• Notizia
  • Finanza

Genova: in Comune si possono portare i cani al lavoro

Genova: in Comune si possono portare i cani al lavoro

Grazie a una serie di regole interne, l'assessore alla Cultura del Comune di Genova Elisa Serafini è riuscita a consentire ai dipendenti dell'ufficio cultura di Palazzo Ducale di portare il proprio cane in ufficio.

Che bello poter andare in ufficio con il proprio cane. I dipendenti, infatti, potranno portare i loro cani in ufficio, per delle giornate lavorative all'insegna delle quattro zampe.

Una misura, quella dei cani nel posto di lavoro, che secondo la Serafini "migliora il clima tra colleghi e induce le persone a non correre a casa per portar fuori il cane".

Naturalmente, la presenza dell'amico scodinzolante non deve creare disagio né ai colleghi né al pubblico, di conseguenza l'opzione non sarà disponibile in caso di paure oppure allergie al pelo dell'animale. "Una nuova declinazione del vivere con il cane, una sperimentazione che a primavera arriverà anche nei musei genovesi". La presenza di Benji edegli altri cani testimonia "un nuovo approccio - ha dettoSerafini -".

Serafini spiega che obiettivo di questa iniziativa è quello di "trasmettere il messaggio che avere un cane è compatibile con la vita di tutti i giorni: penso che questo, oltre a facilitare la vita delle persone, possa incoraggiare le adozioni nei canili, e se aumentano le adozioni si riducono i costi per il Comune". L'assessore si è poi soffermata sul bisogno di sottrarre l'animalismo all'arena politica per farne un fatto culturale, ricordando che "in Comune a Genova c'è un intergruppo formato da persone con diverse sensibilità e di partiti diversi che si fanno portavoce dei diritti degli animali". È questa l'opinione di due educatori cinofili. I problemi possono sorgere dalla mancanza di regole e strutture per la gestione dei cani, e dalla incapacità dei padroni di educarli. Serve un regolamento chiaro, serve una valutazione del cane fatta da un professionista, che attesti che può stare bene in quella situazione.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Una vita, Pablo viene arrestato (puntata 11 gennaio)

Dopo una prima notte trascorsa insieme, la coppia si accorderà per ripetere l'esperienza nonostante i rischi corsi con Celia. Pablo dice a Martin che secondo lui la madre è tornata al villaggio, e vuole andare a cercarla per convincerla a tornare.

Gomitata a Pavoletti? Benatia risponde sui social: "Guarda quante espulsioni ho preso"

Quindi, è come se gli insulti non ci fossero mai stati. "11 comma 3 CGS, non possono essere oggetto di sanzione". Stupisce ancora di più la mancata punizione per gli insulti razzisti a Blaise Matuidi .

Emergenza povertà Palermo, Biagio Conte: ''Ognuno deve fare la sua parte''

Come dice l'arcivescovo di Palermo , monsignor Corrado Lorefice, dobbiamo cominciare dagli ultimi, dalle periferie. Tante famiglie sono sfrattate e non hanno la casa, tante persone non hanno un lavoro.

Stefano De Martino e Gilda Ambrosio, Chi: "Lei ha conosciuto Santiago"

Il futuro inviato dell'Isola dei famosi 2018 invece smentisce e si paragona a un pensionato. Nell' intervista, il ballerino professionista rivela: " Per me fare L'Isola è una sfida ".

Caporalato, indagate decine di imprese in Veneto

Le indagini hanno consentito di individuare 13 societa' attive nella fornitura di manodopera, tutte con sede legale nella provincia di Sassari.

Gianfranco Miccichè, alcune precisazioni su taglio a stipendi Ars

Una versione riveduta e corretta, o comunque più completa e chiara, del Miccichè-pensiero quella venuta fuori dall'intervento del presidente dell'Ars, ospite del programma L'Aria che tira , su La7, intervistato da Massimo Giletti e Myrta Merlino . "Gli stipendi di questa Ars - ha aggiunto Miccichè - sono pazzeschi, sono vergognosi".

Milano, le figurine della Panini festeggiano i 57 anni

Con il passare degli anni la raccolta di figurine Panini si arricchisce e si evolve per soddisfare anche i più esigenti. Disponibile anche, tramite il servizio PrimaEdicola.it, lo speciale album cartonato con 3 bustine a 19,90 euro.

Non paga il pedaggio dell'autostrada per 79 volte, assolto dal Tribunale

Per 79 volte non ha pagato il pedaggio in autostrada ed è stato assolto dal tribunale di Verbania. Tutto documentato dalle telecamere.

Maroni, il centrosinistra esulta: "Il candidato giusto è Giorgio Gori"

L'ho già fatto, quindi per cortesia si smetta di dire che 'Maroni sarà nel governo'. Il nostro governo in questi cinque anni ha fatto cose importanti.

Moto: airbag obbligatorio nelle 3 classi

In caso di azionamento casuale dell'airbag il pilota non rischierà nessuna caduta e il controllo della moto non sarà a rischio. Diventa obbligatorio da quest'annol'uso di tute munite di airbag in tutte e tre le classi delmotomondiale.