché il calore dei primi raggi di sole primaverile scioglierà inesorabilmente l'edificio.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Arrivano i voucher digitalizzazione

Il contributo , a fondo perduto, raggiunge l'importo massimo di 10mila euro e copre fino al 50% delle spese ammissibili.

Montella: "Sono felicissimo, ma lasciatemi dire una cosa sul Milan"

NZONZI - "Nzonzi è un ottimo giocatore, uno dei miei obiettivi è quello di parlare con lui e capire quali sono le sue ambizioni. Non ho discusso di mercato, ho parlato di quelle che sono le mie idee in base alla squadra che ho attualmente a disposizione.

Made in Italy, il 92% delle tipicità nasce nei piccoli comuni

Prevista anche la partecipazione del sindaco del comune piacentino di Cerignale Massimo Castelli, in qualità di coordinatore Anci dei Piccoli Comuni.

Peter Fill vince la Coppa del Mondo in combinata

A vincere la gara è stato il francese Muffat Jeandet , al primo successo in carriera grazie a un'ottima manche di slalom. Per i colori azzurri, comunque, potrebbero arrivare altre soddisfazioni dalle prove veloci in programma nel wekeend.

Cagliari, sirene dall'Inghilterra per Barella

Questa mattina c'è stato un incontro tra i dirigenti della Juventus e quelli del Cagliari . Nicolò Barella è uno dei principali obiettivi di mercato della Juve.

Sondaggi Regione Lazio e Lombardia: vincono M5S e centrodestra

Il distacco, inferiore al 10%, tra Fontana e Gori risulta più che confermato nel distacco tra Fontana e Violi. Tuttavia, messo a confronto con gli altri candidati, Zingaretti non esce vincitore su tutti.

Hagi Fiorentina, addio ufficiale: torna in Romania

Quest'ultima - come anticipato - è stata una precisa condizione dettata dalla Fiorentina , che ha permesso di sbloccare l'affare. E adesso? Che cosa faranno gli uomini mercato viola davanti a questa scenetta?

Genova: in Comune si possono portare i cani al lavoro

I dipendenti , infatti, potranno portare i loro cani in ufficio , per delle giornate lavorative all'insegna delle quattro zampe. La presenza di Benji edegli altri cani testimonia "un nuovo approccio - ha dettoSerafini -".

Torino, auto di servizio per prendere la figlia: bufera su consigliera M5s

Ci sono però due ordini di problemi da considerare prima di procedere al verdetto. Intanto Montalbano commenta: "Vogliono cacciarmi, mi caccino".

Di Maio scivola ancora sul congiuntivo

Il candidato premier ha inoltre lanciato un monito agli avversari delle prossime elezioni politiche: "Dovranno farlo tutti i politici in Italia una volta che andremo al Governo".