• Notizia
  • Finanza

Arrivano nuove etichette per pasta e riso made in Italy

Arrivano nuove etichette per pasta e riso made in Italy

Il 13 febbraio 2018 è una data storica perché è quella dalla quale scatta l'obbligo di indicare nell'etichetta l'origine del grano utilizzato nella pasta grazie all'entrata in vigore definitiva dei due decreti interministeriali dopo 180 giorni dalla loro pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Secondo quanto previsto dal decreto - spiega la Coldiretti - le confezioni di pasta secca prodotte in Italia dovranno d'ora in poi avere obbligatoriamente indicato in etichetta il nome del Paese nel quale il grano viene coltivato e quello di molitura; se proviene o è stato molito in più paesi possono essere utilizzate, a seconda dei casi, le seguenti diciture: paesi UE, paesi NON UE, paesi UE E NON UE. Si tratta del risultato della guerra del grano lanciata da Coldiretti con decine di migliaia di agricoltori scesi in piazza per difendere dal rischio di abbandono della coltivazione più diffusa in Italia realizzata spesso in aree marginali senza reali alternative. Se il grano duro è coltivato almeno per il 50% in un solo Paese, come ad esempio l'Italia, si potrà usare la dicitura: "Italia e altri Paesi UE e/o non UE". A parlare è Silvio Lai, senatore del PD."I decreti dei ministri Martina e Calenda da oggi rendono obbligatorio l'esplicito riferimento sulle etichette di pasta e riso della provenienza e del luogo di lavorazione".

"Nell'ultimo anno, sottolinea la principale organizzazione degli imprenditori agricoli, mentre il prezzo di un chilo di riso sullo scaffale è rimasto pressoché stabile con una valore medio di circa 3 euro, i prezzi riconosciuti agli agricoltori hanno fatto registrare contrazioni consistenti per le principali varietà di riso che vanno dal -58 % per l'Arborio al -57 % per il Carnaroli, dal -41 % per il Roma al -37% per il Vialone Nano".

Sul piano qualitativo la tendenza è verso pasta con grani 100% italiani e con un'immagine di forte legame ai territori di origine. "Escono finalmente dall'anonimato e saranno riconoscibili nelle etichette della pasta 4,3 miliardi di chili di grano duro italiano che insieme ai 1,5 miliardi di chili di riso garantiscono all'Italia il primato in Europa".

"Finalmente ai consumatori - ha commentato il presidente di Codacons Carlo Rienzi - sarà garantita trasparenza e la possibilità di fare scelte consapevoli sull'alimento più consumato in Italia: la pasta". Il motivo? "La rapida moltiplicazione di impianti di produzione all'estero, da Stati Uniti a Messico, da Francia a Russia, da Grecia a Turchia, da Germania a Svezia". L'etichetta di origine puo' quindi rappresentare - conclude la Coldiretti - una svolta per invertire la tendenza e valorizzare il Made in Italy dai campi alla trasformazione industriale.

Si tratta ora, con la prossima legislatura di approvare una normativa organica in materia che consenta la tracciabilità di tutti i prodotti a cominciare dalla frutta utilizzata per le bevande e dalle carni impiegate nei salumi e negli insaccati"."In questo modo - prosegue Silvio Lai - si tutelano i produttori italiani e sardi, schiacciati dalla concorrenza di materie prime provenienti dall'estero e si tutelano i consumatori che avranno modo di scegliere cosa acquistare sulla base delle conoscenze effettive del prodotto da acquistare.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Ultim'ora: crolla strada a Roma, grossa voragine inghiotte automobili

Sul posto, vigili del fuoco e agenti della municipale per mettere in sicurezza l'area. " Il responsabile dovrà pagare ", ha detto. Sul posto, allertate, due squadre dei Vigili del Fuoco , e il Funzionario di Servizio, con il supporto della Polizia Locale.

X Factor 2018, il direttore: "Vorrei Maria De Filippi tra i giudici"

Per tanti anni è stato un bravissimo giudice , ha una grande capacità affabulatoria, una cultura sterminata . Ma il contratto in esclusiva che la lega a Mediaset impedisce di pensare a un'ipotesi del genere...

Tempesta di neve sul Vesuvio. Turisti intrappolati nella bufera

Squadre di soccorso inviate dalla Protezione civile campana hanno riportato in salvo turisti e automobilisti bloccati. Il Gran Cono , in seguito all'allerta meteo, è stato chiuso fino ad un miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Internazionali d'Italia: Antonio Cairoli re anche nella sua Sicilia

Anche nella Supercampione Cairoli rimane in testa alla classifica con 240 punti, secondo Febvre con 180, terzo Tannel Leok a 105. Partito davanti, Cairoli ha Febvre che lo tampina mentre Jeremy Van Horebeek, compagno di squadra di Febvre, è terzo.

Ciclismo, Froome torna in gara: "Dimostrerò che non ho sbagliato"

Proprio su questo fronte mancherebbe poco all'inizio del procedimento presso il Tribunale Antidoping. Le cose non andrebbero più velocemente se fossi seduto a casa.

Final Eight, per quattro giorni Firenze diventa capitale del basket

Lo sconto non può essere applicato per i soli viaggi di andata o per i soli viaggi di ritorno. Nessuno, tranne noi, si aspettava di vedere Cantù qui.

CASELLE - Trenta chili di sigarette in valigia: bielorusso denunciato

Giunto presso la sala arrivi, il viaggiatore, nel provare ad eludere i controlli, ha omesso di ritirare il proprio bagaglio da stiva.

Inter, applausi ironici verso il pubblico: multa in arrivo per Brozovic

Chiaro che il suo percorso terminerà con una partita dal primo minuto, vedremo se dal primo minuto già contro il Genoa ". Vittoria ritrovata contro il Bologna e Inter che scavalca la Lazio prendendosi il terzo posto.

OWWO X: Il clone economico dell'iPhone X

Naturalmente, trattandosi di un rumor, in questo momento non possiamo confermare quanto riportato da Bloomberg . Sembra che Google si stia preparando a copiare l'iPhone .

Blizzard annuncia un weekend di gioco gratuito con Overwatch

Activision e Blizzard hanno annunciato un nuovo weekend gratuito per il loro sparatutto in prima persona multiplayer online, Overwatch . " L'Overwatch Free Weekend si terrà dal 16 al 19 febbraio ".