• Notizia
  • Esteri

Milano, ritrovate centinaia di bici rubate sul tetto di un capannone

Milano, ritrovate centinaia di bici rubate sul tetto di un capannone

Mountain bike e bici da corsa, grazielle e a scatto fisso: ce ne sono di ogni tipo, sul tetto di un edificio in viale Fulvi Testi a Milano.

Consultando le mappe che abbiamo realizzato durante la nostraindagine sui furti di biciclette a Milano, si nota che la zona di viale Fulvio Testi è interessata da parecchie segnalazioni di bici rubate (cerchi in rosso), ma pochi avvistamenti di bici sospette (cerchi in blu) - forse perché queste ultime venivano ammassate tutte in un solo punto, nascosto alla vista. Le foto in arrivo sul gruppo facebook della polizia locale di Milano.

La foto-denuncia è stata inviata da un informatore anonimo alla rivista 'The submarine', che ha provveduto a pubblicarla online. I ghisa di Cinisello stanno ora lavorando con i colleghi di Milano, che hanno pubblicato le immagini sulla pagina Facebook Bici rubate: qui sono infatti caricate tutte le immagini delle biciclette abbandonate e recuperate in giro per la città, nella speranza che i proprietari le riconoscano.

"La polizia ci ha detto di aspettare a rivelare la notizia, in modo che prima potessero mettere l'area sotto sequestro" - racconta la fonte - "e che a partire da lunedì o martedì avrebbero iniziato a trasferirle in un deposito del comune".

I mezzi sono stati catalogati e portati in un magazzino dei Vigili.

Le bici presto verranno trasferite in un deposito sicuro e, una volta fotografate, potranno essere rintracciate dai proprietari sulla pagina "Bici rubate".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Addio piccola Bea, zia Sara: "Corri a riabbracciare la mamma"

Fu un momento molto intenso, raccontava mamma Stefania , "un abbraccio, la commozione del Pontefice e una benedizione. La sua malattia è talmente rara e sconosciuta che, oltre a non avere una cura, non ha neanche un nome specifico .

Estorsioni a Taranto. 8 in manette

Ai domiciliari: Francesco Leone di Taranto (30), Giuseppe Chiulli di Taranto (34) e Giovanni Longo di Taranto (41). I provvedimenti sono stati firmati dal gip Benedetto Ruberto su richiesta del sostituto procuratore Remo Epifani.

Sassuolo, Carnevali: "Con Caprari avremmo venduto Politano"

Dal canto mio resto sempre professionale e cerco di svolgere nel migliore dei modi i miei compiti al Sassuolo ". Si è parlato troppo dell'affare col Napoli , ma è stato tutto più semplice di quanto detto.

Champions League, è un Liverpool pazzesco: Mané super, Salah fa 30

Il Liverpool , che è dovuto passare attraverso i preliminari, ha chiuso al primo posto il Gruppo E davanti al Siviglia . QUI LIVERPOOL - L'Allenatore Kloop non potrà contare su Felipe Emre Can per squalifica.

Sampdoria, Ferrero ne è certo: "Schick varrà 100 milioni"

Su Quagliarella e la sua grande stagione ha detto: "È un uomo eccezionale, è nato campione". Allegri? Un grande comunicatore e un bravissimo allenatore: poi parla poco e ficca bene.

Kiss Kiss a Sarri: Milik e Hamsik ci saranno? Ecco la risposta

E su Hamsik: "Marek sta meglio, ha avuto un problema alla schiena che sta risolvendo. Sarri sulla formazione di domani non si sbilancia ma lancia qualche segnale.

Pescara, il "Camper" della Polizia di Stato contro la violenza di genere

Verrà distribuito materiale informativo e sarà illustrata l'attività della polizia a tutela delle donne vittime di violenza . L'appuntamento nel Salento coincide con un giorno particolare, scelto non a caso.

X Factor 2018, il direttore: "Vorrei Maria De Filippi tra i giudici"

Per tanti anni è stato un bravissimo giudice , ha una grande capacità affabulatoria, una cultura sterminata . Ma il contratto in esclusiva che la lega a Mediaset impedisce di pensare a un'ipotesi del genere...

Bimba scomparsa durante un matrimonio: confessa l'assassino della piccola Maelys

Lelandais non ha voluto però fornire altri dettagli sull'omicidio: movente e dinamica del delitto restano ancora un mistero. Nell'interrogatorio l'uomo ha solo detto di averla uccisa " involontariamente " e di essersi poi "sbarazzato del corpo".

Ciclismo, Froome torna in gara: "Dimostrerò che non ho sbagliato"

Proprio su questo fronte mancherebbe poco all'inizio del procedimento presso il Tribunale Antidoping. Le cose non andrebbero più velocemente se fossi seduto a casa.