• Notizia
  • Esteri

Se Assad userà ancora armi chimiche agiremo

Se Assad userà ancora armi chimiche agiremo

Washington "accoglierebbe con favore la cooperazione con la Russia" sulla Siria, ha detto l'ambasciatore. Anche l'Italia ha ricevuto la "chiamata", la numero due dell'ambasciata degli Stati Uniti, Kelly Dignan si è recata a Palazzo Chigi per incontrare il consigliere diplomatico del premier Gentiloni. Non si ha notizia di vittime civili e il capo del Pentagono James Mattis ha sottolineato lo sforzo per evitarle. Una cosa è certa: in Siria si sta ripetendo il copione di un film già visto in Iraq: la coalizione occidentale distrugge uno Stato che, pur se autocratico, garantisce la pacifica convivenza di cristiani e musulmani e l'esistenza di strutture e diritti di tipo europeo quali tribunali, scuole, parità tra uomo e donna.

L'obiettivo sarebbe non far cadere il regime di Assad, bensì fermare l'uso di armi chimiche.

Assad, in una conversazione telefonica con il suo omologo iraniano Hassan Rohani, ha detto che i raid hanno reso il regime ancora "più determinato a continuare a combattere e schiacciare il terrorismo in ogni angolo del Paese". E che rende tutto sommato credibile "lady Theresa" - unica fra i tre alleati - nel chiamarsi fuori dai "dietro le quinte" con il Cremlino: "Il Regno Unito - la sua risposta al riguardo a un giornalista - non è stato coinvolto in nulla del genere".

Nel giorno dopo la pioggia di missili sulla Siria, Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna rilanciano la sfida, soprattutto dopo la bocciatura dell'Onu della risoluzione proposta dalla Russia di Putin. Ieri Macron lo ha chiamato, per cercare di ricucire il rapporto. "La capacità di sviluppare, mettere a punto e produrre armi chimiche è stata colpita", ha aggiunto la ministra.

Sostegni all'azione sono giunti da Unione europea, Nato, Germania - dove Angela Merkel ha parlato di "risposta necessaria e appropriata" - Giappone, Canada, Turchia e Israele mentre critiche sono state manifestate dall'Iran, il cui leader Khamenei ha definito "criminali" le nazioni coinvolte. Come non sarebbe la prima volta che gli Stati Uniti bombardano inavvertitamente la Siria per gli stessi motivi e in assenza di prove. Molto brevemente Mosca dice che l'attacco chimico a Douma non c'è mai stato e che tutta questa faccenda è una montatura per attaccare indirettamente la Russia e l'Iran.

Non solo: mercoledì, ossia due giorni dopo aver detto di non aver trovato tracce di agenti chimici, la Russia si è contraddetta.

Non si tratta di una nuova guerra. La reazione di Mosca non si è fatta attendere: "Gli Usa vogliono punire la Russia per il semplice fatto di essere un attore globale", e per questo stanno varando altre sanzioni che "non hanno alcun collegamento con la realtà", ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in un'intervista sul primo canale della tv russa.

Hezbollah, rispondendo a queste voci ha già fatto sapere che il suo ritiro dalla Siria, parziale o completo che sia, non è assolutamente previsto al momento. Ciò perché il blocco amico di Damasco era convinto di poter vincere la guerra civile sul piano militare. Lui vuole concentrarsi sull'Isis. Era passata una settimana da quando l'attacco chimico contro la città di Duma aveva causato tanti morti. Armi di distruzione di massa collegate direttamente alla questione dei vettori, che possono essere missili balistici, bombardieri e cacciabombardieri.

ASSAD: AGGRESSIONE BRUTALE E BARBARA - Il governo siriano ha denunciato i raid sulle sue installazioni militari come "un'aggressione brutale e barbara" che ha violato la legge internazionale. Su queste basi, aldilà della retorica infuocata, Washington spera che Mosca recepisca il messaggio. Se il Cremlino lo capisce e torna a Ginevra, si apre la porta per una soluzione negoziata.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Serie A, Inter non vince più: solo 0-0 con Atalanta

Non mettiamo il naso sulla possibilità di vittoria finale, sanno come fare da soli senza nessun consiglio: "hanno dimostrato di saperlo fare (sorride, ndr)".

Million Day, DIRETTA combinazione: numeri usciti 15 aprile

Penultima estrazione settimanale del Million Day , il nuovo gioco della Sisal che sta conquistando sempre di più gli italiani. Ricordiamo che la partecipazione all'estrazione Millionday oggi è a quota fissa, proprio come i premi in palio .

Antognoni: "rigore Real c'era, capisco Buffon ma poteva evitare"

Pioli ha lavorato bene già dall'inizio della sua avventura alla Fiorentina , ora sta raccogliendo quanto di buono ha seminato. Guardando i risultati, la squadra da 19 partite ha acquisito continuità e serenità che mancavano ad inizio stagione.

Quell'ultima promessa di Frizzi prima della morte

Valeria Favorito , la ragazza malata di leucemia che da Frizzi ha ricevuto il midollo, sta soffrendo anche a Lei. Appena prima del decesso, lo stesso Frizzi, aveva fatto una promessa a questa sua "sorella speciale".

Cori Antisemiti Tifosi Lazio su Anna Frank della Roma: Video Messaggero

Serrati i controlli ai varchi d'accesso per garantire il regolare ingresso dei tifosi all'interno dell'impianto. Questi sono i cori di alcuni tifosi della Lazio , diretti allo Stadio Olimpico , per il derby della Capitale.

Attacco in Siria, Gentiloni: "No a basi per attacco". Salvini: "Fermatevi"

Poi non ha resistito e ha tirato una frecciatina ai Cinque Stelle - "Sappiate distinguere - ha detto prima di uscire - chi è democratico e chi non conosce neppure l'abc della democrazia ".

Bettona (Perugia) - Scontro Frontale fra auto: 4 ferito e 2 morti

Per cause che sono in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Assisi due autovetture si sono urtate violentemente. Morta anche una donna passeggera nell'altra auto di 60 anni di Treviso .

Lega e M5S trovano l'accordo sulla presidenza della commissione speciale della Camera

La commissione speciale del caso è infatti quella della Camera per i provvedimenti urgenti, tra cui il prossimo Def . Così il nuovo presidente della commissione speciale della Camera , il leghista Nicola Molteni .

Governo 2018, accordo Salvini - Di Maio: intesa operativa raggiunta? Le ultimissime

Il leader dei 5 Stelle si rivolge a Silvio Berlusconi: " Dopo 24 anni - dichiara - è il momento di far partire un governo delle nuove generazioni , un governo del cambiamento ". "E' una Lega molto diversa".

Ciak, si rigira: il destino degli allenatori alla seconda stagione

Una stagione anomala, dunque, nel segno di quella continuità sempre più rara quando si tratta di allenatori. Una fra queste è rappresentata da Mourinho , capace al secondo anno di vincere al Porto, Chelsea, Inter e Real.