• Notizia
  • Esteri

Arresti a Bari per traffico rifiuti, pezzi auto in Africa e Asia

Arresti a Bari per traffico rifiuti, pezzi auto in Africa e Asia

Tre imprenditori arrestati, quattro aziende e decine di mezzi pesanti sotto sequestro per un valore di quasi due milioni di euro. Sono state, poi, sequestrate false documentazioni utilizzate per presentare come parti di ricambio i rifiuti esportati.

L'inchiesta della procura di Bari sul traffico di rifiuti pericolosi che ieri mattina ha portato all'arresto di tre imprenditori - due italiano e un egiziano - riporta in primo piano un fenomeno criminale che nelle regioni del Mezzogiorno acquista dimensioni sempre maggiori. Secondo l'accusa gli arrestati, insieme alle persone denunciate, avevano costituito un'organizzazione che esportava all'estero veicoli fuori uso (semirimorchi, autocarri cassonati e furgonati anche adibiti ad usi speciali come mezzi frigorifero e betoniere non più idonei alla circolazione su strada in quanto non marcianti ed inutilizzabili) costituenti rifiuti speciali pericolosi nonché parti di veicoli fuori uso (cabine, assali, pneumatici, serbatoi, motori, alberi di trasmissione, semiscocche, tettucci, marmitte, impianti frenanti) mai sottoposti alle operazioni di trattamento previste.

Numerose le fatture sequestrate corredate da dichiarazione nelle quali si attestava falsamente l'avvenuta "messa in sicurezza e bonifica mediante le operazioni di aspirazione degli olii e liquidi ivi contenuti e mediante smontaggio dei relativi filtri" ad opera di ditte specializzate.

L'azienda capofila del gruppo, inoltre, esercitava abusivamente l'attività di centro di raccolta e demolizione, trattandosi di mera concessionaria di veicoli pesanti usati, avvalendosi della complicità documentale fornitagli dalle altre aziende indagate, quali centri di raccolta autorizzati. Nella conduzione dell'attività illecita, il gruppo organizzato si avvaleva anche di consulenti ambientali, anch'essi indagati.

Così avrebbero risparmiato milioni di euro di spese di smaltimento dei rifiuti. Contestata anche la violazione della legge n. 231/2001 in tema di responsabilità amministrativa delle Imprese; le aziende sequestrate sono state sottoposte ad amministrazione giudiziale.

All'esecuzione del provvedimento cautelare hanno partecipato circa 50 carabinieri forestali con il supporto della Territoriale.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Genova, furto con spaccata da Gucci: rubate 40 borse griffate

I ladri avrebbero portato via circa una trentina di borse per un valore complessivo che potrebbe superare gli 80mila euro. Per il colpo, che è stato fulmineo e sarebbe durato pochi minuti, sarebbe stata utilizzata un'auto.

Intervento dei Vigili del fuoco di Novara per incendio sull'A4

Le fiamme si sono propagate anche ad un Fuoristrada parcheggiato a pochi metri che riportava lievi danni. Questo ha permesso di bloccare l'estendersi delle fiamme al resto del tetto.

Blizzard annuncia un weekend di gioco gratuito con Overwatch

Activision e Blizzard hanno annunciato un nuovo weekend gratuito per il loro sparatutto in prima persona multiplayer online, Overwatch . " L'Overwatch Free Weekend si terrà dal 16 al 19 febbraio ".

Corte dei Conti: economia migliora ma non abbassare la guardia

La situazione debitoria del Bel Paese continua a restare tra le principali sfide che la politica dovrà affrontare anche in futuro. L'uscita dalla recessione e la ripresa non pongono infatti ancora termine alle difficoltà quotidiane di tante famiglie ".

Jeremias Rodrìguez: "Ho finto all'interno del Grande Fratello Vip"

Per tanto tempo mi hanno trattato come il piccolino, anche per la vita che ho fatto, sempre al limite. Jeremias Rodriguez ha dei sogni semplici, ma forse proprio per questo difficili da realizzare.

Maltempo, temporali e forte vento in arrivo: scatta allerta meteo gialla

Non si segnalano al momento, precisano i carabinieri di Portoferraio (Livorno), altre particolari criticità nel resto dell'isola. Le precipitazioni tenderanno ad attenuarsi anche al Sud , ma con ancora alcuni rovesci che potranno insistere sul basso Tirreno.

Cosa dicono i nuovi dati sugli sbarchi di migranti

Quelli provenienti dalla Libia sono stati 3.534, il 60,76% in meno rispetto al 2017 e il 42,28% in meno rispetto al 2016. Le nazionalità maggiormente rappresentate sono state Eritrea , Tunisia , Pakistan , Nigeria, Libia e Costa d'Avorio.

Parte colpo da mitragliatrice durante l'esercitazione. Muore a Milano un carabiniere salentino

Milano , carabiniere ucciso durante esercitazione in caserma Montebello di via Vincenzo Monti: Andrea Vizzi morto "per errore". Il giovane ferito è morto durante il trasporto in ospedale .

Usa, sparatoria davanti all'agenzia di intelligence: feriti

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato informato dell'incidente. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ventole RoadPro

La ventola RoadPro, grazie alla sua potenza e al suo lungo cavo, può essere utilizzata anche durante i picnic o i campeggi. La base regolabile permette di decidere l'angolo attraverso il quale verrà diretto il flusso d'aria all'interno dell'auto.