• Notizia
  • Esteri

Arresti a Bari per traffico rifiuti, pezzi auto in Africa e Asia

Arresti a Bari per traffico rifiuti, pezzi auto in Africa e Asia

Tre imprenditori arrestati, quattro aziende e decine di mezzi pesanti sotto sequestro per un valore di quasi due milioni di euro. Sono state, poi, sequestrate false documentazioni utilizzate per presentare come parti di ricambio i rifiuti esportati.

L'inchiesta della procura di Bari sul traffico di rifiuti pericolosi che ieri mattina ha portato all'arresto di tre imprenditori - due italiano e un egiziano - riporta in primo piano un fenomeno criminale che nelle regioni del Mezzogiorno acquista dimensioni sempre maggiori. Secondo l'accusa gli arrestati, insieme alle persone denunciate, avevano costituito un'organizzazione che esportava all'estero veicoli fuori uso (semirimorchi, autocarri cassonati e furgonati anche adibiti ad usi speciali come mezzi frigorifero e betoniere non più idonei alla circolazione su strada in quanto non marcianti ed inutilizzabili) costituenti rifiuti speciali pericolosi nonché parti di veicoli fuori uso (cabine, assali, pneumatici, serbatoi, motori, alberi di trasmissione, semiscocche, tettucci, marmitte, impianti frenanti) mai sottoposti alle operazioni di trattamento previste.

Numerose le fatture sequestrate corredate da dichiarazione nelle quali si attestava falsamente l'avvenuta "messa in sicurezza e bonifica mediante le operazioni di aspirazione degli olii e liquidi ivi contenuti e mediante smontaggio dei relativi filtri" ad opera di ditte specializzate.

L'azienda capofila del gruppo, inoltre, esercitava abusivamente l'attività di centro di raccolta e demolizione, trattandosi di mera concessionaria di veicoli pesanti usati, avvalendosi della complicità documentale fornitagli dalle altre aziende indagate, quali centri di raccolta autorizzati. Nella conduzione dell'attività illecita, il gruppo organizzato si avvaleva anche di consulenti ambientali, anch'essi indagati.

Così avrebbero risparmiato milioni di euro di spese di smaltimento dei rifiuti. Contestata anche la violazione della legge n. 231/2001 in tema di responsabilità amministrativa delle Imprese; le aziende sequestrate sono state sottoposte ad amministrazione giudiziale.

All'esecuzione del provvedimento cautelare hanno partecipato circa 50 carabinieri forestali con il supporto della Territoriale.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Google aggiunge la funzione storie alle pagine AMP

Che al momento è in fase di sperimentazione: sono al lavoro per creare esperienze interattive società come Pinterest e Booking . Le foto sono verticali e con poco testo: perfette per smartphone o tablet, forse meno per gli schermi di un pc.

Genova, la Sharden urta sulla banchina: squarcio sulla nave

Già da oggi sono cominciati i lavori di riparazione alla nave, che nel giro di pochi giorni sarà di nuovo operativa. Nessun problema per i passeggeri, che hanno però avvertito l'urto, nè per gli automezzi trasportarti nella stiva.

Genova, furto con spaccata da Gucci: rubate 40 borse griffate

I ladri avrebbero portato via circa una trentina di borse per un valore complessivo che potrebbe superare gli 80mila euro. Per il colpo, che è stato fulmineo e sarebbe durato pochi minuti, sarebbe stata utilizzata un'auto.

22 arresti e sequestri per 35 milioni di euro

Tali costi venivano poi equilibrati dai ricavi derivanti dall'emissione di fatture false di prestazione di manodopera. Tra i fermati anche un commercialista di Caserta .

Bloccato volo Firenze-Londra dopo telefonata anonima

L'imbarco dei passeggeri era già stato completato, quando una telefonata anonima ha avvisato che ci sarebbe stato "un problema". Il volo, il VY 06206 della Vueling , sarebbe dovuto partire da Firenze alle 14,05 diretto all'aeroporto di Londra Gatwick.

OWWO X: Il clone economico dell'iPhone X

Naturalmente, trattandosi di un rumor, in questo momento non possiamo confermare quanto riportato da Bloomberg . Sembra che Google si stia preparando a copiare l'iPhone .

Corte dei Conti: economia migliora ma non abbassare la guardia

La situazione debitoria del Bel Paese continua a restare tra le principali sfide che la politica dovrà affrontare anche in futuro. L'uscita dalla recessione e la ripresa non pongono infatti ancora termine alle difficoltà quotidiane di tante famiglie ".

Molestie sessuali, l'autodenuncia di Msf

L'organizzazione umanitaria Medici senza Frontiere (Msf) ha reso noto di aver registrato nel 2017 24 casi di maltrattamenti e abusi sessuali in seno all'ong, che hanno portato a 19 licenziamenti fra gli operatori dell'organizzazione.

Come far entusiasmare gli studenti con la tua lezione di francese

Andiamo a vedere alcuni suggerimenti ripresi dal noto portale di insegnamento lingue https://preply.com/it/skype/tutor-francese . I motivi per cui adottare questo modo di insegnamento? Andiamo a scoprirli qui di seguito in dettaglio.

Ventole RoadPro

La ventola RoadPro, grazie alla sua potenza e al suo lungo cavo, può essere utilizzata anche durante i picnic o i campeggi. La base regolabile permette di decidere l'angolo attraverso il quale verrà diretto il flusso d'aria all'interno dell'auto.