• Notizia
  • Salute

La dipendenza da videogiochi diventa una malattia: annuncio Oms

La dipendenza da videogiochi diventa una malattia: annuncio Oms

Il rischio forse, per chi indulge troppo alla passione per i videogiochi, è di finire col sovrapporre la realtà ludica virtuale con quella reale, fino ad arrivare al punto, in casi estremi si intende, di non distinguere più i rispettivi contorni. A dirlo è l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che ha deciso di inserire nella prossima revisione, prevista per metà anno, della International Classification of Diseases, la 'lista ufficiale' delle malattie, la dipendenza da videogiochi.

E dopo le voci, arriva l'ufficialità con un post che la Oms ha condiviso sul proprio sito. In particolare si caratterizza per una mancanza di controllo sul gioco, per la precedenza riservata al gioco rispetto ad altre attività quotidiane, e nel continuare a porre in essere comportamenti compulsivi nonostante le conseguenze negative per l'individuo. Un parametro che viene preso in particolare considerazione è la progressiva compromissione delle funzioni personali familiari, sociali e occupazionali per un periodo di tempo di almeno 12 mesi.

La decisione dell'OMS prende spunto dallo sviluppo di programmi di trattamento messo in atto in molti paesi e si auspica che l'inserimento del "gaming disorder" nella lista delle malattie riconosciute porterà ad una maggiore attenzione allo svilupparsi del problema e ad adottare misure di prevenzione e terapia.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Embraco, il malcontento degli operai da Spisska Nova Ves a Torino

Ma la società, che a Torino ha la sede europea, sottolinea come il costo del lavoro in Italia sia sensibilmente più alto rispetto a quello degli stabilimenti del gruppo in Brasile, Cina, Messico e Slovacchia.

Il "galateo Serracchiani" per i sindaci? Lo stesso di Michelle Obama

Ma nelle 75 pagine del vademecum istituzionale, c'è pure il divieto di sandalo, di calzino corto e banditi i gioielli. E mi raccomando: "niente calzini corti".

Meraviglie di Alberto Angela, questa sera su Rai 1 la seconda puntata

Il percorso attraverso i tesori del nostro Paese parte dalla Reggia di Caserta , la splendida residenza reale dei Borbone. Ad accompagnarlo l'attrice, Monica Bellucci , umbra d'origine, chiamata a raccontare l'Assisi della sua adolescenza.

Pompei: danneggiato affresco in domus chiusa a pubblico

Ignoti hanno danneggiato l'affresco di Bacco e Arianna , presente in una delle domus chiuse al pubblico. Scoperta shock quest' oggi all'interno del sito archeologico degli Scavi di Pompei .

Non solo l'Atalanta, ci sono altri tre club su Giaccherini

Verdi è stato già un calciatore di Sarri , a Bologna è uno dei protagonisti mentre a Napoli guadagnerebbe più soldi, ma è emerso tardi ed è giusto che rifletta sul suo futuro.

2017 anno nero per il cinema italiano

E per la prima volta nessuna produzione nazionale ha superato i 10 milioni di euro d'incasso . Senza Checco Zalone il cinema italiano soffre.

Influenza: picco sempre più vicino, quasi 3 mln gli italiani colpiti

Negli ultimi giorni negli ambulatori degli studi dei medici di famiglia si sono recati quasi 7 sette milioni di italiani . Intanto la Procura di Cuneo ha aperto le indagini e ha disposto l'autopsia per chiarire le cause del decesso.

Voragine in Corso Regina, riaperto l'incroio

Sono transitabili il sottopasso Repubblica e via della Consolata, mentre i controviali sono stati liberati, in mattinata, dalle macchine parcheggiate per aumentare la scorrevolezza del traffico.

Sequestrati pc e hard disk del tutor di Regeni a Cambridge

Continua tra omertà e indignazione popolare la ricerca della verità sulla barbara morte di Giulio Regeni . Incontro che la professoressa ha ammesso senza però spiegarne il motivo.

Mafia: morto Stefano Ganci, uno dei fedelissimi del boss Totò Riina

E' morto all'ospedale di Parma il boss mafioso Stefano Ganci , figlio del boss Raffaele Ganci, e fedelissimo di Totò Riina . L'uomo, che stava scontando l'ergastolo nel locale carcere , come il boss di Corleone, aveva 55 anni.